Le Gare del Weekend del 6 marzo

Le Gare del Weekend del 6 marzo

I campionati australiani in pista a Symmons Plains

A sette giorni dalla prima tappa stagionale a Phillip Island, l’Australian Superbike ha disputato il round 2 sul tracciato di Symmons Plains in Tasmania. Gara 1 ha visto il trionfo di Josh Waters, tornato nell’ASBK dopo l’eccellente prova come wild card nel mondiale di categoria con Yoshimura; il pilota australiano, già campione 2009, ha passato a quattro giri dalla bandiera a scacchi Wayne Maxwell (Team Honda Racing), riuscendo a batterlo in volata per soli 48 millesimi. Nella top-5 compresa in poco più di 1″5 non manca Glenn Allerton (Procon Maxima BMW), dominatore a Phillip Island, 3° in Gara 1 davanti a Troy Herfoss (Suzuki Australia) e Jamie Stauffer (Team Honda Racing). Discorso diverso in Gara 2 dove Glenn Allerton con la sua BMW S1000RR del Procon Racing ha conquistato la terza vittoria su quattro gare in questo 2011, confermandosi leader della classifica. Il campione 2008 ha preso la fuga a cinque tornate dalla bandiera a scacchi, guadagnando margine sulle Honda ufficiali di, nell’ordine, Wayne Maxwell e Jamie Stauffer. Giù dal podio dopo il successo della prima manche Josh Waters, prima Suzuki davanti al compagno di squadra Troy Herfoss e Robert Bugden. In campionato Allerton conduce ora a 90 punti, seguito da Herfoss (70), Stauffer (66), Attard (65), Maxwell (60). Insieme alla Superbike a Symmons Plains non è mancato l’Australian Supersport con gare combattute ed una situazione interessante in classifica. In Gara 1 il trionfo è andato alla Triumph Daytona 675 di Christian Casella, che ha avuto ragione dell’ex vice-campione del mondo Kevin Curtain e del suo compagno di squadra in Yamaha Australia Rick Olson. Nella seconda manche è stata grande festa per la famiglia Waters: dopo il successo di Josh in Gara 1 tra le Superbike, tra le 600cc ha vinto Brodie con Nicholas in terza posizione. Tra i due si è inserito Casella, leader ora della classifica con 77 punti davanti a Brodie Waters (76) e lo sfortunato Aaron Gobert (71), non al meglio della condizione fisica dopo il successo di Phillip Island. Prossima tappa per i campionati australiani il 16-17 aprile a Hidden Valley nel Northern Territory.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy