Valentino Rossi: “Non è poi andata così male. Nuovo telaio? C’è ancora da lavorare”

Valentino Rossi: “Non è poi andata così male. Nuovo telaio? C’è ancora da lavorare”

Chiude 8° le qualifiche ufficiali a 1″6 dalla pole

Commenta per primo!

Ripensando allo scorso anno (13° in qualifica, ma costretto alla scattare dalla pit-lane per aver “punzonato” il settimo motore della stagione) non è poi stato un disastro, ma allo stesso tempo Valentino Rossi non può esser soddisfatto del risultato odierno nelle prove ufficiali al MotorLand Aragon, ottavo ed in terza fila “braccato” dalla ART-Aprilia CRT di Aleix Espargaro (distante poco più di 1/10) con una caduta all’attivo a mezz’ora dal termine. Una giornata non esaltante, ma il 9 volte Campione del Mondo cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno…

Tutto sommato è andata anche abbastanza bene considerato che gli altri qui hanno provato due settimane fa e noi no“, ricorda Valentino Rossi ai microfoni di Sport Mediaset nel corso della diretta televisiva su Italia 1. “Per noi questo era praticamente il primo turno di prove sull’asciutto, quindi dovevamo partire quasi da zero. La terza fila non è niente di fantasmagorico, ma non è poi così negativa.

Purtroppo sono scivolato a metà turno, lì abbiamo perso un pò di tempo per migliorare la messa a punto. Bisogna vedere che condizioni ci saranno domani, speriamo sia asciutto già dal Warm Up per individuare la strada da seguire per migliorare la messa a punto.

Per quanto riguarda il nuovo forcellone, secondo me è un “piccolo” miglioramento: anche il nuovo telaio ha migliorato il davanti, ma c’è ancora molto da lavorare…

Aragon per me è sempre stata una pista abbastanza difficile, non sono andato forte negli anni scorsi, in più qui, al contrario di Misano, si scivola molto e soffriamo tanto di spinning. Le gomme? La dura mi piace, ma ci vuole tanto caldo per farla funzionare, almeno 15° in più rispetto ad oggi. Per domani speriamo di esser un pò più veloci sul passo, ma prima di pensare ad un risultato in particolare bisognerà vedere a che punto saranno gli avversari.“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy