Chiude l’Associazione 58 Boys. “Fieri di quanto abbiamo fatto”

L'Associazione 58 Boys, nata per tenere viva la memoria dello sfortunato Simoncelli, cesserà le sue attività alla fine dell'anno.

29 dicembre 2018 - 9:46

Alla fine di questo anno solare 2018, l’Associazione 58 Boys si scioglierà. Nata a Coriano il 4 gennaio 2012, due mesi dopo il fatale incidente di Marco Simoncelli durante il Gran Premio della Malesia, l’associazione, “un gruppo di semplici cittadini corianesi spinti dall’affetto per la figura di Marco Simoncelli” (come si sono sempre definiti), ha deciso di cessare le sue attività, ritenendo di aver realizzato tutti gli obiettivi prefissati con la sua nascita.

Ricordiamo gli eventi organizzati nel corso di questo periodo, a partire dal “Motomemorial SicDay”, motoraduno non brandizzato e che ha avuto luogo per ben sette anni. Nel dicembre del 2012 è stato poi inaugurato il “Podio del SIC” nei giardini davanti alla chiesa di Coriano, realizzato sempre dai 58 Boys. L’impegno (lavorativo ed economico) c’è stato anche quando si è trattato di realizzare il museo in ricordo del pilota di Coriano.

Il 20 gennaio 2019, in occasione di quello che sarebbe stato il 32° compleanno del Sic, verrà inaugurata quella che era l’ex casa Santa Marta a Sant’Andrea in Besanigo di Coriano, i cui lavori sono partiti nel 2015 (dopo due anni di attesa per ottenere i permessi) per convertirla in un centro di accoglienza per disabili. Il lavoro dei tanti volontari, in collaborazione con la Fondazione Marco Simoncelli, è stato importante, ma dopo anni d’intensa attività si chiude qui.

Come hanno fatto sapere loro stessi, “Con l’assemblea dei soci del 17 dicembre 2018, si è deliberato lo scioglimento e si è deciso la chiusura dell’associazione al termine del 2018, fieri per quello che abbiamo fatto!”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Casey Stoner ritorna in pista… a Melbourne

Jorge Lorenzo cambia casa: nuova dimora sul lago di Lugano

Corrado Tuzii: “Nel 2004 parlai con Ducati dell’effetto suolo”