Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM

Anthony West fermato nel 2018 per doping torna sui social scusandosi per le gravissime accuse che mesi fa aveva lanciato contro la Federmoto. Da marzo 2021 rientra

28 ottobre 2020 - 16:03

Anthony West, sospeso per doping nel 2018, dal 15 marzo 2021 potrà correre in qualsiasi campionato vorrà. Il pilota australiano, attraverso un video diffuso sui suoi canali social, si è scusato con la FIM. Mossa che suona strana, visto che meno di un anno fa West ne aveva dette di tutti i colori sul conto della Federazione Internazionale.  West aveva avuto problemi con l’antidoping anche nel 2012, quando correva in Moto2.

West Story 

L’otto luglio di due anni fa Anthony West era risultato positivo alla benzoilecgonina, uno dei metaboliti della cocaina, ad un controllo effettuato al termine del round Supersport di Misano. La FIM aveva irrogato una sospensione di due anni, con scadenza il 14 settembre 2020. In quella stagione West avrebbe potuto vincere anche l’Asia Road Racing, opportunità ovviamente cancellata dalla sospensione. I vari appelli erano stati tutti respinti. West si era trasferito in Brasile, per correre nella Superbike locale, tentando di aggirare la squalifica FIM. Ma aveva ulteriormente aggravato la situazione, beccandosi un altro lungo periodo di squalifica.  Lo scorso gennaio, sempre via social, aveva pubblicato un’autentico anatema contro la FIM, tirando in ballo anche Marc Marquez (“Nel 2012 gli hanno fatto vincere il Mondiale con la centralina irregolare”) e Valentino Rossi (“Ha vinto sfruttando gomme che davano solo a lui, è tutto un inganno”)

Le scuse di Anthony 

«Con questa dichiarazione, mi scuso pubblicamente per il mio precedente comportamento nei confronti della FIM; era inaccettabile, umiliante e aggressivo” sono state le parole che Anthony West ha letto da un foglio, apparentemente senza grande convinzione. “Le mie precedenti dichiarazioni sui social media sulla FIM erano offensive e diffondevano maliziosamente false voci. L’ho fatto a causa del mio atteggiamento in quel momento”. Nel 2021 riotterrà la licenza, contando di rientrare in qualche campionato di punta: Superbike, Supersport  oppure il BSB. Ma ormai Anthony West è alla soglia dei 40 anni, e nel video appare vistosamente appesantito. Chi avrà voglia di dare una mano all’ex ragazzo selvaggio?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Kawasaki

Superbike: Test Aragon, quanto andrà veloce la nuova Kawasaki?

Superbike

Superbike: Il calendario Mondiale 2021 è ancora un mistero

Superbike, Andrea Locatelli

Superbike, Andrew Pitt assicura “Andrea Locatelli andrà forte”