MotoGP Sepang Qualifiche: Pedrosa torna in pole, tripletta Honda

MotoGP Sepang Qualifiche: Pedrosa torna in pole, tripletta Honda

Rossi cade ed è soltanto nono in griglia, 5° Simoncelli

Commenta per primo!

In una MotoGP formato “Honda Trophy”, senza Jorge Lorenzo, nell’ormai consueto problematico sabato di Valentino Rossi con Ducati, Dani Pedrosa torna in pole position grazie ad uno spaventoso ultimo settore. Protagonista di una scivolata senza conseguenze dopo soli 12 minuti dal via della prove, il tri-campione del mondo è stato in grado di scendere sino al riferimento cronometrico di 2’01″462, sufficiente a conseguire la seconda pole stagionale dopo Brno, la 37° in carriera nelle tre classi del Motomondiale a pari merito con Casey Stoner, secondo e battuto per l’inezia di 29 miseri millesimi.

Un bel confronto in vista della gara di domani dal quale non si può escludere Andrea Dovizioso, terzo in griglia a 0″204 dalla pole, perdendo tutto nell’ultimo settore del Sepang International Circuit dove Pedrosa, ad occhio nudo, fa davvero la differenza. Il Repsol Honda Team, formazione ufficiale HRC nella top class, arriva così a monopolizzare la prima fila con il chiaro intento in gara di chiudere i giochi anche per quanto concerne la graduatoria “teams”, dopo aver già conseguito i trionfi nelle classifiche piloti e costruttori a Phillip Island.

In questo contesto non figurano le Yamaha: con Jorge Lorenzo in infermeria, tiene alti i colori dei Tre Diapason Colin Edwards, sorprendente quarto a precedere Marco Simoncelli, lasciando Ben Spies (caduto e non al meglio della forma fisica) in 16° e penultima posizione davanti soltanto al tester Yamaha MotoGP Katsuyuki Nakasuga, sostituto di “Porfuera” per questo fine settimana, contenendo lo svantaggio a 2″6 in questa sua prima esperienza nella classe regina.

In casa Ducati si vive il tradizionale sabato dalle grandi aspettative, naufragate in qualche piazzamento o poco più. Nicky Hayden, con un buon giro seguendo Stoner, spicca il 6° riferimento cronometrico che vale la seconda fila, 2 decimi meglio di Valentino Rossi, 9° dopo un’immancabile scivolata, la tredicesima di questa stagione, dalla dinamica come spesso capita di difficile interpretazione: tornantino in contropendenza della curva 9, rilascia la leva del freno, aziona il gas, parte il posteriore e via. Salvando il salvabile scatterà dalla terza fila, giusto a 12 mesi dall’ultima vittoria conseguita proprio a Sepang..

MotoGP World Championship 2011
Sepang, Classifica Qualifiche

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC212V – 2’01.462
02- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.029
03- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team – Honda RC212V – + 0.204
04- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.548
05- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.643
06- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP11.1 – + 0.710
07- Hiroshi Aoyama – San Carlo Honda Gresini – Honda RC212V – + 0.792
08- Alvaro Bautista – Rizla Suzuki MotoGP – Suzuki GSV-R – + 0.870
09- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP11.1 – + 0.933
10- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.294
11- Randy De Puniet – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.477
12- Loris Capirossi – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.615
13- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP11 – + 1.976
14- Hector Barbera – Mapfre Aspar Team – Ducati Desmosedici GP11 – + 2.157
15- Toni Elias – LCR Honda MotoGP – Honda RC212V – + 2.184
16- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 2.216
17- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 2.610

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy