MotoGP Mugello Qualifiche: Pedrosa batte Lorenzo per 0″069, Dovizioso 3°, Rossi 7°

MotoGP Mugello Qualifiche: Pedrosa batte Lorenzo per 0″069, Dovizioso 3°, Rossi 7°

di Redazione Corsedimoto

Tutto sembrava portare verso la terza pole position consecutiva al Mugello di Jorge Lorenzo, ma mai, specie quest’anno, si possono fare i conti senza Dani Pedrosa. Apparentemente in difficoltà nella giornata di ieri, tornato ai vertici della graduatoria soltanto nella conclusiva mezz’ora di prove libere pre-qualifiche, con un gran giro finale in 1’47″157 il capoclassifica di campionato ha soffiato per soli 69/1000 la pole ad un Jorge Lorenzo fino a quel momento inavvicinabile, in 3 distinte occasioni (1’47″621, 1’47″593, 1’47″226) in grado di ritoccare il proprio miglior riferimento cronometrico, ma costretto nel finale ad arrendersi al connazionale dal 2006 portacolori ufficiale Repsol Honda nella top class.

Una vera impresa da parte del tri-Campione del Mondo, bravo a conquistare la prima pole stagionale e la 43esima in carriera (25 delle quali conseguite in MotoGP) nel Motomondiale, in un “Q2” combattutissimo che ha riproposto nuovamente in prima fila Andrea Dovizioso, terzo assoluto con la Ducati Desmosedici GP13 ufficiale seppur dolorante al collo per la brutta caduta di ieri. Il “Dovi”, sfruttando una scia di Pedrosa (con chiarimento in “parco chiuso” al seguito) bissa così l’exploit di Le Mans (e, se vogliamo, di Hector Barbera dello scorso anno) riportando il tricolore in prima fila, un traguardo che sfuma da 41 Gran Premi a questa parte a Valentino Rossi, nuovamente in terza fila (7°) a 7 decimi dalla pole.

Si prospetta una gara in salita, ma con il “passo” per puntare quantomeno al podio, per il dominatore incontrastato al Mugello per 7 anni consecutivi dal 2002 al 2008, preceduto in griglia da Cal Crutchlow (quarto nonostante una scivolata ad inizio sessione alla “Borgo San Lorenzo”), Stefan Bradl e Marc Marquez, sesto dopo aver superato insieme a Bradley Smith (11°) la “tagliola” del Q1 dopo i problemi incontrati nella terza sessione di prove libere. In piena top-10 non mancano nemmeno le altre Ducati conotte da Nicky Hayden (8°) e dalla wild card d’eccezione Michele Pirro (10° con la Desmosedici GP13 “Laboratorio”), poco staccato Aleix Espargaro che fa sua l’ennesima pole tra le CRT con la ART del team Aspar, qualificatosi direttamente al “Q2”.

Scatterà dalla quinta fila invece la superstite Pramac Ducati affidata ad Andrea Iannone, tredicesimo in griglia e primo degli esclusi al “Q1” a vantaggio di Marquez e Smith, con un riferimento cronometrico sotto di 1/1000 rispetto alla seconda ART-Aprilia CRT condotta da Randy De Puniet. Più attardati i due nostri portabandiera dei “Claiming Rule Team” Danilo Petrucci (16° con la Ioda-Suter-BMW) e Claudio Corti (18° su FTR Kawasaki del Forward Racing), decisi domani a conquistare punti mondiali e, nell’eventualità della pioggia, giocarsi credibili chance per la vittoria “di classe” CRT.

MotoGP World Championship 2013
Autodromo Internazionale del Mugello, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’47.157
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.069
03- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.471
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.475
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.580
06- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.606
07- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.715
08- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.849
09- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.198
10- Michele Pirro – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.407
11- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.549
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.608 (CRT)

Classifica “Q1”

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’48.524
02- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.336
03- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.741
04- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 0.742 (CRT)
05- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1.323 (CRT)
06- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1.994 (CRT)
07- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.177 (CRT)
08- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.205 (CRT)
09- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 2.263 (CRT)
10- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 2.565 (CRT)
11- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.715 (CRT)
12- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 3.457 (CRT)
13- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 3.624 (CRT)
14- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 3.821 (CRT)

La Griglia di Partenza

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
03- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V
06- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V
07- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
08- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
09- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V
10- Michele Pirro – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP13
11- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
13- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
14- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
15- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
16- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
17- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
18- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
19- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 (CRT)
20- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 (CRT)
21- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 (CRT)
22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 (CRT)
23- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
24- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy