Valentino Rossi: “Peccato per la caduta, poteva esser una prima fila”

Valentino Rossi: “Peccato per la caduta, poteva esser una prima fila”

Commenta per primo!

Una scivolata alla veloce curva 11 del Circuito di Jerez de la Frontera ha precluso a Valentino Rossi la possibilità di migliorare il quinto riferimento cronometrico conseguito oggi nelle prove ufficiali del Gran Premio di Spagna. Alla sua miglior qualifica stagionale, il “Dottore” ha centrato l’obiettivo minimo preannunciato nella giornata di ieri, vantando in vista della corsa un buon “passo”.

Caduta a parte è andata bene“, afferma Valentino Rossi. “Purtroppo sono caduto in un punto dove sarebbe meglio evitare di ritrovarsi a terra… In quel momento quando ho riaperto il gas mi si è chiuso il davanti, ero troppo piegato e così non ho più fatto in tempo a riprenderla. Mi era già successo al giro precedente all’ultima curva, un piccolo “avvertimento” che mi è costato un buon giro che poteva esser da prima fila

Peccato, ma per fortuna non mi sono fatto nulla e sono comunque nei primi cinque, il mio miglior piazzamento in qualifica della stagione. Questo era il nostro obiettivo minimo perchè, pensando alla gara, bisogna stare subito a contatto con i primi 4 considerato che il mio passo è molto buono. Sarà importante partir bene come a Losail ed Austin, così come sarà fondamentale capire che passo si potrà mantenere sulla distanza: se la scelta sarà quella della “morbida”, la moto tende a scivolare parecchio dopo pochi giri.

Per questo con la squadra cercheremo domattina di trovare qualcosa in termini di elettronica e messa a punto per salvare le gomme, ma già adesso in termini di set-up non siamo messi male“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy