Il Weekend del 30 agosto: Motomondiale, British Superbike…

Il Weekend del 30 agosto: Motomondiale, British Superbike…

Riepilogo delle gare disputate lo scorso fine settimana

Commenta per primo!

Weekend molto ricco di gare quello del 30 agosto, a cominciare dal Motomondiale che a Indianapolis ha visto delle gare spettacolari e, soprattutto, importanti per la classifica di campionato. Nella MotoGP Jorge Lorenzo ha vinto per la terza volta quest’anno dimezzando il proprio svantaggio in classifica su Valentino Rossi, scivolato all’ottavo giro e costretto successivamente al ritiro. Con anche l’errore di Dani Pedrosa all’avvio (decimo sul traguardo) il podio ha così premiato Alex De Angelis, il suo primo in MotoGP e con il team Honda Gresini, e Nicky Hayden, terzo per la prima volta nella sua avventura in Ducati, riuscendo a tener testa anche ad Andrea Dovizioso. Aspettando Misano Adriatico tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo ci sono adesso 25 punti, solo 9 invece tra Casey Stoner e Daniel Pedrosa nella lotta per la terza posizione. Marco Simoncelli festeggia la vittoria Seconda vittoria consecutiva per Marco Simoncelli nella 250cc. A Indianapolis il Campione del Mondo in carica ha resistito per quasi l’intera distanza della corsa ad Hiroshi Aoyama, secondo, riuscendo a prender un deciso margine proprio agli ultimi giri. Con questa vittoria si è riportato a 27 punti dal giapponese della Honda, che a sua volta ha ampliato il proprio vantaggio portandolo a 16 lunghezze su Alvaro Bautista, terzo in rimonta sul traguardo. Bella gara di Mike Di Meglio, quarto dopo la pole position, stessa valutazione per Roberto Locatelli che ha chiuso in un’ottima quinta posizione. Mattia Pasini, dopo un avvio convincente, è scivolato concludendo anzitempo la gara di Indianapolis. Pol Espargaro vince a Indianapolis Nella classe 125cc a Indianapolis si è registrata la prima vittoria di Pol Espargaro. Il pilota ufficiale Derbi ha avuto la meglio in volata su Bradley Smith ed il nostro Simone Corsi, anche per via di un errore all’ultimo giro di Nicolas Terol, solo quarto sul traguardo davanti al leader della classifica generale Julian Simon. Questo gruppetto di testa ha preso subito il comando dopo un paio di giri, allungando sugli inseguitori e combattendo per ogni singolo giro in programma. Espargaro è stato il più determinando festeggiando così finalmente la prima vittoria, inseguita sin dalla scorsa stagione. Per gli italiani bene Simone Corsi, ancora sul podio dopo Donington Park, mentre Andrea Iannone per qualche problema di troppo è stato costretto a lottare solo per qualche piazzamento in zona punti. La bagarre dei primi giri di Gara 1 a Cadwell Park nel BSB Lunedì 31 agosto a Cadwell Park il British Superbike ha disputato le sue due gare in programma. Nella prima manche Leon Camier ha conquistato la 15° vittoria stagionale, prendendo il comando al quarto giro ed involandosi verso il gradino più alto del podio con oltre 7″ di vantaggio sugli inseguitori. Lontanissimi dal pilota Airwaves Yamaha hanno chiuso Stuart Easton (Hydrex Honda), secondo davanti a James Ellison e Ian Lowry, sorpresa del weekend con la Suzuki del team Relentless by TAS. Qualche punto al ritorno per Sylvain Guintoli, ottavo, preceduto da Karl Muggeridge al secondo evento con HM Plant Honda. James Ellison festeggia la vittoria Colpo di scena nella seconda manche a Cadwell Park. Leon Camier, vincitore, è stato squalificato per non aver rispettato la bandiera nera con cerchio arancio che impone di fermare in quel preciso istante la propria corsa, complice un problema tecnico alla propria Yamaha. La vittoria è così andata a James Ellison, che ha ridotto (seppur di poco) lo svantaggio sul proprio compagno di squadra al team Airwaves. Podio per Stuart Easton, ancora una volta secondo, e per Simon Andrews con la Kawasaki del team MSS Colchester, tornato in azione dopo lo stop per infortunio di Brands Hatch. Settimo è Sylvain Guintoli, addirittura 13° Karl Muggeridge in ombra per tutto il weekend. I protagonisti della JSB1000 a Sugo Dopo una pausa di oltre 3 mesi è tornato l’All Japan Superbike, e sul tracciato di Sugo la Yamaha ha ritrovato la vittoria grazie a Katsuyuki Nakasuga. Il Campione in carica ha conquistato il successo riportandosi in corsa per il campionato anche a causa del forfait di Tatsuya Yamaguchi (Honda HARC-PRO), caduto nel Warm Up e costretto alla resa per la gara. Il nuovo leader è così Chojun Kameya (Sakurai Honda), quarto sul traguardo, ma in corsa ci sono anche Akira Yanagawa (Kawasaki ufficiale del Team Green) che ha sorpreso tutti conquistando la seconda posizione. In gioco anche Daisaku Sakai, terzo, reduce dalla vittoria alla 8 ore di Suzuka con la Suzuki Yoshimura. Wayne Maxwell vincitore nell'ASBK a Mallala Chiudiamo con l’Australian Superbike. A Mallala, circuito situato in una ex base della Royal Australian Air Force, Wayne Maxwell è stato il grande protagonista vincendo le due manche in programma rilanciandosi nella corsa al titolo. Con la Honda Fireblade del team Motologic Maxwell ha conquistato Gara 1 dopo una splendida rimonta dall’ottava posizione del primo giro, mentre nella seconda manche ha saputo rispondere agli attacchi del suo compagno di squadra e campione in carica Glenn Allerton nonchè quelli di Josh Waters, vincitore a Eastern Creek all’esordio con la nuova Suzuki GSX-R 1000. Il prossimo round, in programma a Phillip Island, vedrà così una lotta a tre per il campionato con Allerton, Waters e Maxwell in 19 punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy