Che personaggio: torna Noryuki Haga, mito Superbike “Allenamento? Io solo c….”

A 42 anni, e dopo 4 stagioni di assenza, il giapponese torna a correre in Italia nel round finale del tricolore a Vallelunga. Ecco chi è.

Commenta per primo!

Noriyuki Haga, uno dei miti della Superbike, torna in scena questo fine settimana nel round finale del campionato italiano a Vallelunga.

NO ALLENAMENTO – Giapponese, 42 anni, non ha mai vinto un titolo Mondiale ma è un’autentica icona per gli appassionati. Ha conquistato il pubblico con la sua guida spericolata, aggressiva, da  pilota tutto cuore. Ma anche per gag irresistibili, come quella che vedete nel video, di qualche anno fa. All’intervistatrice di La7, in italiano, rispose: “Io no allenamento, io solo ch….!

TALENTO – In realtà Nitro-Nori è stato uno dei campionissimi delle derivate dalla serie. Come talento non aveva niente da invidiare a Troy Bayliss, ma gli è mancata la stessa lucidità (e un pò di fortuna) nei momenti tipici. Anche Haga aveva cominciato  con la bicilindrica italiana, in Giappone. Nel ’94, nella prova iridata di Sugo, si fece notare per il fisico paffuto, la tuta a brandelli e uno stile di guida pazzesco. “Averlo dietro è un incubo, Noriyuki prova a passarti anche in posti impossibili” disse una volta Pierfrancesco Chili, uno dei top rider della SBK anni 2000. Con 314 gare all’attivo e 43 vittorie è il quarto pilota più vincente della storia: davanti solo Carl Fogarty (59 trionfi), Troy Bayliss 52 e Jonathan Rea 50.

OCCASIONI – Haga ha sfiorato il Mondiale varie volte, la più clamorosa nel 2000 quando perse il confronto con il texano Colin Edwards, pupillo Honda, per i punti tolti in Sud Africa per assunzione di efredina, un farmaco dimagrante ritenuto doping dalla Federmoto. L’ultima comparsata in Europa fu nel 2013 a Imola, nel Mondiale, con la BMW privata: 15° posto. Haga però non ha mai smesso, ha fatto quattro volte terzo alla 8 ore di Suzuka con la Suzuki Yoshimura e quest’anno è impegnato nell’Asian Road Racing Championship con la Yamaha schierata dal fratello Kensuke: due sesti i migliori piazzamenti.

SUPERSPORT – A Vallelunga correrà in Supersport (medie cilindrate) con la Yamaha di AG Motorsport, struttura satellite della marca di Iwata che fa correre nella 300 (entry class) anche i figli Akito e Ryota, che ha sfiorato il podio nell’ultimo round disputato al Mugello. Haga è molto all’Italia: vive dal ’99 nel milanese e i figli sono nati qui.

CIV Vallelunga Anche West vs Haga, che sfida: il programma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy