MotoGP Le Mans Prove 2: Pedrosa, Marquez, Rossi e Lorenzo in 0″166

MotoGP Le Mans Prove 2: Pedrosa, Marquez, Rossi e Lorenzo in 0″166

Commenta per primo!

Con le previsioni che preannunciano l’avvento della pioggia per domani, inevitabilmente tutti e 24 i piloti della MotoGP hanno sfruttato la seconda sessione di prove libere del venerdì al “Circuit Bugatti” di Le Mans per portar avanti il lavoro di messa a punto delle proprie moto, ma anche per garantirsi uno dei 10 posti a disposizione per il decisivo “Q2” delle qualifiche ufficiali senza dover passare per la tagliola del “Q1”. In un concitato finale con tutti in pista con gomma morbida e tanta voglia di dar vita ad un proverbiale “time attack” Dani Pedrosa, reduce dal trionfo (il primo stagionale) conseguito a Jerez de la Frontera, si è riconfermato ai vertici della classifica in 1’34″035, ma con un risicato margine di vantaggio nei confronti dei suoi più diretti inseguitori: 134 millesimi a scapito del proprio compagno di squadra e capoclassifica di campionato Marc Marquez, 138 su Valentino Rossi, 166 rispetto a Jorge Lorenzo. Sul tracciato dove vanta trascorsi favorevoli (vittorie nelle stagioni “mondiali” tra 125cc e 250cc del triennio 2003-2005), il portacolori del Repsol Honda Team ha fatto una (minima) differenza soprattutto nel terzo e quarto settore, avvicinato soltanto nel finale da un Marc Marquez in risalita dopo il complicato avvio della mattinata, soltanto 7° nella graduatoria dei tempi. Alla doppietta di casa HRC hanno prontamente risposto in casa Yamaha Factory con Valentino Rossi e Jorge Lorenzo a braccetto in terza e quarta posizione, con il 9 volte Campione del Mondo più volte sul passo dell’1’34″1, ritrovandosi ad un certo punto quale più diretto inseguitore di Pedrosa a soli 94 millesimi. Buon balzo in avanti del “Dottore” che si prende, aspettando il prosieguo del weekend, la soddisfazione di precedere Lorenzo, 4° pur scontando 166 millesimi dal primato a completare il lotto de “I Fantastici 4” al comando della classifica. Valentino Rossi in scia a Pedrosa e Marquez Non sfigura affatto Stefan Bradl, 5° assoluto con la Honda RC213V del team LCR di Lucio Cecchinello (altro ex-vincitore a Le Mans nella classe 125cc), a 0″264 da Pedrosa, ma soprattutto davanti agli altri piloti virtualmente eletti per il “Q2”: Cal Crutchlow, i Ducatisti Andrea Dovizioso e Nicky Hayden, Alvaro Bautista ed Aleix Espargaro, con i primi 9 racchiusi in 0″704. Competitivo ed agguerrito plotone di testa con il solito Espargaro riferimento tra le CRT, anche a scapito delle MotoGP 1000cc di Bradley Smith (11° e con il secondo “dritto” in pieno curvone “Dunlop), Andrea Iannone (brutta caduta in uscita dal “Raccordement”, 12° e comprensibilmente non al meglio della forma fisica) e Michele Pirro, 14° in sostituzione dell’infortunato Ben Spies in Ducati Pramac. Per completare il novero dei piloti italiani Claudio Corti è 17° con la FTR Kawasaki del Forward Racing, chiude 19° Danilo Petrucci con la Ioda-Suter-BMW preceduto dal rientrante Karel Abraham. Domattina conclusiva sessione di prove libere, con ogni probabilità “bagnate” dalla pioggia. MotoGP World Championship 2013 Circuit Bugatti Le Mans, Classifica Prove Libere 2 01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’34.035 02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.134 03- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.138 04- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.166 05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.264 06- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.477 07- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.543 08- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.555 09- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.704 10- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.010 (CRT) 11- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.327 12- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.398 13- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.412 (CRT) 14- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.829 15- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1.905 (CRT) 16- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.414 (CRT) 17- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.608 (CRT) 18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 2.724 (CRT) 19- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.729 (CRT) 20- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.786 (CRT) 21- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 3.069 (CRT) 22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 3.843 (CRT) 23- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 3.988 (CRT) 24- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 4.783 (CRT) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy