MotoGP: Test Aragon, Lorenzo precede Rossi, in pista Honda 2014 e Suzuki

MotoGP: Test Aragon, Lorenzo precede Rossi, in pista Honda 2014 e Suzuki

di Redazione Corsedimoto

Dopo una tormentata giornata di martedì condizionata dal maltempo, al Motorland Aragón di Alcañiz splende il sole consentendo alle squadre della top class presenti di lavorare a pieno regime per lo sviluppo di nuove parti per il prosieguo della stagione e, nel caso di Honda e Suzuki, addirittura per il futuro a medio-lungo termine nella top class. Se ieri soltanto Stefan Bradl (qualche giro con la RCV 2014) e Alvaro Bautista (impegnato in prove comparative di messa a punto e delle sospensioni Showa) hanno preso il via della pista, nella mattinata odierna sono già usciti dai box tutti i piloti della top class a cominciare da Jorge Lorenzo, in questo momento il più veloce in pista in 1’49″297 con 19 giri all’attivo con la propria Yamaha YZR M1.

Con il Yamaha Factory Racing Team trasferitosi ieri 250 kilometri più a sud da Montmelò ad Alcañiz, a poco meno di 3/10 figura Valentino Rossi (1’49″569), poco meglio rispetto a Dani Pedrosa impegnato così come Marc Marquez nella prima presa di contatto con la Honda RC213V MotoGP 2014. Il capoclassifica di campionato figura terzo in graduatoria in 1’49″705, mentre l’iridato Moto2 in carica si attesta sull’1’50″351.

Regolarmente in pista anche il prototipo Suzuki MotoGP con Randy De Puniet per il momento rimasto al di sopra dell’1’51” (1″9 il distacco dalla vetta), ma come evidenziato nella giornata di lunedì al Circuit de Catalunya di Montmelò già con un discreto margine per contenere il divario, specie considerato che il Suzuki Test Team si fermerà al Motorland Aragón anche per la giornata di domani.

Le prove odierne ad Alcañiz si concluderanno invece alle 18:00 in punto, con le squadre presenti (Repsol Honda, LCR, Gresini e Yamaha Factory) che si dirigeranno verso il TT Circuit Van Drenthe di Assen, teatro del prossimo appuntamento stagionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy