Casey Stoner: “Spero di tornare a Phillip Island, ma la caviglia non sarà al 100 %”

Casey Stoner: “Spero di tornare a Phillip Island, ma la caviglia non sarà al 100 %”

Commenta per primo!

Cinquanta giorni esatti. Questo il tempo a disposizione di Casey Stoner per tornare in sella alla propria Honda RC213V MotoGP giusto in tempo per il Gran Premio di casa a Phillip Island. Infortunatosi alla caviglia destra a seguito del brutto high-side nel corso delle qualifiche ufficiali di Indianapolis, il Campione del Mondo in carica è andato sotto i ferri in data 30 agosto presso il Royal North Shore Private Hospital di St.Leonard (Nord di Sydney).

L’intervento, eseguito dal Dottor Peter Lam (specialista nella ricostruzione dei legamenti di piede e caviglia), impone adesso all’australiano diverse settimane di riabilitazione, anche se la sua speranza è di farcela per Phillip Island.

Chiaramente il mio obiettivo è di tornare in sella“, ha fatto sapere Casey Stoner attraverso una breve dichiarazione rilasciata agli organizzatori del GP d’Australia del Motomondiale. “Concludere così sarebbe davvero un disastro per me. Vedro quando sarà ci sarà l’occasione per tornare, spero il prima possibile in quest’ultima parte della stagione. Ho ancora del lavoro da finire e dei risultati da raggiungere nella mia carriera.

Purtroppo nonostante l’operazione, con un infortunio di simile entità, la caviglia non sarà più al 100 %: spero comunque abbastanza per terminare le gare.”

Con Casey Stoner determinato a rientrare proprio a Phillip Island, comprensibilmente Andrew Westacott, CEO di Australian Grand Prix Corporation (l’organizzatore del GP d’Australia della MotoGP), non può che esser soddisfatto di questa notizia.

In questo momento la salute di Casey è la cosa più importante, ma siamo felici di sapere che sta recuperando da questo intervento chirurgico e che la sua intenzione sia quella di tornare proprio a Phillip Island“, ha dichiarato Westacott.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy