MotoGP: le dichiarazioni dei piloti alla vigilia di Brno

MotoGP: le dichiarazioni dei piloti alla vigilia di Brno

I commenti dei piloti prima del GP di Repubblica Ceca

di Redazione Corsedimoto

Dopo tre settimane di sosta la MotoGP torna in pista per il Gran Premio di Repubblica Ceca all’Automotodrom di Brno, con Jorge Lorenzo che può vantare ben 72 punti di vantaggio in classifica rispetto a Dani Pedrosa. Proprio da loro partiamo nel riportare le dichiarazioni dei protagonisti alla vigilia del GP che segna il “giro di boa” della stagione 2010. Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha Team)Le vacanze sono state perfette: dieci giorni nei Caraibi per riposarmi e divertirmi e ricaricare le batterie per la seconda metà della stagione. Ne avevo bisogno perché il calendario è stato impegnativo negli ultimi mesi e ora posso concentrarmi sul resto della stagione. Andiamo a Brno, una pista che mi piace e dove ho vinto tre volte, ma mai in MotoGP. Non vi ho ancora ottenuto un podio e questa è la mia sfida: il mio primo podio nella seconda parte della stagione! La Repubblica Ceca è un bel Paese, con persone straordinarie ed anche la pista è impressionante, veloce e con bellissimi scollinamenti. Dopo la gara rimarrò a Brno a provare del materiale nuovo, qualcosa in grado di migliorare la mia M1 per l’atto finale del campionato. E’ un buon posto per ripartire!“. Dani Pedrosa (Repsol Honda Team)Questa per me è stata sicuramente una delle mie migliori vacanze estive di questi anni. Non ho fatto nulla di speciale, ma ho trascorso del tempo con i miei amici a far surf in spiaggia pensando esclusivamente a divertirmi e rilassarmi senza dover pensare a recuperare da un infortunio come successo negli ultimi anni. E’ davvero una grande differenza, ve lo assicuro, adesso ho ricaricato le batterie e potrò affrontare la seconda parte di stagione con più energia. Non vedo pertanto l’ora di correre a Brno, è uno dei circuiti più difficili ed esigenti del calendario, ma anche tra i più divertenti in sella ad una MotoGP, ha praticamente tutto: cambi di pendenza, curve veloci, grandi staccate. C’è una sola buona traiettoria da seguire per spiccare un buon tempo sul giro, ma essendo un circuito molto lungo c’è la necessità di restare concentrato in tutti i settori. Qui sono salito sul podio diverse volte cogliendo anche due vittorie, ne vorrei adesso aggiungere una in MotoGP. Sarà di certo un fine settimana impegnativo anche perchè proveremo lunedì dopo la gara: è l’ultima occasione prima del termine del campionato e dobbiamo esser sicuri di fare un buon lavoro per aiutarci nelle prossime gare“. Casey Stoner (Ducati Marlboro Team)Brno è una delle mie piste preferite, mi è piaciuta fin dalla prima volta che vi ho corso nel 2002. E’ molto larga, ha un disegno fluido con numerosi cambi di direzione e offre molte opportunità per i sorpassi. E’ un tipo di tracciato che di solito favorisce gare spettacolari. Non vedo l’ora di correrci, l’anno scorso non c’ero e devo dire che mi è mancato. Cercherò di rifarmi quest’anno, speriamo di riuscire a mettere bene a punto la moto per trovare un paio di decimi e poter lottare per la vittoria“. Valentino Rossi (Fiat Yamaha Team)E’ stata una buona pausa e queste due settimane mi hanno dato la possibilità di lavorare sulla mia condizione fisica. Mi sento bene con la gamba e la spalla e mi auguro che questo fine settimana mi sentirò ancora meglio. Brno è una pista fantastica per me, ed è sempre speciale tornarvi perché è il primo circuito sul quale io abbia mai vinto. L’anno scorso ho fatto una grande gara ma quest’anno sarà più difficile perché non sono ancora completamente in forma. Comunque, non vedo l’ora di tornare in moto. Abbiamo ancora metà stagione e spero di riuscire a disputare una buona seconda metà del campionato!“. Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team)Siamo motivati per la gara di Brno e sono fiducioso che qui possiamo ottenere un buon risultato. Il nostro obiettivo è quello di lottare per il secondo posto di campionato e per questo dobbiamo lottare per vincere ad ogni gara. La tappa di Brno sarà importante, anche per i test di lunedì dove avremo l’occasione di provare delle novità per fare degli ulteriori passi in avanti. Brno è un circuito veloce ed impegnativo, ci sono curve ad ampio raggio molto esigenti dove è necessario adattare il proprio stile di guida per assecondare il disegno del tracciato. In più l’atmosfera è sempre speciale, dalle colline si sente l’apporto del pubblico. Arrivo a Brno dopo un periodo di vacanza trascorso al mare, vicino a casa mia, insieme alla mia famiglia, ai miei amici e a mia figlia Sara, ma adesso sono pronto a tornare in pista“. Nicky Hayden (Ducati Marlboro Team)E’ piacevole tornare dopo due settimane di vacanza e Brno è una bella pista dove riprendere. Penso che piaccia a tutti i piloti perché è veloce, aperta e molto scorrevole, decisamente diversa dalle ultime piste dove abbiamo corso, Sachsenring e Laguna, entrambe piuttosto strette e con molto curve da seconda. Inaugura la seconda parte della stagione nella quale, dopo una serie di risultati discreti, dobbiamo fare un altro passo in avanti. Non è facile con il livello di competitività che ha raggiunto questo campionato ma io penso si debba sempre provare a progredire. Dopo la gara c’è un giorno di test che spero ci dia la possibilità di lavorare bene per una seconda parte di stagione in crescendo“. Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini)Dopo la caduta in gara a Laguna mi è rimasto un pò di amaro in bocca. Onestamente dopo le prove e le qualifiche pensavo di poter fare molto bene ed invece in gara ho fatto più fatica di quello che mi aspettavo e poi è arrivata anche la caduta. Non è stata una bella cosa. Quando si cade si va sempre via dal Gran Premio con le orecchie un pò basse. Nella pausa ho fatto una breve vacanza in Sardegna e poi mi sono subito dedicato alla preparazione in vista di questo Gran Premio che sarà per me molto importante. Brno è una pista che mi piace molto e sulla quale ho sempre disputato belle gare. Negli ultimi due anni sono arrivato terzo nel 2008 e l’anno scorso ho vinto. In Repubblica Ceca sono sempre andato forte e quindi spero di fare un buon risultato anche quest’anno. Avremo inoltre maggior confidenza con l’elettronica che la Honda ci ha consegnato in America e quindi la moto dovrebbe essere decisamente più performante“. Randy De Puniet (LCR Honda MotoGP)Era la prima volta dal mio debutto che seguivo un GP (Laguna Seca) in TV e non è stato facile ma nello stesso tempo ho avuto la possibilità di riposarmi un po’. Un paio di giorni dopo l’intervento ho lasciato l’ospedale in Germania ed ho iniziato i trattamenti nella Camera Iperbarica all’Ospedale Saint Marguerite a Marsiglia seguito dallo staff del Dottor Mathieu Coulange. Questa macchina aumenta la pressione e il livello di ossigeno in modo da velocizzare la riparazione dei tessuti del corpo. Poi mi sono spostato a Cannes per proseguire la riabilitazione seguito dal Dottor Marc Saramito e dal fisioterapista Bernard Achou iniziando delle sedute di ultrasuoni che servono a rafforzare le ossa. Infine Lunedì sono tornato a casa ad Andorra ed ho continuato con gli ultrasuoni in casa attraverso un apparecchio domestico e ho finalmente cominciato a fare sport. Tutti i giorni vado in palestra a fare bici e alleno la parte alta del corpo con esercizi specifici ed elastici. I dottori rimangono sempre stupiti dalla rapidità con la quale sto recuperando le forze e sinceramente sono sbalordito anche io! Ogni giorno che passa uso sempre meno le stampelle. Spero vivamente di poter scendere in pista a Brno… tuttavia la decisione finale spetterà al Medico del circuito e al Dottor Costa che esamineranno la mia gamba e le mie condizioni globali Giovedì prossimo“. Marco Melandri (San Carlo Honda Gresini)A Laguna Seca pensavo di fare decisamente meglio ed invece ho dovuto, purtroppo, constatare che la mia condizione fisica non era ancora al meglio. In gara non accusavo dolore alla spalla ma dopo dieci giri non avevo più forza e guidavo scomposto. Non avevo feeling in ingresso curva e non ero veloce come mi aspettavo. Durante la pausa ho fatto una breve vacanza al mare dedicandomi comunque costantemente alla fisioterapia nella speranza di poter recuperare in pieno le mie forze per la gara di Brno. Il circuito della Repubblica Ceca mi piace e se avrò recuperato, come spero, la mia miglior condizione che mi permetta di essere costante per tutta la gara cercherò di avvicinarmi al gruppo dei migliori. Non sono contento dell’attuale situazione, non mi piace essere soltanto un numero della MotoGP!“. Loris Capirossi (Rizla Suzuki MotoGP)Quella di Brno sarà una gara molto importante per noi, sappiamo che la GSV-R può fare bene su quel circuito, per di più è un tracciato che conosco bene e che mi piace, per cui puntiamo a scendere in pista competitivi dall’inizio del fine settimana. Lunedì dopo la gara abbiamo anche un test importante, affrontarlo in modo positivo sarà un bene per tutto il team. Speriamo che i risultati siano positivi e ce la metteremo tutta perché lo siano“. Aleix Espargaro (Pramac Racing Team)La pausa estiva mi è servita a staccare un po’ dai pensieri degli ultimi tre Gran Premi in cui, anche per colpa di un po’ di sfortuna, non sono riuscito a vedere la bandiera a scacchi. Mi auguro tanto di tornare a conquistare già da domenica una posizione di rilievo, lo devo al mio Team ma anche a me stesso che ho sempre lottato e creduto in me. Non ho mai avuto una particolare simpatia per la pista di Brno, qui ho avuto modo di correre solo quattro volte in passato, una in 125cc e tre in 250cc, ottenendo un decimo posto come miglior risultato nel 2008 in 250cc. E’ tempo di riconquistare quello che ho perso negli ultimi Gran Premi. La mia stagione ricomincia da qui“. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki MotoGP)Sono molto carico per Brno; ho proprio bisogno di tornare in sella e di gareggiare di nuovo. Mi sento molto in forma e voglio che questa gara sia per me “un nuovo inizio” della stagione. Il circuito di Brno non mi piace molto, ma è molto simile a quello di Barcellona per cui sono sicuro di poter far bene. Ho ancora molto da imparare, ma spero che con questa gara la seconda parte di stagione inizierà bene, e spero anche di poter ottenere buoni risultati, continuando a migliorare gara dopo gara. L’intero team Rizla Suzuki è stato fantastico da quando sono entrato a farne parte, mi ha accolto benissimo ed è stato molto professionale e paziente quando mi sono infortunato, per cui adesso è giunto il momento di iniziare a ricambiare un po’ e Brno è un buon posto in cui iniziare“. Hector Barbera (Paginas Amarillas Aspar)Il Gran Premio della Repubblica Ceca per me è un pò speciale, perchè qui nella mia stagione di debutto in 125cc ho disputato una delle migliori gare. In quell’anno ero lì intorno alla 15°-20° posizione, ma a Brno sono riuscito addirittura a condurre la corsa. A Brno sono sempre andato bene, ho un feeling particolare, ci arriverò dopo un periodo di sosta dove ho raccolto le forze per far meglio, ma mi sono anche allenato. Laguna Seca per noi è stata una grande delusione, ma credo che a Brno possiamo riscattarci“. Mika Kallio (Pramac Racing Team)Il Gran Premio degli Stati Uniti è stato molto importante per me, in primo luogo perché ho riconquistato un piazzamento nella top ten, in secondo luogo perché ho capito di aver maturato con la mia moto il feeling necessario che mi permetterà di andar forte in tutti i Gran Premi della seconda parte della stagione. Mancano nove gare al termine del campionato, darò il massimo per ottenere in tutte un piazzamento di rilievo che ripaghi la fiducia che il Team ha riposto in me nonostante i risultati negativi. Considero Brno uno dei circuiti più tecnici del campionato, mi piace molto come pista, ho ottenuto degli ottimi risultati in passato. Qui ho conquistato tre podi consecutivi: due secondi posti in 125cc nel 2005 e nel 2006 e un terzo posto nel 2007 nella mia stagione d’esordio in 250cc. Lo scorso anno ho corso questo Gran Premio come sostituto di Stoner alla Ducati, ho conquistato la decima posizione in griglia di partenza, ma a due giri dal termine, mentre ero ottavo, sono stato coinvolto in un incidente e sono finito fuori pista“. Alex De Angelis (Interwetten Honda MotoGP)Non è ancora sicuro che andrò a Indianapolis quindi questa potrebbe essere la mia ultima gara della stagione in MotoGP e l´ultima occasione per portare a casa una buona prestazione per me e per il team. Molto probabilmente avremo a disposizione un’ elettronica nuova che potrebbe aiutarmi nell´avvicinarmi agli altri piloti. Ci tengo a migliorare i risultati ottenuti finora e spero di riuscirci qui a Brno, pista che mi piace molto. Lunedì finalmente prenderò parte alla prima giornata di test che potrebbe rivelarsi utilissima in caso di una mia partecipazione con la Honda anche al GP di Indianapolis“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy