MotoGP: i commenti dei piloti dopo le qualifiche di Laguna Seca

MotoGP: i commenti dei piloti dopo le qualifiche di Laguna Seca

Parlano tutti i piloti della MotoGP in vista della gara

Commenta per primo!

Le qualifiche di Laguna Seca hanno visto uno strepitoso Jorge Lorenzo conquistare la quinta pole position consecutiva, battendo per soli 191 millesimi Casey Stoner dopo un entusiasmante duello finale. Proprio da loro partiamo nel riportare le dichiarazioni di tutti e 17 i piloti della classe regina presenti al Red Bull US Grand Prix 2010 grazie al servizio media delle squadre. Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha Team), 1°La pole position non è la gara, ma aiuta! Sono molto felice di aver ottenuto questa quinta pole. Tutti hanno lavorato molto bene ed il risultato lo dimostra una volta ancora. Io non credevo che sarebbe stato possibile oggi, perché Casey è stato molto veloce, ma ho deciso di provarci egualmente, ho spinto più forte che potevo ed eccoci qui! Non so cosa aspettarmi domani, sarà sicuramente una gara difficile perché Dani e Casey sono molto forti, ma faremo del nostro meglio per lottare fino alla fine e almeno salire sul podio. Sono emozionato perché questa è sempre una gara speciale, con una grande atmosfera“. Casey Stoner (Ducati Marlboro Team), 2°Siamo più vicini al top rispetto alla settimana scorsa ma dobbiamo migliorare ancora prima di domani. Oggi pomeriggio abbiamo provato varie cose che non ci hanno convinto e dato che sfortunatamente erano modifiche lunghe da apportare, abbiamo perso un po’ di tempo. Detto questo, sono contento del tempo che ho fatto, pensavo solo di riuscire a fare un passo in avanti più consistente considerando quanto bene siamo partiti ieri. Speriamo di riuscirci domani nel warm-up e di fare davvero una bella gara“. Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team), 3°Sono davvero molto felice di questa sessione. Per la prima volta quest’anno sono in prima fila e questo è importante perchè abbiamo risolto il problema di competitività in qualifica che ci ha finora penalizzato. Siamo stati sempre veloci e di questo ne sono grato alla squadra che ha fatto davvero un buon lavoro. Nei vari turni di prove perdevo nell’ultimo settore, ma nel mio giro veloce ho dato veramente il massimo e sono riuscito a migliorarmi proprio lì ottenendo un posto in prima fila. Il passo gara è buono, ma migliorabile, anche perchè Stoner e Lorenzo sono molto veloci. Tra me e loro c’è ancora del gap anche se non siamo molto lontani. Credo che il passo sarà tra l’1’21” alto e l’1’22” basso, mi sento fiducioso e partire dalla prima fila è un vantaggio. Per la scelta delle gomme probabilmente punteremo sulla morbida al posteriore, il bilanciamento della moto è buono e ho delle sensazioni positive per la gara“. Dani Pedrosa (Repsol Honda Team), 4°Rispetto a ieri siamo riusciti nelle prove della mattina a migliorare il feeling con la moto ed il ritmo gara è stato buono, vicino agli altri piloti di testa. Nelle qualifiche di questo pomeriggio con la posteriore morbida non siamo riusciti a ripeterci sul giro singolo, ma partire all’inizio della seconda fila non è male per poter cominciare domani: probabilmente senza qualche problema di chattering sarei riuscito a ottenere un piazzamento migliore, magari in prima fila. In condizione gara siamo messi bene, ho percorso più di 30 giri con lo stesso treno di pneumatici Bridgestone e tutto il pacchetto ha lavorato bene. Credo comunque che siano necessari degli aggiustamenti domattina nel Warm Up, ci servono 1 o 2 decimi di passo, ma abbiamo già delle idee su cosa provare. Senza dubbio la scelta delle gomme da gara sarà importante, bisogna tener un ritmo costante ed un buon feeling per tutta la distanza di gara. Penso possiamo esser competitivi se riusciremo a trovare qualcosa di più nel Warm Up“. Ben Spies (Monster Yamaha Tech 3), 5°E’ un pò una delusione esser così vicini alla prima fila e non riuscire a centrare questo risultato, ma sono comunque soddisfatto di questo quinto tempo. L’ultimo mio stint è stato buono, ero molto veloce ma purtroppo Kallio è caduto al Cavatappi e con le bandiere gialle ho dovuto rallentare. Ho perso decimi preziosi che mi hanno tolto dalla prima fila, credo che dopo Lorenzo e Stoner siamo tutti vicini ed in lotta per il podio. Credo di avere il passo per questo risultato, ma per provarci devo partir bene. Pensare alla vittoria è un pò difficile, quei due stanno andando davvero troppo forte, ovviamente non bisogna mai rinunciare, ma sono su un altro livello rispetto a loro in questo momento. Di sicuro proverò a far divertire il pubblico“. Valentino Rossi (Fiat Yamaha Team), 6°Non siamo andati troppo male oggi, ma dobbiamo migliorare il nostro assetto un po’ per avvicinarci ai leader. Lorenzo e Stoner sono molto veloci ma dopo di loro ci sono diversi piloti molto vicini, me compreso, quindi non è andata poi così male. Penso che domani sarà molto difficile perché questa pista è molto più impegnativa per me rispetto al Sachsenring, ma spero di poter fare una buona gara. Ci sono alcune curve dove sappiamo di poter essere un po’ più veloci, per questo domani mattina proveremo a fare alcune piccole modifiche al set-up, poi avrò bisogno di fare una buona partenza! La mia gamba è migliorata rispetto a ieri, il che è un ottimo segno, ma il problema oggi è la spalla sinistra perché non è abbastanza forte da compensare completamente la mancanza di forza a quella destra, e ora ho un po’ di dolore in entrambe! La mia speranza per domani è di riuscire a finire la gara senza soffrire troppo e di fare il meglio possibile in queste circostanze“. Nicky Hayden (Ducati Marlboro Team), 7°Il settimo tempo con un gap abbastanza consistente da Jorge non è abbastanza nella mia gara di casa e sotto questo punto di vista sono un po’ deluso. Però non è ancora finita, domani è la giornata più importante e siamo pronti a dare il massimo. La squadra ha lavorato molto bene facendo un bel passo in avanti rispetto a questa mattina e in realtà siamo solo a tre decimi dalla prima fila, non è male. Corro in casa e voglio giocarmela, divertimi e far divertire i miei tifosi“. Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), 8°Per tutto il weekend ho dato tutto me stesso per ottenere un buon risultato, ma sembra che sono rimasto bloccato tra la settima e l’ottava posizione. Onestamente non so come andare più forte, io sto mettendo il massimo impegno per esser sempre più veloce. Per la gara l’obiettivo è di lottare con i piloti da Dovizioso in giù, perchè Stoner e Lorenzo hanno un altro passo. Devo trovare uno spunto in più nell’ultimo tratto dove perdo parecchio e capire qual è la gomma giusta al posteriore, se dura o morbida: ieri pensavo alla prima scelta, ma adesso sembra la morbida la soluzione migliore, le prestazioni sono migliori, ma è da vedere in che condizioni si può arrivare a fine gara…Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), 9°Sono abbastanza soddisfatto di questo risultato. Ieri ho scoperto il tracciato, stamattina non abbiamo brillato nelle prove perchè abbiamo girato con lo stesso treno di pneumatici e apportato delle modifiche alla moto che non hanno funzionato. Grazie ai tecnici HRC siamo riusciti a risolvere questi problemi seguendo i loro suggerimenti per il set-up: mi son trovato subito meglio con la moto e sono stato in grado di guidare senza problemi e fare progressi. Nel mio giro veloce non ho seguito nessuno e questo mi da molta fiducia per la gara, specie adesso che ho scoperto Laguna Seca, Cavatappi compreso!“. Hector Barbera (Paginas Amarillas Aspar), 10°Sono molto felice del risultato anche se mi sarebbe piaciuto ottenere un posto in terza fila. Dalla 10° all’8° posto c’è soltanto un decimo di secondo, pertanto ci son andato davvero vicino. La squadra ha lavorato molto bene e mi sono divertito in sella alla mia moto. Spero che domani riesco a partir bene per migliorare il mio risultato in gara fin qui ottenuto: man mano che prendo fiducia e riesco a divertirmi con la moto i tempi vengono con facilità, anche se è necessario dimostrare sempre di poter far meglio. Cercherò di dare il massimo in gara, molto dipenderà dalla partenza e dal ritmo che riuscirò ad ottenere nei primi giri, finora abbiamo imparato dai nostri errori e credo che possiamo ora puntare alla top 8“. Marco Melandri (San Carlo Honda Gresini), 11°E’ stata una giornata difficile dove abbiamo faticato molto. Il nuovo “pacchetto” dell’elettronica ha sicuramente tanto potenziale, ma abbiamo bisogno di tempo per configurarlo, siamo ancora lontani dal sfruttarlo al meglio. Nelle qualifiche Kallio è caduto al Cavatappi quando ero al mio giro veloce e ho così perso la possibilità di migliorare il mio crono: questo tuttavia non nasconde il fatto che siamo ancora lontani da dove dovremmo essere“. Loris Capirossi (Rizla Suzuki MotoGP), 12°Rispetto a ieri che è stato un completo disastro, oggi è andata meglio, la sensazione in sella alla moto è migliorata e sono andato sempre più veloce. Abbiamo apportato delle modifiche sostanziali alla moto, cercando di usare meno il traction control per rendere la moto più stabile. I tecnici hanno lavorato tanto modificando la moto per trovare il miglior set-up, adesso ho più fiducia e la moto sembra più sincera rispetto al recente passato. Complessivamente non è male, nel Warm Up possiamo migliorarci ancora per ottenere un risultato migliore“. Aleix Espargaro (Pramac Team Team), 13°Questa pista è stupenda ma bisogna conoscerne ogni minimo tratto. Ho migliorato di quasi tre decimi il mio tempo rispetto a ieri ma non è stato sufficiente a conquistare una posizione migliore. Peccato perché anche questa mattina ero in decima posizione. Non ho sfruttato al meglio l’ultima uscita dai box, ho fatto registrare il mio miglior giro dopo appena cinque giri, ma nei restanti sei prima della bandiera a scacchi, ho avuto problemi di traffico o comunque ho fatto delle piccole sbavature che non mi permettevano di essere veloce. Domani mattina proverò a sfruttare al meglio tutto il warm up per prendere ancora più confidenza con il tracciato. Darò il massimo per ottenere un buon risultato“. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki MotoGP), 14°Oggi sono più felice rispetto a ieri. Scoprire Laguna Seca per la prima volta è incredibile, adesso ho un’idea più chiara della pista e so dove sono i punti di riferimento e la traiettoria ideale da seguire. Sono andato molto più forte rispetto alla prima sessione, tanto che nelle qualifiche siamo riusciti a ottenere un buon ritmo anche se con le dure non abbiamo la stessa sensazione che con le morbide, credo che sia questa la scelta per la gara. Ho visto dalla telemetria che ci sono dei punti dove posso far meglio, ma sono comunque soddisfatto del mio giro da qualifica e del passo gara. L’obiettivo è sempre la top 10“. Mika Kallio (Pramac Racing Team), 15°Cosi non va proprio bene! Stamattina ho perso metà delle prove libere perché sono scivolato, oggi ho fatto segnare il mio miglior tempo durante l’ultimo giro completo che ho compiuto in pista. Stavo migliorando ulteriormente il mio tempo ma ho affrontato troppo velocemente il cavatappi e mi sono ritrovato sulle protezioni gonfiate ad aria al bordo della pista. Siamo a più di due secondi dal primo e questo ci fa capire che la situazione, anche per la gara di domani, non sembra delle migliori. Io e il mio Team cercheremo di lavorare al meglio nel warm up di domani per poter risalire la classifica durante la gara“. Alex De Angelis (Interwetten Honda MotoGP), 16°Questa mattina alla fine del turno di libere ero giù di morale perchè, nonostante le numerose modifiche provate, non solo non avevamo migliorato il tempo sul giro, ma anche il feeling con la moto non era buono. Non ci siamo però persi d´animo e abbiamo continuato a lavorare; nel pomeriggio abbiamo trovato una soluzione che ci ha permesso di abbassare il tempo di un secondo e mezzo, una vera enormità. Dai quasi tre secondi di questa mattina, ci siamo portati a due secondi dal primo e, quel che è più importante, ci siamo avvicinati tanto ai gruppo di piloti davanti a me. Sto imparando a conoscere la moto che secondo me è ancora distante dal potenziale che può esprimere in realtà. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare il feeling con l´avantreno che al momento manca, dopodichè potremo ambire a qualcosa di meglio. In giornata lavoreremo con il tecnico Ohlins per trovare ulteriori soluzioni in vista della gara di domani“. Roger Hayden (LCR Honda MotoGP), 17°Oggi è andata molto meglio! Abbiamo migliorato di quasi 2 secondi rispetto a ieri ed è stato incoraggiante per me e la squadra che sta lavorando sodo per darmi una moto che si adatti al mio stile di guida. Anche se siamo ultimi nello schieramento stiamo migliorando giro dopo giro e sono sicuro che con le ultime modifiche del warm up di domani potremmo fare una buona gara. Sono felice di come sono andate le qualifiche anche se mi ci vorrebbe più tempo. E’ bello correre il GP di casa con la famiglia e gli amici che ti supportano e voglio ribadire il mio grazie al Team per questa grandiosa opportunità e per l’ottimo lavoro che stanno facendo“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy