Superbike Phillip Island Superpole: Checa porta in pole all’esordio la Ducati 1199 Panigale

Superbike Phillip Island Superpole: Checa porta in pole all’esordio la Ducati 1199 Panigale

Commenta per primo!

Dubbi ed incertezze sul potenziale della nuova Ducati 1199 Panigale R spazzati via in un sol colpo con una strepitosa performance di un Campione del calibro di Carlos Checa. Nonostante un ridotto “kilometraggio” nei test invernali, una brutta caduta ieri (“Forse il peggior highside della mia carriera”), tanti piccoli, grandi problemi e tutte le incognite del caso, la nuova nata di Borgo Panigale ha conquistato grazie al “Toro” la Superpole all’esordio nel Mondiale Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit, con l’iridato 2011 capace di staccare un crono record in 1’30″234, nuovo riferimenti sul tracciato di Victoria per la categoria e virtualmente in prima fila nelle qualifiche della MotoGP dell’ottobre scorso. Una prestazione da rimarcare quella di Carlos Checa, artefice di una giornata da sogno per la Ducati e per il Team Alstare, subito in pole al rientro dopo una stagione d’assenza, pronti a dare il massimo per un 2013 da vivere da protagonisti. Checa domani farà di tutto per portare, così come accaduto nel 2003 a Neil Hodgson con la 999 e nel 2008 a Troy Bayliss con la 1098, la nuova nata di Bologna in trionfo all’esordio in gara, pur incontrando una serie di agguerriti avversari. Il primo risponde al nome di Eugene Laverty, 2° a soli 195/1000 dalla pole, affiancato in prima fila dal compagno di marca Michel Fabrizio, terzo al suo primo weekend da portacolori Red Devils Roma in sella ad una competitiva Aprilia RSV4 Factory, autore questa mattina nelle seconde qualifiche di un eccezionale 1’30″387. Michel Fabrizio completa la prima fila Si ritroveranno invece in seconda fila Tom Sykes e Marco Melandri, autori dello stesso riferimento cronometrico spaccato al millesimo, ma con un buon passo per giocarsi la vittoria domani nelle due manche insieme a Sylvain Guintoli (6°), Leon Camier (buon 7° con la Suzuki Yoshimura del team Crescent), mentre accusano qualche problema di troppo le due Fireblade Ten Kate di Pata Honda affidate a Leon Haslam e Jonathan Rea, gli ultimi tra i 9 eletti nella decisiva Superpole-3. Aprirà la quarta fila in qualità di primo escluso dalla SP3 Davide Giugliano, “beffato” da un Leon Haslam concreto al suo ultimo giro utile (e per soli 16/1000 a vantaggio del conterraneo Michel Fabrizio), affiancato nell’ordine da Loris Baz (11° all’esordio in un weekend di gara a Phillip Island) e Chaz Davies, dodicesimo al battesimo da nuovo pilota ufficiale del rinnovato BMW Motorrad GoldBet SBK Team. Non hanno superato il primo “taglio” della SP1 invece il rientrante Max Neukirchner, 13° ed a sua volta preceduto nella SP1 per poco più di 1/10 da Baz, il nostro Ivan Clementi (15° con la BMW dell’esordiente HTM Racing) così come il bi-Campione Australian Superbike e wild card dell’evento Jamie Stauffer, subito a terra al primo giro di pista al “Southern Loop”, vanificando in un sol colpo le proprie chance di accedere alla SP2. L’australiano del Team Honda Racing scatterà in ogni caso davanti all’omologo di palmares ASBK Glenn Allerton (16°), primo tra gli esclusi alla Superpole in compagnia di Jules Cluzel (penalizzato dal cedimento del propulsore Yoshimura nella mattinata), la coppia del Team Pedercini formata da Alexander Lundh e Federico Sandi più Vittorio Iannuzzo, 20esimo in griglia al suo rientro in Superbike, scalando una posizione a seguito del forfait di Ayrton Badovini. Domani alle 12:00 e 15:30 locali (le 2:00 e 5:30 italiane) le prime due gare della stagione 2013. eni FIM Superbike World Championship 2013 Phillip Island, Classifica Tissot-Superpole (SP3) 01- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – 1’30.234 02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.195 03- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 0.347 04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.381 05- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.381 06- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.449 07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.757 08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.764 09- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.508 La Griglia di Partenza 01- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R 02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory 03- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory 04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R 05- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 06- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory 07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR 09- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR 10- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory 11- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R 12- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 13- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R 14- Jamie Stauffer – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR 15- Ivan Clementi – HTM Racing – BMW S1000RR 16- Glenn Allerton – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR 17- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 18- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R 19- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R 20- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy