Le Gare del Weekend del 25 marzo

Le Gare del Weekend del 25 marzo

Round di apertura del Campionato Italiano Velocità

di Redazione Corsedimoto

Il week-end del 25 marzo ha segnato il ritorno in pista del Campionato Italiano Velocità con oltre 130 piloti al via delle sette classi all’Autodromo Internazionale del Mugello. Partendo dalla Superstock 600, il Team Italia FMI ha iniziato la stagione nel migliore dei modi segnando una doppietta senza discussioni con Riccardo Russo dominatore davanti al proprio compagno di squadra Luca Vitali, entrambi in sella alle Yamaha YZF R6 preparate dal Team Trasimeno. A completare il podio ci ha pensato Yuri Menchetti, terzo con la R6 del Elle Erre Racing Team, lasciandosi alle spalle Luca Oppedisano (Campione della Coppa Italia, in gara con la Kawasaki del Puccetti Racing) ed il figlio d’arte Dakota Mamola, ottimo quinto con la Yamaha del team russo Yakhnich Motorsport. Poco più tardi al Mugello è stata la volta della Superstock 1000 con Alessio Corradi abile a conquistare la vittoria all’esordio con la Aprilia RSV4 del Nuova M2 Racing, riuscendo a vincere il confronto diretto con il rientrante tra le Stock 1000 Alessio Velini (BMW 2R Antonellini by Bargy Design) con Ivan Goi capace di condurre la nuova Ducati 1199 Panigale del Barni Racing Team al terzo posto al debutto assoluto in gara. Piazzamenti nella top-5 anche per Simone Saltarelli (4° sempre con Barni Racing, ma con una Ducati 1098R) e uno dei pretendenti al titolo come Fabrizio Perotti, quinto con la BMW del Play Racing. Nel primo pomeriggio il round di apertura del CIV Superbike 2012 ha premiato il campione in carica Matteo Baiocco, volato in fuga nelle fasi iniziali della contesa con la Ducati 1198 del Barni Racing, riuscendo ad amministrare un buon vantaggio sufficiente per resistere alla rimonta di Gianluca Nannelli, strepitoso 2° con la Ducati del Grandi Corse, tanto da tagliare il traguardo con uno scarto minimo di soli 33 millesimi. A 15″, in calo sulla distanza, Fabrizio Lai all’esordio con la Ducati Althea by Echo, seguito dalle altre Ducati di Luca Conforti (Barni Racing) e Lorenzo Mauri (M.Motocorsa). Caduta al secondo giro per la miglior BMW in griglia con Ivan Clementi (Asia Competition) Al Mugello “prima” per la 125 GP/Moto3, con Riccardo Moretti assoluto dominatore tra le immortali 125cc 2 tempi, nello specifico con la Mahindra 125GP ufficiale preparata dalla Engines Engineering. Il campione italiano 2009 ha staccato le Aprilia dei giovani Lorenzo Dalla Porta (O.R. by 2B Corse Zack Motorsport) e Andrea Mantovani (Mantoracing), così come tutte le Moto3 in gara: la prima, la Honda NSF250R del San Carlo Junior Team, ha concluso al 6° posto con Matteo Ferrari, vincitore in volata a scapito di Kevin Calia (Honda Elle2 Ciatti) e del proprio compagno di squadra Andrea Locatelli. Soltanto 12esimo di classe Luca Marini, fratello di Valentino Rossi nonchè campione italiano MiniGP 80, all’esordio nel CIV con la Honda NSF250R preparata dal Bierreti Racing. A completare il programma del CIV al Mugello ci ha pensato la Supersport/Moto2 con Ilario Dionisi, campione 600 SS in carica, che ha rispettato il pronostico conquistando un’autorevole vittoria con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve, staccando due ex-campioni italiani come Stefano Cruciani (2° su Kawasaki Puccetti) e Roberto Tamburini (3° con la Honda Lorini). Tra le Moto2 Alessandro Andreozzi, primo campione italiano della categoria, nonostante una partenza da dimenticare ha tagliato vittorioso il traguardo con la propria FTR, riuscendo a spuntarla sulla Ten Kate Moto2 di Ferruccio Lamborghini (Quarantaquattro Racing) e la Bimota HB4 ufficiale di Robbin Harms.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy