Le Gare del Weekend del 28 agosto

Le Gare del Weekend del 28 agosto

Motomondiale a Indianapolis, BSB a Cadwell Park

Commenta per primo!

Il weekend del 28 agosto ha visto protagonista la MotoGP all’Indianapolis Motor Speedway con un Casey Stoner dominatore e mattatore, al settimo centro stagionale su dodici gare, sempre più leader della classifica vantando ora 44 punti di vantaggio nei confronti di Jorge Lorenzo, soltanto quarto sul traguardo. A podio hanno concluso anche Dani Pedrosa e Ben Spies, con Andrea Dovizioso che ha concluso soltanto in quinta posizione perdendo terreno in classifica di campionato. Altra vita in Ducati, con tutte le Desmosedici penalizzate da un’eccessiva usura di pneumatici, tanto da veder Valentino Rossi (con problemi al cambio) chiudere soltanto in decima posizione protagonista di un “dritto” ad inizio gara. Se Stoner domina in MotoGP, anche in Moto2 Marc Marquez ha avuto vita facile conquistando la terza vittoria consecutiva (la quarta nelle ultime cinque gare), portandosi adesso a soli 26 punti in classifica di campionato da Stefan Bradl che non è andato oltre la sesta posizione in gara a seguito di una problematica sessione di qualifiche ufficiali (22° in griglia). Sul podio hanno concluso per la prima volta Pol Espargaro (Speed Up) e Tito Rabat (FTR del Blusens STX), con gli italiani in difficoltà: Andrea Iannone e Simone Corsi, scattati dalla prima fila, hanno concluso ai margini della top-10 preceduti da Mattia Pasini che ha portato la FTR di Ioda Racing Project in ottava posizione. Passando alla 125cc, gara senza discussioni con Nico Terol al sesto centro stagionale guadagnando punti importantissimi per la classifica di campionato a scapito di Johann Zarco, soltanto quinto sul traguardo. Se Maverick Vinales (Blusens by Paris Hilton) e Sandro Cortese (IntAct Racing Team Germany) si sono dati battaglia per le due restanti posizioni sul podio, due italiani hanno concluso in zona punti: Simone Grotzkyj Giorgi è undicesimo con l’Aprilia RSA del Phonica Racing, 15° Luigi Morciano con la RSW schierata dal Team Italia FMI. Dall’America al Regno Unito per il nono e decisivo appuntamento della “Main Season” per il 2011 del British Superbike. Assente John Hopkins per infortunio, le Swan Yamaha di Michael Laverty (Gara 1) e Tommy Hill (2° e 3° manche) hanno avuto vita facile conquistando la vittoria, lasciando a Shane Byrne (HM Plant Honda) soltanto lo spazio per concludere sul podio. Parlando della lotta allo “Showdown”, playoff di fine stagione che eleggeranno il campione 2011, si sono qualificati Joshua Brookes (Relentless Suzuki by TAS) ed il campione in carica Ryuichi Kiyonari (HM Plant Honda) anche a seguito di un contatto in Gara 1 tra lo stesso Brookes e Michael Rutter (Rapid Solicitors Bathams Ducati), uno dei pretendenti per la sesta posizione di campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy