Le Gare del Weekend del 16 ottobre

Le Gare del Weekend del 16 ottobre

Motomondiale a Phillip Island, ultimo round SBK a Portimao

Commenta per primo!

Il weekend del 16 ottobre ha visto la MotoGP far tappa a Phillip Island per il terz’ultimo appuntamento stagionale, teatro della festa “mondiale” di Casey Stoner. Con Jorge Lorenzo fuori gioco per un infortunio alla mano sinistra rimediato nel Warm Up, l’australiano nel corso del personale 26° compleanno ha conquistato la vittoria in gara ed il secondo titolo mondiale, il primo da pilota HRC. In un podio monopolizzato dalle Honda non sono mancati i nostri Marco Simoncelli, 2°, e Andrea Dovizioso, 3° a precedere Dani Pedrosa. Con soli 14 piloti al via e 9 sul traguardo, non c’è stato niente da fare per Valentino Rossi, caduto poco dopo aver passato Alvaro Bautista per la quinta posizione. Spettacolare gara della Moto2 con il primo successo stagionale di Alex De Angelis, bravo a battere in sella alla propria MotoBI il nuovo capoclassifica di campionato Stefan Bradl, 2° dopo esser rimasto in testa per praticamente tutta la contesa. Il pilota tedesco ha sfruttato i problemi incontrati da Marc Marquez, costretto a scattare dalla 38° e ultima posizione in griglia per un incidente da lui stesso provocato nelle prove con Ratthapark Wilairot, terzo sul traguardo e ora costretto ad inseguire a soli 3 punti da Bradl. Bella gara anche del nostro Claudio Corti, 4° arrivando davvero ad un passo dal podio con la Suter dell’Italtrans Racing Team. Passando alla 125cc, il maltempo ha offerto un verdetto a sorpresa: Sandro Cortese, abile a limitare i danni nei primi giri bagnati dalla pioggia, ha conquistato la seconda vittoria stagionale ed in carriera nel Motomondiale, battendo con vantaggio Luis Salom secondo a sorpresa sul traguardo. Parlando del confronto per il titolo iridato, Johann Zarco 3° ha guadagnato qualche punticino su Nico Terol soltanto 5°, ma tuttora leader con ben 25 punti di margine e 50 ancora in gioco nelle prossime due gare di Sepang e Valencia. Per gli italiani bella rimonta di Luigi Morciano, tornato in zona punti grazie al 12° posto finale. Dall’Australia al Portogallo per l’atto conclusivo del Mondiale Superbike 2011. Nonostante il titolo già conquistato a Magny Cours, Carlos Checa non si è risparmiato conquistando la vittoria di Gara 1 con la Ducati Althea, ritrovandosi tuttavia soltanto al quarto posto sul traguardo di una seconda manche vinta da Marco Melandri (al quarto centro stagionale) davanti al proprio compagno di squadra Eugene Laverty a completare una doppietta Yamaha nell’ultima presenza della formazione ufficiale di Iwata nella categoria. Al rientro dopo tre round d’assenza Max Biaggi, 4° e 7° nelle due manche, ha conservato il terzo posto in campionato seppur ad ex-aequo proprio con Laverty. Sempre a Portimao si è conclusa la stagione per il mondiale Supersport con l’ennesima vittoria del campione 2011 Chaz Davies, prossimo al passaggio con la stessa squadra in Superbike. Il pilota britannico ha battuto sul traguardo David Salom, 2° in gara ed in campionato con la Kawasaki ufficiale, e James Ellison, buon terzo con la Honda del team Bogdanka PTR. Miglior italiano Luca Scassa, 4°, con Roberto Tamburini (6°) e Massimo Roccoli (7°) nella top-10, mancata di un soffio da Vittorio Iannuzzo (11°).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy