Carlos Checa: “Condizioni di gara pericolose, ho limitato i danni”

Carlos Checa: “Condizioni di gara pericolose, ho limitato i danni”

Dominatore nel 2011, velocissimo sul passo gara nelle prove, senza dubbio Carlos Checa è stato tra i piloti maggiormente penalizzati dalle mutevoli condizioni climatiche di Silverstone. Quinto in Gara 1, classificato sesto (nonostante una caduta causata dall’olio in pista) nella seconda manche, il Campione del Mondo in carica ha limitato i danni ritrovandosi ora al quarto posto nella classifica del mondiale a 53.5 punti dal leader Max Biaggi.

Le condizioni di gara oggi erano davvero pericolose“, spiega Carlos Checa. “In Gara 1 abbiamo corso con gomme slick su pista bagnata, mentre nella seconda manche c’era olio in pista e lì sono caduto. Per il pubblico sicuramente sono state due gare spettacolari, ma abbiamo rischiato tanto.

In Gara 1 è stato difficile correre, in alcuni punti la pista sembrava asciutta, in altri era completamente bagnata. Ho cercato di non prender rischi inutili, appena ho rallentato un attimo mi hanno passato in un sol colpo cinque, sei piloti. A quel punto ho cercato di recuperare il più possibile ed il quinto posto finale non è un risultato da buttar via considerate le condizioni climatiche.

Nella seconda manche sono partito male, ma giro dopo giro stavo recuperando sul gruppetto di testa. Proprio in quel momento c’era olio in pista, ho rischiato di cadere e alla fine non ho potuto far nulla. Avevo anche alzato la mano per segnalare questo problema, la bandiera rossa era inevitabile. Lasciamo Silverstone con qualche punto per la classifica, ora dobbiamo dar tutto in Russia per tener aperto il campionato.”

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy