Le Gare del Weekend del 13 novembre

Le Gare del Weekend del 13 novembre

Ultima prova del Mondiale Endurance, CEV e ASBK

Commenta per primo!

Sabato 12 novembre al Losail International Circuit si è disputata l’ultima prova del Mondiale Endurance 2011, la 8 ore di Doha, con un risultato a sorpresa: Yamaha GMT94 con David Checa, Matthieu Lagrive e Kenny Foray torna alla vittoria, ma con il terzo posto il Suzuki Endurance Racing Team conquista il 14° titolo mondiale in carriera per soli 4 punti di vantaggio sull’equipaggio di BMW Motorrad France 99, secondo sul traguardo, penalizzato da un contatto nelle fasi iniziali della corsa con la Yamaha R1 di YART condotta da Katsuyuki Nakasuga. Costretti alla rimonta, la BMW #99 ha conclusa seconda mancando per soli 30″ la conquista del titolo per una stagione irripetibile dell’EWC con 5 differenti vincitori nelle 5 prove disputate. Tra le Superstock successo invece della Yamaha DG Sport, quarto il primo equipaggio italiano di MCS Racing Ipone, sesto il QERT II con la nostra Paola Cazzola in sella, fuori gioco per una caduta e rottura del carter motore la Suzuki del team No Limits. Sul circuito di Symmons Plains in Tasmania la penultima prova dell’Australian Superbike ha invece decretato il trionfo di Glenn Allerton, giù dal podio nelle due manche disputate, ma Campione 2011 con un round d’anticipo con la BMW S1000RR del Procon Racing. Allerton in Gara 1 ha perso punti preziosi per un contatto e conseguente caduta con Robert Bugden: nella seconda manche, nonostante un infortunio al gomito destro, è riuscito a conquistare i punti necessari per bissare la conquista del titolo 2008. Parlando invece delle due gare, Jamie Stauffer (Team Honda Racing) ha celebrato la quarta vittoria nelle ultime cinque manche disputate in Gara 1 mentre nella seconda è tornato al successo Josh Waters con la GSX-R 1000 ufficiale di Suzuki Australia. Le condizioni climatiche hanno caratterizzato il CEV Moto2 a Valencia con il successo a sorpresa di Isaac Vinales (PromoHarris del Promoracing) davanti al rimontante Roman Ramos con la AJR dell’Arguinano Racing. Per una contesa che ha visto a tratti cinque piloti in lotta per il primato, il campionato prende sempre più la via di Jordi Torres, sul podio con la Suter del team Gigaset Laglisse, ora a +13 rispetto a Carmelo Morales caduto all’ultimo giro riuscendo a concludere soltanto in ottava posizione. L’unico pilota italiano al via, Mattia Tarozzi, ha terminato invece 11esimo con la Suter del Faenza Racing. Risultato a sorpresa invece nel CEV 125 con Miguel Oliveira, vice-campione in carica, in trionfo all’esordio con la Honda NSF250R Moto3 del Monlau Competicion, battendo tutte le 125cc 2 tempi da Gran Premio al via. Il pilota portoghese è andato in fuga negli ultimi giri staccando Josep Rodriguez, 2° con la Aprilia RSA del Wild Wolf RACC MS, e Alex Marquez, terzo davanti al capoclassifica di campionato Alex Rins, protagonista di una bella rimonta dall’ultima alla quarta posizione finale. Per gli italiani da segnalare Niccolò Antonelli (Team Italia Gabrielli) 5° davanti a Francesco Bagnaia (penalizzato da un problema tecnico), nella top-10 anche Massimo Parziani, a punti Andrea Migno a tratti in 5° posizione. Nessuna sorpresa nel CEV Stock Extreme con Ivan Silva al terzo successo consecutivo con la Kawasaki del Palmeto Racing, sempre più vicino alla conquista del titolo 2011 con 13 punti di vantaggio su Santiago Barragan, terzo sul traguardo con la Kawasaki dell’Extremadura Junior Team. Sul podio anche il campione in carica Javier Fores, 2° con la BMW Motorrad Competicion, mentre con il sesto posto Alejandro Marinelarena su BMW del CNS Motorsport si è laureato campione tra i “Privados” con una gara d’anticipo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy