Aprilia RSV4 R APRC

Aprilia RSV4 R APRC

Per il 2011 versione APRC anche per l’Aprilia RSV4 R

Commenta per primo!

Dalla Regina della SBK Aprilia distilla la moto perfetta per il gentleman rider appasionato di Track Days. L’unica supersportiva che permette all’appasionato di affinare in sicurezza le sue capacità di guida grazie al pacchetto di controlli dinamici APRC. Tre innovativi sistemi brevettati da Aprilia che monitorano costantemente le condizioni dinamiche della moto e intervengono sul controllo motore per sostenere il pilota nel raggiungimento della massima velocità di percorrenza. Nata con l’obiettivo di essere la migliore in pista e sulla strada, fin dal suo arrivo Aprilia RSV4 ha stupito il mondo per le linee, la tecnologia, le prestazioni. Un motore 4 cilindri V di 65° mai visto prima su una sportiva di serie, un telaio degno di una 250 GP, Ride By Wire, sistema multimappa di gestione del motore: tutti traguardi che Aprilia RSV4 ha già raggiunto, unendo a un’architettura e a caratteristiche tecniche uniche la straordinaria guidabilità tipica del marchio Aprilia, portata a livelli del tutto eccezionali. Un progetto che punta sulle massime prestazioni ma anche sulla capacità della moto di mettere il pilota in grado di sfruttarne fino all’ultima stilla di competitività. Non sono casuali gli eccellenti risultati ottenuti da tutti i campioni che l’hanno guidata in gara, tuttavia la vera rivoluzione che accompagna la nuova Aprilia RSV4 R APRC è che per esplorarne il potenziale e divertirsi non è affatto indispensabile essere dei fuoriclasse grazie all’esemplare equilibrio dinamico ottenuto dall’APRC (Aprilia Performance Ride Control), l’esclusivo controllo di trazione regolabile su otto livelli e in grado di auto-calibrarsi in base al diverso tipo di pneumatici, il controllo dell’impennata, l’asservimento alla partenza e il cambio elettronico. Aiuti concreti alla guidabilità del veicolo che restituiscono al pilota maggior fiducia e controllo nella conduzione al limite agevolandolo nell’individuazione delle traiettorie più efficaci e rendendo la guida meno dispendiosa sotto il profilo psicofisico. L’introduzione nella produzione di grande serie di una così avanzata tecnologia è la dimostrazione dell’enorme capacità progettuale di Aprilia che ha sviluppato “in casa” tutta l’elettronica di gestione della RSV4 Factory SBK iridata di Max Biaggi e dalla quale si è ricavata la piattaforma di controlli dinamici applicati alla nuova RSV4 R APRC. Con questa nuova versione gli uomini Aprilia hanno così reso possibile la realizzazione della moto più veloce in pista ma allo stesso tempo anche la “più comunicativa” nei confronti dei più diversi livelli di esperienza e capacità di guida mettendo a punto quella che si può considerare la capostipite di una nuova generazione di moto supersportive.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy