MotoGP: le novità del regolamento 2010, Moto2 compresa

MotoGP: le novità del regolamento 2010, Moto2 compresa

Due moto per la GP, nella Moto2 monogomma Dunlop

Commenta per primo!

Nel corso del weekend di Assen del Motomondiale la Commissione Grand Prix ha deliberato alcune novità per la stagione 2010 nelle classi MotoGP e Moto2. Carmelo Ezpeleta (CEO di Dorna), Claude Danis (FIM), Hervé Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA) alla presenza di Vito Ippolito (Presidente FIM), Ignacio Verneda (FIM Sport Director), Javier Alonso (rappresentante Dorna) e Paul Butler (Segretario del meeting) hanno deciso che il prossimo anno nella MotoGP il programma di prove resterà il medesimo: un turno al venerdì della durata di 60 minuti, uno al sabato mettina e le pomeridiane qualifiche.

Nella top class è stato nuovamente confermata la possibilità di “punzonare” un massimo di 2 moto alle ispezioni tecniche, “scongiurando” così l’eventualità di ridurre, così come in 125, di veder schierata una sola moto per pilota.

Novità invece nella Moto2, che proprio ad Assen è stata portata in pista dal team Blusens per alcuni giri di prova con illustri tester quali Alex Criville, Jurgen Van Den Goorbergh, Dirk Heidolf, Steve Parrish e Max Temporali. Non ci sarà la “lotta” tra i costruttori di pneumatici, bensì il monogomma Dunlop fino alla stagione 2012. La dimensione degli pneumatici sarà di 3.75″ X 17″ all’anteriore, 6.00″ X 17″ al posteriore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy