Video: Ricordando Joey Dunlop, il mito del TT

Una leggenda: talento, coraggio, umanità. I piloti di oggi dovrebbero riguardarsi questa clip due-tre volte al giorno…

2 commenti

Joey Dunlop non ha mai posato per riviste glamour, nè frequentato i salotti TV. A lui piaceva di più sporcarsi le mani di grasso, e tirare fuori gli artigli quando c’era da fare la differenza tra i pericoli del Tourist Trophy.

All’Isola di Man ha vinto 26 volte, facendo volare ogni tipo di moto: dalla Honda RS 125, alla NSR500 quattro cilindri, che i piloti normali faticavano a domare sulle piste permanenti. Ha vinto il Mondiale TT F1, la serie iridata antesignana della Superbike.

Morì nel 2000, a Tallin, mentre prendeva parte ad una gara minore cui si era iscritto perchè durante il viaggio avrebbe consegnato indumenti e altri beni di prima necessità ai bambini poveri dell’Est Europa. Una missione che Joey svolgeva in silenzio, senza che se ne sapesse in giro. L’Irlanda del Nord lo ha incoronato sportivo più prestigioso di ogni tempo.

Oggi avrebbe 65 anni. Quanto ci manchi, Joey.

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. andreattfan - 3 settimane fa

    Grazie per non dimenticare oltre al pilota (di mondiali TT F1 ne ha vinti 5), anche il grande uomo che era. Tutto è perfettamente sintetizzato dal sottotitolo:” tutti i piloti di oggi dovrebbero riguardare questa clip due tre volte al giorno…” Ma oggi vige la legge dei social purtroppo. Immortale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. marcogurrier_911 - 4 settimane fa

    Bravi…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy