Le Gare del Weekend del 20 maggio

Le Gare del Weekend del 20 maggio

Motomondiale a Le Mans, Australian Superbike a Phillip Island

Commenta per primo!

Sul tracciato “Bugatti” di Le Mans è andato in archivio il quarto appuntamento stagionale del Motomondiale ritrovando lo spettacolo in MotoGP. In una gara condizionata dalla pioggia Jorge Lorenzo, in testa dal primo all’ultimo giro, ha dominato la contesa ritrovandosi in testa alla classifica di campionato con 8 punti di vantaggio su Casey Stoner, 3° e battuto da un Valentino Rossi “ritrovato”. In sella alla propria Ducati Desmosedici GP12, il 9 volte Campione del Mondo ha dato vita ad un bel duello con Stoner risolto soltanto all’ultimo giro con un bel sorpasso alla variante Dunlop valso il 2° posto, il miglior risultato di sempre per Rossi con la Ducati. Se Dani Pedrosa in difficoltà ha concluso soltanto in 4° posizione, chance sprecata per Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow, rispettivamente 7° e 8° dopo una scivolata nel tentativo di giocarsi il podio. Tra le “CRT” sorprendente vittoria della ART-Aprilia di James Ellison (Paul Bird Motorsport) davanti al nostro Mattia Pasini (Speed Master Team), sfortunato Danilo Petrucci uscito di scena quando si trovava in testa con la propria Ioda TR003. Si riapre il campionato anche in Moto2 con la prima affermazione stagionale di Thomas Luthi (Suter del team Interwetten Paddock) davanti al nostro Claudio Corti, eccezionale 2° con la KALEX dell’Italtrans Racing Team, seguito da Andrea Iannone in 4° posizione con la propria Speed Up. Non ha marcato punti per la classifica Marc Marquez, costretto alla resa per una scivolata, lasciando la leadership a Pol Espargaro sesto e ora capoclassifica con 71 punti, +1 su Marquez, +3 sul vincitore Luthi. Gli altri italiani? Simone Corsi (FTR Iodaracing Project) è volato a terra al via, medesima sventura poco più tardi per il sammarinese Alex De Angelis (Suter Forward Racing), chiude 16esimo a ridosso della zona punti Roberto Rolfo (Suter Technomag CIP) con il ticinese Marco Colandrea (FTR del SAG Team) 19esimo seppur doppiato. Risultato a sorpresa in Moto3. In una gara ad eliminazione Louis Rossi, di casa a Le Mans, ha conquistato la vittoria con la FTR Honda del Racing Team Germany staccando di oltre 20″ Alberto Moncayo (KALEX-KTM del team Aspar) ed il campione CEV 125 in carica Alex Rins (Suter Honda del Monlau Competicion). Come si può notare, sono mancati sul podio gli attesi protagonisti della entry class: Sandro Cortese è scivolato concludendo in 6° posizione (pur restando in testa alla classifica di campionato), pesante “zero” invece per Maverick Vinales ed il nostro Romano Fenati, a terra traditi dalle condizioni di scarsa aderenza del Circuito Bugatti. Il miglior pilota italiano risulta così Niccolò Antonelli, quarto sfiorando il podio con la FTR Honda del team San Carlo Gresini Moto3, mentre Alessandro Tonucci seppur doppiato per un problema tecnico alla propria FTR ha concluso in zona punti. Fuori dai giochi Luigi Morciano (Ioda) e Simone Grotzkyj Giorgi, scivolato quando navigava a ridosso della top-10 all’esordio con la Suter Honda del World Wide Race. A Phillip Island, insieme al V8 Supercars, è andato in scena il 4° round dell’Australian Superbike con la vittoria nelle due gare in programma da parte di Wayne Maxwell, vice-campione 2010 schierato ufficialmente dal Team Honda Racing di Honda Australia. Il nativo di Victoria, ai comandi della Honda CBR 1000RR Fireblade 2012 preparata dal Motologic Racing, ha prevalso nelle due gare rispetto a Josh Waters, rimasto al comando della classifica di campionato con la Suzuki GSX-R 1000 del Phil Tainton Racing ed iscritta dal Team Suzuki Australia. Con Jamie Stauffer (Team Honda Racing) e Robert Bugden (Team Volvo Group Suzuki) alternatisi sul terzo gradino del podio, in classifica Waters vanta ora 22.5 punti di vantaggio su Maxwell, con staccati tutti gli altri piloti. Prossimo appuntamento in calendario dall’1 al 3 giugno al Queensland Raceway di Willowbank.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy