La EBR riaccende i motori

La EBR riaccende i motori

La Eric Buell Racing in bancarotta da aprile 2015 sta per riaprire i battenti. La 1190RX che ha corso nel Mondiale SBK è ancora omologata…

Commenta per primo!

La casa americana, nata dalle ceneri della Buell, torna alla produzione dopo essere stata acquisita all’asta dalla Liquid Assets LLC. Prima moto pronta entro la metà di marzo.

Erik Buell è uno di quei personaggi indimenticabili. Dalla sua passione e dalla sua mente geniale sono nati due marchi estremamente importanti nell’ambito motociclistico. Il primo, il più famoso, ovviamente è la Buell, fondata nel 1983 e definitivamente chiusa nel 2009, dopo quasi un ventennio di amministrazione Harley Davidson. Ma questo non ha impedito ad Erik di tornare sulla cresta dell’onda, e già nel 2010 il creatore di moto come la Lightning e la 1125 R si era imbarcato in una nuova avventura: la Erik Buell Racing, o anche EBR.

Purtroppo la EBR non ha mai avuto il successo che meritava veramente. Dopo circa tre anni in cui il business non era riuscito a decollare, Erik vendette il 49% del pacchetto alla Hero Motocorp, colosso indiano produttore di motocicli, ma questo non fu sufficiente ad evitare la bancarotta ad Aprile 2015. Dopo numerose aste, la EBR è terminata nelle mani della Liquid Assets, società specializzata nella vendita dei beni delle società acquisite per saldare i debiti, ma invece di sancire la definitiva chiusura della EBR, la LA ha deciso di riprendere in mano la società e di avviarla nuovamente.

Giunge così la comunicazione che la EBR tornerà a produrre i modelli in gamma, attualmente solo la 1190RX e la 1190SX, riaprendo i battenti ufficialmente dal 1° marzo e assicurando che la prima moto prodotta nel ‘post Hero’ uscirà dalle porte della fabbrica di East Troy entro il 18 di marzo. “Questo non sarebbe stato pssibile senza i ragazzi della EBR. Tutto il merito va a loro, che hanno atteso con pazienza che la tempesta passasse. “ ha detto Bill Melvin Jr., CEO della Liquid Assets “Adesso il cielo si è aperto. EBR può inserire nuovamente la marcia sapendo di avere stabilità finanziaria, un positivo piano multi-annuo e una visione di un decennio davanti a lei. C’è sicuramente spazio per qualche altro investimento o partnership, ma non sono fattori critici. La EBR è nuovamente su una base solida e pronta a muovere passi avanti. Stiamo girando la chiave e rivoltando il gas!”

Anche Erik Buell si è dimostrato entusiasta. Nel comunicato dichiara che “ Sono in attesa del giorno di partenza e di quello della conferenza stampa. Ho dedicato la mia vita a questo progetto e voglio far capire quanto siano incredibili le nostre moto.” Nella nuova amministrazione, Erik ricoprirà il ruolo di Direttore del Reparto Tecnico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy