MotoGP: Lorenzo chiude al top i test di Aragon, Pedrosa resta il più veloce, progressi per Rea

MotoGP: Lorenzo chiude al top i test di Aragon, Pedrosa resta il più veloce, progressi per Rea

Commenta per primo!

Con quattro piloti su cinque sotto al muro dell’1’49” è andata in archivio la seconda e conclusiva giornata di test privati di Honda e Yamaha al MotorLand Aragon di Alcaniz, prossima meta della MotoGP in data 30 settembre, occasioni per i duellanti al titolo Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa di affilare le armi per la fase decisiva della stagione 2012. Se ieri era stato Dani Pedrosa a spiccare il miglior riferimento cronometrico con l’1’47″983 valso il nuovo primato della pista, nella mattinata odierna Jorge Lorenzo ha migliorato di 2 decimi l’1’48″471 personale siglato ieri arrivando al best-time della giornata in 1’48″244 (secondo l’ufficio stampa Yamaha 1’48″351), sotto alla pole record di Casey Stoner dello scorso anno in 1’48″451, ma soprattutto con un passo-gara di quasi 1″ meglio rispetto al 2011 con la 800cc. Il capo-classifica di campionato, sceso in pista anche con il telaio 2013 e con un nuovo “step” motoristico, si è concentrato prevalentemente sulla definizione della miglior messa a punto svolgendo una probante simulazione di gara con ottimi responsi, tanto da chiudere con ben 77 tornate del MotorLand Aragon all’attivo. Prove comparative anche per Dani Pedrosa, attestatosi sull’1’48″499, in pista con un nuovo impianto di scarico per migliorare l’erogazione del V4 Honda ed un inedito ammortizzatore posteriore finalizzato a trovar maggior grip in uscita dalle curve. Il vincitore di Indy e Brno è stato avvicinato dal compagno di marca Stefan Bradl, alternatosi tra la sua attuale RC213V del team LCR Honda al prototipo 2013 “Made in HRC”, riuscendo a spiccare un significativo 1’48″834 a precedere Ben Spies, al lavoro in condizione-gara viaggiando sotto all’1’49” con un promettente 1’48″946, in linea con l’1’48″647 siglato ieri. Qualche progresso anche da parte di Jonathan Rea, arrivato alla sua terza giornata di test con la Honda RC213V orfana dell’infortunato Casey Stoner in 1’50″057, 1″5 e spiccioli di svantaggio rispetto al compagno di squadra Dani Pedrosa. Per “Johnny”, già in volo verso la Germania in vista della terz’ultima prova del Mondiale Superbike, segnali incoraggianti in vista dell’esordio in gara del 16 settembre prossimo a Misano Adriatico. MotoGP World Championship 2012 Test MotorLand Aragon, Classifica 2° Giorno 01- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’48.244 02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’48.499 03- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – 1’48.834 04- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’48.946 05- Jonathan Rea – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’50.057 Classifica combinata dei due giorni 01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’47.983 02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’48.244 03- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’48.647 04- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – 1’48.834 05- Jonathan Rea – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’50.057

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy