MotoGP Losail Qualifiche: Lorenzo su Crutchlow, Dovizioso sfiora la prima fila con la Ducati, 7° Rossi

MotoGP Losail Qualifiche: Lorenzo su Crutchlow, Dovizioso sfiora la prima fila con la Ducati, 7° Rossi

Commenta per primo!

Se questo è lo spettacolo proposto, il nuovo “format” delle qualifiche ufficiali della MotoGP è promosso a pieni voti. Nei concitati quindici minuti del “Q2” riservati a 12 attesi protagonisti della top class (10 eletti dalla classifica combinata dei primi tre turni di prove libere, 2 “ripescati” dal “Q1”) Jorge Lorenzo fa valere la “legge del Campione”: pole position in 1’54″714, la 52esima in carriera nel Motomondiale, la metà esatta delle quali (26) conseguite nella top class. Un gran giro a parte del quattro volte iridato, a suo solito “maestro” del giro veloce riuscendo ad interpretare al meglio il nuovo “format” di qualifica e proponendosi, manco a dirlo, come potenziale favorito per la vittoria domani. “Porfuera”, nelle prove con un passo-gara costantemente sull’1’56”, dovrà vedersela con un Cal Crutchlow in gran spolvero, 2° scontando 202/1000 dalla pole, ma con un ritmo-gara simile nonostante la disponibilità della M1 “Clienti” schierata (ed ottimamente preparata) dal Team Tech 3.

“The Dog” scatterà in prima fila per la nona volta in carriera nella MotoGP affiancato da un “ritrovato” Dani Pedrosa, terzo pur vedendosi protagonista di un contatto (nel senso letterale del termine) con il proprio nuovo, scomodo compagno di squadra Marc Marquez, penalizzato da questa incomprensione tanto da ritrovarsi costretto a scattare dalla seconda fila (6°). Accanto a lui si ritroverà l’ex rivale in Moto2 Stefan Bradl (5° con LCR Honda), ma soprattutto un eccezionale Andrea Dovizioso, quarto portando ad un soffio (sono mancati 9 millesimi!) dalla prima fila la Ducati Desmosedici GP13, grande protagonista della sessione a scapito del suo predecessore a Borgo Panigale Valentino Rossi, soltanto 7° scontando quasi 1″ (997 millesimi) dal proprio team-mate Lorenzo. Il 9 volte Campione del Mondo prenderà in via con accanto Alvaro Bautista e Bradley Smith, inq uarta fila all’esordio nella top class Andrea Iannone, insieme ad Aleix Espargaro (12°) ripescato nel “Q1” ed in grado di lasciarsi alle spalle Nicky Hayden.

Primo dagli esclusi del “Q1” invece Ben Spies, 13° in griglia e protagonista di una scivolata nella mezz’ora di prove libere pre-qualifiche, ritrovandosi affiancato in quinta fila da Randy De Puniet (4/10 netti subiti nel “Q1” dal proprio compagno di squadra Espargaro) e da un sorprendente Lukas Pesek, 3° di classe CRT e 5° nel “Q1” con la prima Ioda-Suter-BMW. Il pilota ceco, esordiente nella top-class, prenderà il via davanti a Yonny Hernandez (scivolato nelle FP4 con la ART-Aprilia di PBM UK), Hiroshi Aoyama (BQR-FTR), il connazionale Karel Abraham (ART) ed il proprio compagno di squadra Danilo Petrucci, 20esimo in griglia con accanto Claudio Corti, 21esimo con la FTR Kawasaki del Forward Racing. Domani alle 18:00 locali (le 17:00 italiane) in programma i 20 minuti di Warm Up a precedere la prima gara della stagone con lo spegnimento del semaforo alle 22:00 di Losail, le 21:00 in Italia ed in pieno “prime time” televisivo.

MotoGP World Championship 2013
Losail International Circuit, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’54.714
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.202
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.437
04- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.446
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.763
06- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.931
07- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.997
08- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.156
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.601
10- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.809
11- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.953
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.350 (CRT)

La Griglia di Partenza

01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V
04- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V
06- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V
07- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
08- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
10- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
11- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
13- Ben Spies – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
14- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
15- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
16- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 (CRT)
17- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 (CRT)
19- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
20- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
21- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
22- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
23- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 (CRT)
24- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 (CRT)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy