Scrambler e Bobber, doppietta Triumph a Eicma

Scrambler e Bobber, doppietta Triumph a Eicma

La Casa inglese lancia la Street Scrambler (su base Street Twin) e la più “americana” delle sue moto

La risposta di Triumph al proliferare di Scrambler e retro-classic si chiama Street Scrambler. Spinta dal motore da da 900 cmc e 55 Cv della Bonneville, ha un nuovo doppio scarico alto, un telaio dedicato per garantire una posizione di guida più dominante, manubrio più ampio, cerchio anteriore da 19” e ammortizzatori posteriori più lunghi. Le dotazioni elettroniche prevedono ride by wire, Abs e controllo di trazione enteambi disinseribili e frizione a coppia assistita. Oltre a dettagli e finiture da vera scrambler: sella passeggero intercambiabile, pedane passeggero e supporti removibili, pannello laterale con piastra portanumero di ispirazione racing e nuovi supporti per il parafango anteriore per montare un cerchio più grande.

Bonneville Bobber "Hold on go fast"
Bonneville Bobber “Hold on go fast”

La Casa inglese si spinge più in là: a fianco della nuova Bobber, di cui abbiamo già raccontato tutto qualche giorno fa, è stata presentata anche la sua prima personalizzazione ufficiale: si chiama “Hold on go fast” ed è l’esempio lampante di come la nuova Bobber di Triumph possa essere un mezzo versatile e un’autentica palestra per le personalizzazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy