Moto Guzzi festeggia 90 anni

Moto Guzzi festeggia 90 anni

Il 90° anniversario celebrato con le Giornate Mondiali Guzzi

In coincidenza con i 150 anni dell’Unità d’Italia, Moto Guzzi – il marchio motociclistico italiano più famoso nel mondo, simbolo dell’ingegno e della tecnica italiana – festeggia il proprio 90° anniversario. Il Gruppo Piaggio celebra la ricorrenza con un attesissimo annuncio: a metà settembre 2011 torneranno a Mandello del Lario le GMG, le Giornate Mondiali Guzzi. E’ infatti in preparazione una straordinaria edizione “90° Anniversario”, che consentirà a migliaia di appassionati Guzzisti provenienti da tutto il mondo – furono oltre 16.000 nell’edizione 2007 – di festeggiare insieme il Marchio dell’Aquila, conoscere i futuri modelli Moto Guzzi e toccare con mano i lavori di ammodernamento e restauro destinati a trasformare lo storico stabilimento di Mandello del Lario in una “factory”, in cui novant’anni di storia motociclistica potranno convivere con le più moderne tecnologie produttive. Una speciale edizione delle GMG e nuovissimi modelli Moto Guzzi Le GMG 90° Anniversario costituiranno il culmine di un anno interamente dedicato ai novant’anni di Moto Guzzi e ricchissimo di eventi, in primo luogo di prodotto: è infatti imminente il lancio di due nuovi modelli di grossa cilindrata – la Stelvio 1200 8V e 1200 NTX e la Norge GT 8V – che già oggi possono essere ammirate da tutti gli appassionati a Milano, nella showroom del Gruppo Piaggio, in via Broletto 13. Ma il 2011 si era presentato all’insegna di Moto Guzzi sin dal 28 gennaio scorso, quando – a Montecarlo, in occasione del meeting internazionale dei duemila concessionari del Gruppo – il presidente e amministratore delegato del Gruppo Roberto Colaninno aveva svelato due prototipi che anticipano le future strategie di prodotto del Marchio dell’Aquila: il prototipo della nuova Moto Guzzi California, motorizzato da un inedito bicilindrico trasversale a V di 90° di 1400cc, e la versione Scrambler della V7 750cc. 15 marzo 1921: la nascita di un mito E’ il 15 marzo 1921 quando, presso il notaio Paolo Cassanello, viene costituita a Genova la “Società Anonima Moto Guzzi”, avente per oggetto “La fabbricazione e la vendita di motociclette e ogni altra attività attinente o collegata all’industria metalmeccanica”. Soci dell’impresa sono Emanuele Vittorio Parodi, noto armatore genovese, il figlio Giorgio e l’amico Carlo Guzzi, suo ex commilitone nella Regia Aviazione come pure il bresciano Giovanni Ravelli, pilota deceduto l’11 agosto 1919 durante un volo di collaudo e ricordato dai soci fondatori con l’aquila ad ali spiegate, scelta come simbolo della nuova Società e ben presto nota in tutto il mondo come marchio della Moto Guzzi. Inizia così dalla sede operativa di Mandello del Lario – nello stesso stabilimento in cui tuttora vengono prodotte le Moto Guzzi – un’impresa industriale che ha segnato la storia del motociclismo mondiale, attraverso moto che sono entrate nell’immaginario collettivo, come la GT 500 Norge (1928) portata al Circolo Polare Artico da Giuseppe Guzzi e l’Airone 250 (1939), la più diffusa tra le Moto Guzzi prima dell’avvento del Guzzino 65 (1946), meglio noto come Cardellino, che insieme al Galletto (1950) contribuì alla motorizzazione di massa degli italiani. In quegli anni viene inaugurata la galleria del vento – la prima nel settore, tuttora visitabile nello stabilimento di Mandello del Lario – voluta da un affiatato team in cui lavorano tecnici come Umberto Todero, Enrico Cantoni e un progettista che ben presto entrerà nel mito: il milanese Giulio Cesare Carcano, padre dell’incredibile Otto Cilindri da 285 km/ora (nel 1954) e dei prototipi che tra il 1935 e 1957 si sono aggiudicati ben 14 titoli mondiali velocità e 11 Tourist Trophy. Dalla V7 alla California Negli anni ’60, dopo le motoleggere Stornello e Dingo, Moto Guzzi dà vita al motore bicilindrico a V di 90° da 700cc con trasmissione finale a cardano, destinato con tutti i propri sviluppi a diventare il simbolo stesso della Casa di Mandello attraverso modelli mitici come la V7 Special, V7 Sport, California e Le Mans. Su questa architettura il propulsore viene successivamente adattato a cilindrate più piccole e costantemente evoluto fino a motorizzare le più apprezzate Moto Guzzi contemporanee come la V7 Racer, la Stelvio 8V 1200 e la Norge GT8V: modelli che saranno tra i protagonisti della sesta edizione delle GMG, che si terrà a metà settembre nella sede storica di via Parodi 57 a Mandello del Lario. Nuovi modelli a Milano, “Raid dei 1000” a Genova A Milano, alla vigilia del lancio stampa internazionale, tutti gli appassionati motociclisti possono ammirare dal vivo le ultime novità del Marchio dell’Aquila: Moto Guzzi Norge GT 8V e Moto Guzzi Stelvio, quest’ultima anche nella versione all-terrain NTX. In mostra nel cuore di Milano a Spazio Broletto 13 – la vetrina del Gruppo Piaggio in via Broletto 13 – anche la linea di abbigliamento e di accessori griffata Moto Guzzi. Nel frattempo il Moto Guzzi World Club, associazione che raduna i principali club nazionali ed esteri del marchio lariano, festeggerà l’anniversario a Marina Aeroporto di Genova, dove il 19 e 20 marzo sono attesi i partecipanti del “Raid dei 1000”, raduno partito sabato 12 marzo da Genova Quarto per ripercorrere, in sella alle Moto Guzzi, l’impresa dei garibaldini che portò alla proclamazione del Regno d’Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy