MotoGP: il vento grande protagonista dei test CRT ad Aragon

MotoGP: il vento grande protagonista dei test CRT ad Aragon

Pochi giri percorsi, solo sessione fotografica per Aspar

di Redazione Corsedimoto

Doveva essere una “riunione” per tutti (o quasi) i “Claiming Rule Team” della MotoGP, in realtà al Motorland Aragon per la due giorni di test collettivi soltanto 3 squadre si sono presentate per proseguire nel lavoro di sviluppo dei prototipi 1000cc in vista dell’esordio stagionale del prossimo 8 aprile a Losail.

Assenti Mattia Pasini (Speed Master Team) e Danilo Petrucci (Ioda Racing Project), posticipato l’esordio della FTR-Honda del team Gresini affidata a Michele Pirro, in Aragona hanno fatto capolino soltanto i team Aspar (Randy De Puniet e Aleix Espargaro su ART), BQR Avintia Racing (Yonny Hernandez e Ivan Silva direttamente dai test di Sepang) e Paul Bird Motorsport, con l’unica ART affidata all’esperto ed ex-iridato Endurance James Ellison.

Nonostante la buona volontà, la sparuta rappresentanza delle CRT è incappata in una giornata che più sfortunata non si può: forti raffiche di vento nell’ordine dei 50 km/h, impossibile girare con regolarità se non per un “mini-run” di 3-4 giri con Ivan Silva (FTR-Kawasaki dell’Avintia Racing) e James Ellison (ART del Paul Bird Motorsport) “temerari” nel sfidare le avverse condizioni climatiche.

Posticipando alla conclusiva giornata di test di venerdì 9 marzo il programma di lavoro, il team Aspar ha colto l’occasione nella mattinata per “posare” per la sessione fotografica di rito, con le due ART di Randy De Puniet (#14) e Aleix Espargaro (#41) vestite con le grafiche del nuovo main sponsor Power Electronics. Piccola curiosità, date uno sguardo al logo “ART”: vi ricorda qualcosa?…

Foto: MotoGP.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy