MotoGP: le scelte Bridgestone per il Sachsenring

MotoGP: le scelte Bridgestone per il Sachsenring

Torna l’extra-dura all’anteriore che mancava dal Qatar

Commenta per primo!

Il fornitore unico di pneumatici per il mondiale MotoGP, Bridgestone, ha rivelato le scelte riguardo ai pneumatici che saranno a disposizione in questo week-end sul circuito del Sachsenring, ottava prova di questa stagione 2010. Nonostante i “soli” 3675 m di lunghezza, il tracciato della Germania dell’est (sul quale il circus del Motomondiale è tornato a correre nel 1998) è famoso per non essere “gentile” con le gomme, vista le altissime temperature raggiunte dalle coperture, a causa del tarmac abrasivo di cui è composta la pista. Il senso anti-orario di percorrenza e la prevalenza di curve a sinistra (dieci, contro le sole quattro a destra) inoltre, richiedono un pneumatico anteriore asimmetrico.

A differenza delle precedenti gare tuttavia, l’asimmetria risulterà invertita, viste le lunghe curve a sinistra che mettono sotto sforzo la corrispondente spalla del pneumatico. Inoltre, il Sachsenring è uno dei circuiti che mette più a dura prova la copertura anteriore, tanto che Bridgestone ha optato per le seguenti opzioni: dura ed extra-dura. Quest’ultima soluzione quest’anno è stata fornita ai piloti solamente in occasione del round inaugurale del Qatar, e fino ad ora mai riproposta.

Per quanto riguarda il posteriore, Bridgestone riproporrà le mescole del GP di Catalunya, ovviamente ribaltate, vista la presenza di accelerazioni in uscita di curva che possono dirsi simili a quelle presenti sul tracciato che è stato ospite dell’ultimo round disputato. L’incognita tempo, sempre molto variabile in questa zona della Germania, giocherà sicuramente un ruolo cruciale nel successo o meno di queste scelte.

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy