KTM 990 SMT ABS

KTM 990 SMT ABS

ABS di serie per il model year 2011 KTM 990 SMT

Commenta per primo!

Dopo aver ideato, sviluppato e realizzato per anni moto dal carattere estremamente sportivo, nel 2009 gli ingegneri del reparto Ricerca e Sviluppo di KTM hanno momentaneamente spostato la loro attenzione dalle pure moto sportive alla prima generazione della 990 SMT. La nuova bicilindrica stradale dimostrava per la prima volta che KTM sapeva andare oltre la sua nota fama di produttore di moto sportive per offrire anche una moto sorprendentemente comoda, nata per una guida dinamica e versatile, che fornisce un “pacchetto” ottimamente bilanciato e dalla grande potenza. Il messaggio ha avuto una risonanza eccezionale nel mercato, tant’è che la 990 SMT ha colpito al cuore migliaia di motociclisti! Ad oggi più di 5000 appassionati, uomini e donne, si sono lasciati affascinare dal dinamismo, dalla capacità di percorrere lunghe distanze e dall’affidabilità della loro SMT. Nel frattempo in Austria lo sviluppo non si è certo fermato. Con il modello 2011, KTM è fiera di presentare la seconda generazione della Supermoto per lunghi viaggi, la versione perfezionata di una pietra miliare a tutti gli effetti per il produttore austriaco di motociclette sportive. Convinta delle ottime qualità di base della 990, KTM ha spinto ancora oltre il concetto di moto nata per il divertimento, senza alterazioni. L’incredibile versatilità della Supermoto bicilindrica presenta nel modello 2011 un’innovazione decisiva: un nuovo sistema frenante anti bloccaggio disegnato specificamente perché possa garantire una frenata perfetta in ogni condizione. Sistema che rende la SMT l’indiscussa regina della decelerazione, senza nulla togliere alla sua nota vena di moto dal grande dinamismo sportivo. L’implementazione di un sistema altamente complesso come l’ABS sulla nuova 990 SMT implica sicuramente un’operazione di controllo completo del veicolo. Come reagiscono le gomme alle modifiche al sistema frenante? In che modo viene condizionata la distribuzione del peso statico e dinamico? Si deve rivedere il setting delle sospensioni? Queste ed altre domande hanno trovato risposta nello sviluppo della nuova 990 SMT. I migliori esperti nello sviluppo Il centro di Ricerca e Sviluppo KTM presenta uno staff composto da oltre 200 ingegneri, tecnici e meccanici, dotati di infrastrutture allo stato dell’arte, costantemente rivolti a migliorare la funzionalità, la qualità e la durata delle proprie moto. Di tutto questo ovviamente beneficia anche la 990 SMT 2011, con il suo nuovo ABS e le modifiche che l’installazione del sistema ha richiesto. Evidenziando questo approccio ultra moderno, KTM vanta un livello unico di penetrazione nella produzione, senza pari nel settore motociclistico. La ricerca di base in tutti i settori chiave dello sviluppo, e la perfetta complementarietà di tutti i processi di progettazione assicurano ai tecnici KTM una grande libertà creativa che permette loro di intervenire nelle scelte tecniche e produttive fino ai minimi dettagli. La scelta di realizzare direttamente presso la fabbrica di Mattighofen la stragrande maggioranza dei particolari di una moto, dal motore al telaio, sospensioni, impianti di scarico e molto altro, garantisce la continua ottimizzazione dei prodotti, senza vincoli legati a fornitori esterni e tempi di realizzazione. La perfezione raggiunta nello sviluppo delle moto appare ovvia non appena si monta in sella ad una KTM. Fin dai primi chilometri, sia che ci si trovi sull’ultimissima 990 SMT o su qualsiasi altra KTM, la competenza e l’entusiasmo dei tecnici e designer KTM trovano espressione immediata nell’esperienza di guida unica che queste moto sanno dare. Il pilota sente immediatamente che noi amiamo ciò che facciamo e e facciamo al meglio ciò che amiamo: sviluppare e costruire le migliori moto sportive! Nel caso specifico della 990 SMT ABS questo impegno si spinge oltre. Nessun’altra moto combina così elevati standard di qualità, DNA sportivo e tali livelli di comfort e sicurezza finora riservati solo a pesanti e lente moto da turismo. Parti. Buon divertimento! Divertiti ancora più a lungo! Decelerazione sensazionale e sicura: il nuovo sistema frenante anti-bloccaggio. Basti dire: KTM avrebbe potuto risparmiare tempo e forze scegliendo di utilizzare un sistema ABS già esistente ed adattandolo alla moto. Invece gli esperti del centro Ricerca e Sviluppo hanno deciso di realizzare un sistema completamente nuovo per ottimizzare la decelerazione in ogni condizione, senza però perdere le credenziali sportive della SMT. I requisiti che KTM e gli esperti di ABS della Bosch si sono imposti sono: peso minimo del sistema e caratteristiche di controllo sempre più perfezionate, appositamente studiate per soddisfare uno stile di guida veloce e aggressivo. La nuova 990 SMT monta l’ultima generazione del sistema ABS Bosch a circuito doppio, che influisce sul peso totale della moto per un solo chilogrammo. Un surplus praticamente nullo se paragonato agli enormi benefici offerti dal sistema che, in caso di panico o di emergenza improvvisa di frenata, controlla la pressione esercitata sui freni e ne previene il bloccaggio. Allo stesso tempo, un sofisticato sistema di rilevazione del ribaltamento aiuta ad evitare il temuto effetto dell’eccessivo innalzamento della ruota posteriore. Nelle normali condizioni di guida, che significa per molti piloti KTM una guida piuttosto vivace, l’ABS non lavora: entra in funzione solo in situazioni rischiose. In combinazione con le inimitabili e super collaudate pinze freno Brembo a quattro pistoncini, il sistema funziona anche sotto le condizioni più impegnative. Le fastidiose e invasive pulsazioni della leva del freno, ben note durante l’uso di altri sistemi frenanti con ABS, lasciano spazio a una gentile vibrazione che avvisa il pilota quando si è raggiunto il limite della trazione. Ancora più importante, la 990 SMT semplicemente si ferma in modo molto più rapido e veloce di qualsiasi competitor, riuscendo a mantenere uno spazio di frenata costante anche su terreni sconnessi o in condizioni non ottimali, con pioggia, fango o sui ciottoli. Come è possibile, vi chiederete? L’ultima generazione di modulatori di pressione Bosch 9ME è poco più grande di una saponetta, pesa solo pochi grammi ed è l’origine di un piccolo miracolo idraulico: controlla la pressione dei freni rispondendo agli ordini del software installato. Questo dispositivo intelligente assicura che l’azione dell’ABS rimanga appena percettibile, mentre l’arresto della SMT sia immediato e potente, prevenendo il bloccaggio delle ruote. Il sistema verifica e interpola la velocità della ruota ben 48 volte per ciascun giro della ruota stessa. Ciò permette di riconoscere e reprimere efficacemente comportamenti imprevisti in soli pochi centimetri di rotazione della ruota. In ogni caso il pilota può decidere se utilizzare il sistema ABS oppure farne a meno. Il sistema infatti può essere disattivato semplicemente premendo un tasto, qualora si volessero esplorare i limiti della fisica senza nessun aiuto tecnologico! Una fonte di potenza illimitata – il motore vigoroso della SMT La storia di uno dei migliori e più affascinanti motori sportivi di tutti i tempi continua con la SMT 2011. Il bicilindrico raffreddato ad acqua altamente sofisticato, fiore all’occhiello di KTM, ha un angolo di inclinazione dei cilindri a 75° e un contralbero di bilanciamento che ne fanno un punto di riferimento per design ed efficacia: la scelta migliore per una Supermoto nata per le lunghe distanze. Un incomparabile propulsore da 999 cc, che pesa solo 58 kg e vanta una potenza di 116 CV, si distingue per la raffinatezza e una guidabilità impressionanti. Il bicilindrico ultra compatto è alimentato da un sistema ad iniezione Kehin con corpo farfallato da 48mm. Questo motore è sinonimo di prestazioni esaltanti in un pacchetto ultra sofisticato – perfetto per una moto straordinaria come la 990 SMT. La continua evoluzione di questo bicilindrico ormai epico lo rende leader per la tecnologia, mentre i miglioramenti in ogni dettaglio della testa a quattro valvole permettono un risparmio nei costi di manutenzione per il cliente, che può evitare il controllo del gioco delle valvole al primo tagliando. Un capolavoro del lavoro manuale – l’impianto di scarico elaborato Se mai fosse necessaria la riprova dell’abilità degli “artigiani della moto” austriaci, allora basta guardare l’impianto di scarico della 990 SMT. I fumi di scarico, ripuliti da un convertitore catalitico a tre vie, vengono espulsi da due silenziatori realizzati meticolosamente in acciaio inossidabile. L’impianto di scarico realizzato a mano esclusivamente a Mattighofen è uno dei fiori all’occhiello dell’azienda austriaca e punto di riferimento dell’industria motociclistica. L’arte della leggerezza – la ciclistica L’ultima edizione della 990 SMT soddisfa tutte le aspettative di un pilota KTM. A partire dalle sospensioni. Stabilità perfetta anche a velocità massima e con la guida più aggressiva; qualità superiore dei componenti che reagiscono ad ogni colpo o buca offrendo comunque la massima sensibilità; sterzata ultra precisa; e soprattuto agilità superiore, come si addice ad una Supermoto. La vivacità è una conseguenza dell’eliminazione sistematica di tutti i componenti inutili, della ricerca di soluzioni intelligenti e dell’uso esclusivo di materiali di qualità superiore. Con un peso a vuoto di soli 197 kg– incluso ABS – la 990 SMT 2011 resta sotto la barriera magica di 200 chili in ordine di marcia e dimostra ancora una volta l’esperienza e l’ambizione dei progettisti austriaci. Leggerezza sistematica nel design – Il telaio di alta qualità Il telaio della 990 SMT verniciato a polvere pesa solo 9 kg ed è realizzato con tubi a parete sottile in acciaio inossidabile al cromo molibdeno. Offre una stabilità imbattibile: la leggerezza sistematica nel design contribuisce a mantenere un peso complessivo della moto molto basso, come ogni modello KTM. Un altro punto di cui si deve parlare è lo standard qualitativo della saldatura applicata al telaio, esclusiva della casa di Mattighofen. Sezioni di tubi tagliate al laser con elevata precisione sono collegati da robot da saldatura di ultima generazione che evitano qualsiasi distorsione, e poi rifiniti con attenzione grazie ad un rivestimento protettivo in superficie. Leggerezza combinata alla stabilità – il forcellone in alluminio La perfetta stabilità ed il minimo peso sono assicurati dal forcellone posteriore in alluminio verniciato a polvere, da 575 mm di lunghezza. Qualità senza compromessi – sospensioni WP di prima scelta E’ una questione di principio: KTM si rifiuta di scendere a compromessi sulle forcelle e sull’ammortizzatore posteriore. Come si può puntare ad avere prestazioni esagerate ed accettare compromessi sulle sospensioni? Infatti anche nel 2011 la SMT continuerà ad appoggiarsi ad un partner che offre solo componenti di elevata qualità come WP. Sia la forcella – con steli da 48 mm di diametro ed escursione di 160mm – che il monoammortizzatore posteriore da 180 mm di corsa – sono completamente regolabili in precarico, compressione ed estensione. Entrambi offrono caratterisitiche superiori in termini di risposta. Piccoli aggiornamenti nel setting delle sospensioni hanno reso la SMT 2011 ancora più dinamica e sicura da guidare. È stato ridotto leggermente il cuscino d’aria all’interno innalzando leggermente il livello dell’olio, per offrire una risposta più efficace in caso di frenata d’emergenza. L’ammortizzatore è stato anche ri-tarato con una molla più dura per avere un setting ancora più sportivo nel caso di guida da soli, e per garantire maggiori possibilità di modificare il setting in caso si viaggi con passeggero a pieno carico. Confidenza totale – pneumatici Continental I cerchi leggeri a cinque razze con canale da 3,50 pollici (anteriore) e 5,50 pollici (posteriore) della KTM 990 SMT sono equipaggiati con pneumatici Continental Sport Attack da 120/70 ZR 17 e 180/55 ZR 17. Fin dall’inizio, le gomme sportive made in Germany si sono dimostrate partner perfette per l’equilibrio della 990 SMT: ecco perché sono presenti come primo equipaggiamento anche sul modello 2011 con ABS. I pneumatici Continental offrono stabilità estrema; grazie alla mescola e al disegno del battistrada si sposano perfettamente con il carattere sportivo della 990 SMT e offrono prestazioni di altissimo livello in una vasta gamma di situazioni di guida. Per qualsiasi utilizzo – ergonomia perfetta e massimo comfort Difficilmente si trova una moto che meglio della 990 SMT si adatta ai più svariati utilizzi e ai diversi stili di guida, dal turismo rilassato, magari in coppia, alle incursioni negli sterrati fuoristrada, fino alla guida esasperata nei circuiti in pista. E’ ovvio che l’ergonomia ed il comfort debbano perciò essere adeguati ad un raggio di utilizzi così ampio. I generosi punti di contatto pilota-moto, l’ergonomia dei comandi, la sella dal design speciale e le sospensioni completamente regolabili fanno sì che la SMT copra perfettamente tutte queste esigenze. Il manubrio conico in alluminio sabbiato colpisce l’occhio per l’elevato grado di rifinitura e facilita il pilota nell’assumere la migliore posizione di guida per il tronco. L’altezza sella da terra di 855 mm permette anche i motociclisti di altezza media e bassa o alle rappresentanti del gentil sesso di guidare con la massima padronanza. La sella non brilla per comfort ma riporta allo stesso tempo precise indicazioni riguardo il comportamento della moto, le condizioni di trazione e grip dell’asfalto. In puro spirito sportivo. Il sellino posteriore entusiasma per l’ottima comodità e supporto al passeggero, garantiti che nei viaggi più lunghi. Guida nel mondo reale – soluzioni sofisticate in ogni dettaglio Per principio, KTM evita di montare sulle sue moto alcun elemento che non porti benefici reali. Questo non significa che alla SMT manchi nulla di quello che ci si aspetta da una protagonista del settore dei lunghi viaggi. La 990 SMT 2011 monta di serie le luci di emergenza, paramani robusti, un comodo parabrezza, una presa da 12 V, un display digitale multifunzione completo di contagiri analogico, e un sitema integrato di supporto per le valigie. Con un peso inferiore ai 200 kg pronta alla marcia, la moto offre anche una serie di optional specifici, accessori e pezzi speciali KTM che saranno in grado di rendere il viaggio ancora più veloce e confortevole, sia che si guidi al massimo della sportività, sia che si viaggi rilassati in coppia. Numerosi dettagli della 990 SMT dimostrano che KTM si fida e guarda ai motociclisti più esigenti quando si tratta dello sviluppo della moto e dei relativi accessori. Lo dimostrano dettagli come il facile accesso a tutti i sistemi di regolazione, il kit di accessori e utensili fornito di serie, nonché il sistema di bulloneria a testa “doppio uso“ esagonale e Torx. Design e finitura – leggera, sportiva e sicura di sè Una KTM fa parlare di se – questa regola d’oro non è cambiata nel 2011. La nuova 990 SMT entra nella stagione motociclistica 2011 da vera protagonista, con dimensioni ridotte, proporzioni leggere e una realizzazione “su misura”. Disponibile nei tre colori “Orange”, “Black” e “White”, la SMT presenta una finitura in vernice lucida che ne alza ulteriormente il livello. Particolari come il telaio, forcellone, cerchi e fiancatine, siano essi verniciati in nero opaco o nelle tre combinazioni di colore disponibili, sottolineano l’animo più elegante e sportivo della 990 SMT. Disponibile da marzo 2011 presso i concessionari ufficiali KTM Italia al prezzo di € 13.000,00 IVA inclusa, immatricolazione esclusa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy