Le Gare del Weekend del 12 giugno

Le Gare del Weekend del 12 giugno

Motomondiale a Silverstone, Superbike a Misano Adriatico

Commenta per primo!

La MotoGP lo scorso fine settimana è tornata in pista sul rinnovato tracciato “Arena GP” di Silverstone con la pioggia e Casey Stoner assoluti protagonisti. L’australiano ha colto la quarta affermazione stagionale su sei gare disputate, guadagnando oltretutto la leadership di campionato favorito dalla caduta di Jorge Lorenzo, alla prima battuta d’arresto da Phillip Island 2009. Con il Campione del Mondo in carica fuori gioco, sul podio hanno concluso alle spalle di Stoner il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso e Colin Edwards, strepitoso terzo con la Yamaha Tech 3 ad una settimana dalla frattura alla clavicola destra rimediata a Barcellona. Seguono in classifica Nicky Hayden, Alvaro Bautista (buon 5° con la Suzuki) e Valentino Rossi, soltanto sesto a oltre 1 minuto di svantaggio dalla testa della classifica. Caduta per Marco Simoncelli quando stava lottando per il podio. In Moto2 prosegue la marcia inarrestabile di Stefan Bradl, giunto alla quarta vittoria e sempre più leader della classifica con la KALEX del Kiefer Racing. A seguire il velocissimo pilota tedesco Bradley Smith, secondo con la Tech 3, e Michele Pirro, al primo podio in carriera in Moto2 con la Moriwaki del team Gresini. Con Simone Corsi decimo e Andrea Iannone fuori dai punti (16°), grande delusione per Mattia Pasini, in testa nelle prime fasi di gara, scivolato con la FTR del Ioda Racing Project. Sotto la pioggia si è disputata anche la gara della classe 125cc che ha visto Jonas Folger conquistare la prima vittoria in carriera con la Aprilia RSA del Red Bull Ajo Motorsport. Il giovane pilota tedesco, velocissimo sul bagnato, ha battuto il compagno di squadra Johann Zarco e Hector Faubel, terzo sul traguardo, favorito anche dalla scivolata di Maverick Vinales. Nico Terol, ottavo, resta leader del mondiale con grande vantaggio sui più diretti inseguitori. A Silverstone si è anche corsa la Red Bull Rookies Cup con una buona notizia per i nostri colori: Lorenzo Baldassarri ha dominato Gara 2 riducendo il proprio svantaggio in classifica nei confronti di Arthur Sissis, leader del campionato. Il giovane talento italiano ha sfiorato la vittoria anche nella prima manche andata a Lukas Trautmann con un altro italiano, Kevin Arginò, terzo sul traguardo aspettando la prossima tappa in calendario al TT Circuit Van Drenthe di Assen sempre insieme al Motomondiale. Da Silverstone a Misano Adriatico dove la Superbike ha visto l’ennesima doppietta di Carlos Checa, sempre più leader del mondiale con la Ducati 1198 dell’Althea Racing. Il pilota spagnolo nelle due gare in programma ha avuto la meglio nei confronti di Max Biaggi, secondo con la Aprilia RSV4 ufficiale, non al meglio della condizione fisica per un infortunio subito in prova. Con questi risultati il Campione del Mondo in carica scavalca Marco Melandri in classifica, terzo in Gara 1, a terra nella seconda manche consentendo a Noriyuki Haga di conquistare il primo podio con la Aprilia del Pata Racing Team beffando in volata Ayrton Badovini, quarto con la BMW Motorrad Italia. Per la Supersport Broc Parkes torna dopo tre anni di digiuno alla vittoria con la Kawasaki ufficiale, battendo sul traguardo Fabien Foret (2°, Ten Kate Honda) e Sam Lowes (3°, Parkalgar Honda), senza scordarci di Ilario Dionisi ottimo quinto con la Honda della Scuderia Improve, schierato come wild card dopo i successi conseguiti nel CIV. Weekend da dimenticare per il team Yamaha ParkinGO: Luca Scassa fuori gioco per la squalifica comminatagli dalla direzione gara per un “test” effettuato in precedenza a Misano con una R1 stradale, Chaz Davies solo sesto per un problema tecnico. Con questi risultati Parkes conduce in classifica con 85 punti, +5 su Davies, +15 proprio su Scassa. Nella Superstock 1000 Davide Giugliano dopo Assen mette a segno la seconda vittoria su tre gare rafforzando la propria leadership di campionato con la Ducati dell’Althea Racing. Il pilota romano ha preceduto sul traguardo il poleman Danilo Petrucci (Ducati Barni Racing Team) e Lorenzo Zanetti (BMW Motorrad Italia), nell’ordine nella classifica di campionato alla vigilia del prossimo appuntamento in calendario al Motorland Aragon di Alcaniz. Sotto il diluvio si è disputata la terza prova stagionale dell’Europeo Superstock 600 con Giuliano Gregorini, iscritto come wild card con la Yamaha del RCGM Team, assoluto dominatore. Abile a non commetter errori, Gregorini ha preceduto sul traguardo Jed Metcher ed il leader della classifica Romain Lanusse, terzo con la Yamaha del MRS Racing, ora a +25 su Metcher in campionato. A terra Dino Lombardi e Riccardo Russo, attesi protagonisti a Misano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy