Le Gare del Weekend dell’8 luglio

Le Gare del Weekend dell’8 luglio

Motomondiale al Sachsenring, il BSB di scena a Oulton Park

Commenta per primo!

Al Sachsenring la MotoGP ha disputato nel week-end dell’8 luglio l’ottavo appuntamento stagionale riportando alla vittoria Dani Pedrosa. Alla prima affermazione 2012, il pilota catalano ha battuto la concorrenza interna in Repsol Honda di Casey Stoner, scivolato a due curve dalla bandiera a scacchi nel tentativo di concretizzare il sorpasso decisivo per la vittoria. Con l’australiano a terra, Jorge Lorenzo ha guadagnato un’insperata seconda posizione e la leadership in solitaria in campionato con 14 punti di margine su Pedrosa, 20 proprio su Stoner. A completare il podio, il terzo stagionale e da pilota Yamaha Tech 3, Andrea Dovizioso, vincitore in volata del confronto con Ben Spies lasciandosi alle spalle anche Stefan Bradl (5°) e Valentino Rossi (6°), mentre tra le CRT nuova vittoria di Randy De Puniet sempre più leader della classifica di categoria con la ART-Aprilia del team Aspar. In Moto2 Marc Marquez ha conquistato la seconda vittoria consecutiva e quarta stagionale, involandosi ora a +43 su Pol Espargaro (4° dopo qualifiche da dimenticare, 17° in griglia), +45 su Thomas Luthi (5°), ma soprattutto +48 su Andrea Iannone, scivolato in piena bagarre per il primato con Marquez, soltanto sedicesimo una volta ripartito. A completare il podio due ex-MotoGP come Mika Kallio (2° con la KALEX del Marc VDS Racing Team) e Alex De Angelis (3°, al primo podio 2012 con la FTR del Forward Racing). Sempre su FTR in sesta posizione figura Simone Corsi (Iodaracing Project), nono è Claudio Corti con la KALEX dell’Italtrans Racing Team, fuori dalla zona punti Roberto Rolfo (21°, Suter Technomag CIP) ed il ticinese Marco Colandrea (23°, FTR Stop And Go), mentre il campione italiano Moto2 in carica Alessandro Andreozzi, alla prima gara da sostituto di Mike Di Meglio con la Speed Up. Dopo un vero e proprio acquazzone e con la pista che andava man mano asciugandosi, in Moto3 Sandro Cortese ha celebrato la seconda affermazione stagionale, ora a +18 su Maverick Vinales (soltanto 17° sul traguardo) in campionato. Sul podio ben figurano Alexis Masbou (2° con la Honda NSF250R del Caretta Technology) e Luis Salom (3° con la KALEX-KTM del RW Racing GP) con Jack Miller quarto a completare la trionfale giornata del team Caretta Technology, seguito nell’ordine da Efren Vazquez, il malese Zulfahmi Khairuddin, Hector Faubel e la wild card Luca Grünwald ottavo dopo essersi laureato campione IDM 125 nel 2010. Per gli italiani giornata da dimenticare: Niccolò Antonelli limita i danni ed è dodicesimo, Simone Grotzkyj Giorgi conquista il primo punticino stagionale (15°) davanti ad Alessandro Tonucci (16°), in 22esima e 24esima posizione Luigi Morciano (partito dai box con 10″ per aver punzonato il 9° motore per la propria Ioda TR002) e Romano Fenati, quest’ultimo doppiato addirittura nel corso del nono giro dal gruppo di testa. A Oulton Park si è invece disputato il sesto appuntamento stagionale del British Superbike con un vero e proprio dominio di Tommy Hill, vincitore su Swan Yamaha delle tre gare in programma riuscendo a spuntarla sui più diretti avversari nella corsa al titolo Joshua Brookes (2°-2°-3° su Tyco Suzuki by TAS) e Shane Byrne (3°-3°-2° su PBM Kawasaki), mentre Noriyuki Haga avvicina il podio e, di conseguenza, la top-6 utile per l’ingresso nello Showdown. Week-end da dimenticare per Luca Scassa, fuori gioco in Gara 1 per un problema tecnico, KO in Gara 2 per una rovinosa caduta tanto da non prender parte alla terza manche, nella speranza di tornare nelle posizioni di testa tra 2 settimane a Brands Hatch.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy