Valentino Rossi, e adesso che succederà?

Valentino Rossi, e adesso che succederà?

36 commenti

Com'era bello questo Mondiale.  Finiva un GP e l'istante dopo cominciavi ad aspettare quello dopo, desiderando che la sfida più bella degli ultimi tempi non finisse mai. Dopo Sepang invece e rimasta solo la nausea. Rossi, Marquez, Lorenzo, il contorno: chi più chi meno,  tutti hanno perso la faccia.  Valencia è alle porte: poteva essere la gara del secolo, invece c'è da chiedersi cosa potrà succedere ancora. Dopo la Malesia  niente sarà più come prima. Ecco le domande del giorno.

Argentina 2015, il contatto Rossi-Marquez che ha scatenato tutto

Rossi ha messo in dubbio la sua partecipazione. Può succedere che diserti per protesta?

Impossibile. E' stata una (velata) minaccia uscita a caldo, figlia della delusione e della rabbia. Rossi a Valencia ci sarà perchè ballano contratti milionari, accordi pubblicitari, impegni d'immagine. Inoltre il Mondiale non è  perso, Valentino ha ancora sette punti di vantaggio. Okay,  partendo dal fondo dello schieramento sarà quasi impossibile, ma per Jorge non è ancora fatta. Sarà come quando nel basket vinci di uno e l'altra squadra ha in mano l'ultimo attacco: può  succedere che non segni. Jorge lo sa, ecco perchè a fine gara, invece di festeggiare, è apparso così teso. Se Valencia  non sarà una corrida, può ancora succedere di tutto. A cinque GP dalla fine, dopo Misano, Vale era a +23 e aveva il titolo in pugno. In Australia e Sepang, le “sue” piste”, il vento ha girato di brutto. Valencia è più favorevole a Lorenzo, ma chissà: le variabili in gioco sono un'infinità. Mai dire mai.

Jorge Lorenzo sogghigna, adesso è lui il favorito.

Partendo dal fondo Rossi ha qualche possibilità?

Valencia è una pista  tortuosa, quindi poco adatta per le megarimonte. Osservando i cronologici delle precedenti edizioni, si può ipotizzare che Valentino possa perdere circa 4-5 secondi dai primi solo al primo giro. Bisognerà sbarazzarsi molto in fretta dei piloti lenti e catapultarsi in avanti, sperando di trovare traiettorie libere. La differenza di prestazione tra Vale e quelli della seconda parte del gruppo è enorme, i problemi sorgeranno arrivando intorno alla sesta-settima posizione, cioè a contatto con gli ossi duri. Dipenderà da quello che succede davanti: se Lorenzo avrà modo di scappare , o se dovrà fare i conti con qualcuno, magari il solito Pedrosa. Se Jorge Jorge vince o fa secondo, Rossi deve arrivargli subito dietro: difficilissimo. Se arriva terzo, a Vale sarebbe sufficiente un sesto: possibile.

Sepang 2015: il contatto che cambierà la storia

E' mai successo di vincere partendo dal fondo?

La “remuntada” più clamorosa degli ultimi anni l'ha fatta  Marc Marquez proprio a Valencia nel 2012, ma era la Moto2. Partì in 33° posizione, ne fece fuori una ventina al primo giro e festeggiò il nono successo stagionale. Marc  correva senza patemi e nella categoria di mezzo il livello è più basso rispetto alla top class. L'impresa di  Rossi sarà decisamente più ardua. A proposito: Marquez quella volta partì ultimo perchè in qualifica aveva fatto cadere Simone Corsi. A soli 22 anni MM93 ha una fedina di scorrettezze lunga un chilometro. Rossi teme che anche a Valencia l'ex amicone si metta di nuovo a rompere le scatole, ma partendo così distanti sulla griglia sarà più difficile dare fastidio. Inoltre sarebbe auspicabile che i commissari spieghino PRIMA  cosa sarà lecito e cosa no. Assistere ad altre porcherie sarebbe il colmo.

Lorenzo e Rossi insieme anche nel 2016? Mah…

La Malesia lascerà strascichi?

Ovvio. Marquez e Rossi adesso sono nemici giurati e Lorenzo ha già detto di “non avere più rispetto”. Valencia sarà una polveriera, ma la prospettiva che inquieta è il 2016.  Valentino  è in rotta  anche con l'ambiente MotoGP. Babbo Graziano scagliatosi contro la Dorna accusata di essere “complice” dei giochetti spagnoli avrà parlato a titolo personale o rappresentando il clima che si respira nell'entourage? Rossi non è un pilota qualunque, è una macchina da soldi che tiene in piedi una bella fetta del business. Perfino in Malesia al momento del contatto  si è sentito un boato enorme, anche  lì tifavano tutti per lui. E' chiaro che Vale si senta motore di tanti affari e adesso tradito dall'ambiente. Dopo Valencia ci saranno quattro mesi per rimettere insieme i cocci. Ma chissà se basteranno. Rossi e Lorenzo compagni di box il prossimo anno? Mah….

Seguitemi su Twitter: https://twitter.com/PaoloGozzi1

Pagina ufficiale Facebook:   https://www.facebook.com/insidesuperbike

36 commenti

36 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. nicoladc_89 - 1 anno fa

    Non è Biaggi. Quanti pluricampioni della classe regina sono retrocessi in SBK (perché di retrocessione si tratta)? Nemmeno uno e lui non sarà il primo o almeno lo spero. Tra l’altro con Rossi in SBK ho il forte dubbio che si assisterebbe a un mondiale più monotono di quello di quest’anno, le vincerebbe tutte o quasi anche a 38 anni. Biaggi l’ultimo anno di MotoGP arrivò 5° a 200 punti dal primo. Rossi si sta giocando il mondiale (così, per capire la differenza).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, Rossi non sarà certamente il primo iridato MotoGP a “scendere” in Superbike: c’è già Nicky Hayden, statunitense Mondiale 2006 che nelle prossime due stagioni (2016-17) correrà con la Honda ufficial. Beh, quest’anno in SBK Jonathan Rea ha vinto 14 gare su 26, almeno sulla carta sarebbe un duello assai interessante. Last but not least: Rossi ha già corso con la SBK due volte, alla 8 ore di Suzuka. Vinse nel 2001 ma l’anno precedente era cduto durante il primo turno di guida. Sull’esito sono daccordo con te: anche debuttando a 37-38 anni VR46 potrebbe vincere diversi titoli Mondiali: e non credo che gli farebbe schifo. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. userID_680426 - 1 anno fa

    Quel che dice Graziano Rossi deve essere un segnale luminoso per chi fa giornalismo, la inverosimile potenza mediatica usatata da Dorna e stampa spagnola per demolire l’immagine di Valentino sfruttando un inverosimile calcio sulla moto dato a M. (Pierino) Marquez è assurda.

    Lo scontro tra VR-46

    (http://www.vr46racing.com/about-us.html)

    e Dorna + gruppo Monlau

    ( http://www.monlau-competicion.com/
    http://www.monlau.es/
    http://www.grupomonlau.com/ )

    per la gestione del motomondiale è ad altissimo livello e, è evidente che la popolarità del Pesarese e quel che muove in fatto di introiti e di sponsor fa paura a chi attualmente fa soldi sul Vale Show. Fa talmente paura Vale ai proprietari attuali del moto circus che solo così si giustifica quel che sta accadendo.

    Forse qualche volenteroso giornalista è ora che faccia qualche domanda in merito e sveli i due fronti sui quali credo si andrà assestando il motorsport nel prossimo futuro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, in effetti Rossi è molto di più di un “pilota”, dietro di lui si muovono molteplici affari e molteplici accordi con sponsor, TV, team, ect. Che questa gigantesca società possa far paura a Dorna non credo, hanno entrambi bisogno l’uno dell’altra. Comunque il tema è assai interessante e sicuramente da approfondire. Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. userID_11951829 - 1 anno fa

    Che lei abbia passione e competenza è fuori di dubbio. Sono questi i motivi che mi spingono a leggere i suoi articoli da sempre. E spesso ho imparato anche dai commenti tecnici di altri lettori. In questo caso parlo di “pazienza” perchè credo che alcuni commenti non siano affatto costruttivi, ma semplice tifo. Purtroppo (per me), nel bene o nel male, il “fenomeno” Rossi ha introdotto nel motociclismo, oppure ha preso in solo in prestito (come lei ha appena scritto), la moviola e il tifo “contro” del calcio. E di questo me ne dispiaccio.
    Di nuovo, saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Beh, alla fine il tifoso fa il tifoso. Lo posso ben dire io, che sono abbonato (in curva…) al basket: spesso discetto di cose di cui so pochissimo, per il gusto di condividere una passione. Quindi, come dici tu, ci vuole pazienza. Magari qualcuno di questi nuovi milioni di tifosi diventerà un appassionato. Chissà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. userID_11951829 - 1 anno fa

    Buonasera Paolo,
    la leggo sempre con molto interesse. E che pazienza che ha :-).
    Il problema per Rossi è aver trovato un rivale più (o almeno pari) “figlio di buona donna” di lui. Deve essere frustrante vedere un avversario altrettanto talentuoso e con molti anni di meno che ti percula in gara. E solo perché in quel momento, oltre al talento, glielo permette una moto più performante. Corsi e ricorsi storici.
    Saluti.

    p.s. io le ricordo bene le gare in cui Rossi “giocava” con gli avversari. E anche loro correvano per vincere il Mondiale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, sono daccordo. Pazienza? Credo che alluda alle risposte ai lettori, vero? Beh, non è pazienza, ma passione. E anche rispetto: dalle critiche si impara molto di più che dai complimenti. Grazie e saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. userID_11950924 - 1 anno fa

    Premetto che è il primo commento che scrivo,e che non sono mai stato un “Rossista”,anzi,non mi è mai piaciuto il comportamento che ha avuto nel corso degli anni (vedi con Gibernau e Stoner),però mi sento in dovere di dover spezzare una lancia a suo favore,almeno in parte.
    Seguo motomondiale e Sbk da una vita e una cosa del genere sinceramente,così sporca e ANTISPORTIVA non l’avevo mai vista.
    Concordo sul fatto che in fondo a MM93 non interessi nulla del mondiale di Lorenzo,è stata solo una sua ripicca nei confronti di Rossi. Qui,io da punire ne vedo 3,e non solo 1.
    Rossi ha sbagliato,il fallo di reazione è ancora più grave del fallo che lo ha generato,quindi Rossi poteva evitarlo. Marc Marquez se lo è cercato in tutti i modi,primo rallentando Rossi e cercando il contatto a tutti i costi,anche nell’occasione della caduta,con Rossi tutto esterno,se avesse chiuso il gas lo avrebbe infilato all’interno e passato,invece ha dimostrato che non stava cercando il sorpasso,ma il contatto. Quindi dovrebbe essere punito anche lui.
    Punirei anche Lorenzo,il suo comportamento di gridare alla commissione di gara di squalificare Rossi è quanto di più antisportivo ci possa essere,se avesse fatto lo “gnorri” e lasciato lavorare la commissione avrebbe potuto semplicemente dire “non ho visto niente,ero davanti”,invece così,con questa reazione secondo me,ho mostrato in qualche modo le sue parti di responsabilità in un ipotetica combine del mondiale,quindi,dobrebbe essere punito anche lui.
    La mia soluzione se fossi stato un direttore di corsa? Nella prossima gara partite tutti e 3 dall’ultima fila,ognuno per le sue colpe e vi giocate corsa e mondiale.

    Scusate il post così lungo,ma lo schifo che ho provato guardando uno sport che amo da quando sono bambino ancora non lo digerisco,mi son dovuto sfogare a mente un pò più lucida.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, se ti può consolare: anche a me è venuta la nausea. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pito28 - 1 anno fa

    Caro Paolo,
    per quanto poco può contare ho apprezzato molto il tuo modo di affrontare la questione. A mio personalissimo parere sei uno dei pochissimi che dopo questa vicenda può ancora fregiarsi del titolo di giornalista e non di scribacchino di Rossi.
    La metto giù pesante perchè, davvero, sono schifito da quanto seguito ai fatti di domenica. Rossi è un campione, forse il più grande di sempre, ma ha portato nel motociclismo personaggi inneffabili. Quello che ho letto in questi giorni supera ogni mia capacità immaginativa: dagli insulti a tutti, alla pretesa di sanzioni per chi non lo lascia passare (anche fosse che Marquez lo avesse ostacolato per cosa lo si doveva punire, perchè fa sorpassi in gara? Roba da matti…), agli appelli on-line, ai corridoi solidali per Valencia e me ne dimentico qualche milione.
    Non se ne può più. Non se ne può più di persone che pur di giustificare il proprio idolo straccia ogni principio e regola del motociclismo e non solo. Personalmente aspetto con ansia il ritiro di Rossi, sperando che con lui se ne vada anche queste truppe cammellate armate di maglietta, cappellino pronti a smitragliare chiunque si permetta di non idolatrare moloch.
    Per lo stesso motivo spero, anche se mi piacerebbe molto vedercelo, non vada a far danni in SBK, che già rispetto al passato le cose vanno male di per sè.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, le tue sono parole da appassionato. Le capisco e le apprezzo. Solo che adesso la MotoGP non è più “motociclismo”, la sfida è andata molto oltre, in tutti i sensi: è un affare di stato, che coinvolge nazioni intere con tutto quello che consegue. Ne riparleremo a giochi fatti, l’inverno è lungo… Nelle ultime due righe però ti contraddici: ti piacerebbe Rossi in SBK o no? A me si, moltissimo. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. akiraryo - 1 anno fa

    Bene Paolo.
    opzione A firma in Suzuki e straccia contratto Yamaha ( non conviene economicamente)
    opzione B SBK in Yamaha troverebbe una gran moto
    non è comunque detta l’ultima
    ad esempio Lorenzo potrebbe avere un problema elettrico a Valencia
    si sa’ queste moderne moto sono molto sofisticate….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, in effetti: sono sofisticatissime! :-) Dai prendiamola anche un pò con ironia… Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gilciani - 1 anno fa

    ragazzi se a valentino girano le cosidette e va in superbike sapete che terremoto puo generare??? secondo me la motogp sparisce da tante tv, e cosi gli spagnoli la prendono in quel posto, io sarei in rossi valuterei, poi magari yamaka da una moto guasta a lorenzo e sistema tutto, capitolo marquez secondo me suppo si farà sentire perchè non è contento e marquez rischia di esser cacciato da honda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, si farebbe un bel baccano Vale in Sbk, e io ovviamente sarei felice come tantissimi altri appassionati. Gli spagnoli? Se alludi a Dorna sono anche in sbk, quindi a loro non cambierebbe molto…considera che le cifre che girano in sbk (sponsor personali, ect) sono assai piu’ basse che in Motogp. Ma magari per Rossi farebbero pazzie anche in sbk..saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. chrismav@libero.it - 1 anno fa

    Si continua a criticare VR46 perchè è caduto nel tranello di MM o perchè si sarebbe fatto innervosire e gli si contesta che non sia rimasto calmo e concentrato ecc ecc.
    Ma veramente c’è qualcuno di noi che non avrebbe voluto dare un bel calcio alla carena di MM se fosse stato al posto di VR46 e mandato per terra MM?
    Perchè secondo me neanche Bergoglio sarebbe rimasto calmo e tranquillo in una situazione del genere.
    MM ha volutamente, ripetutamente, sfacciatamente, palesemente ostacolato VR46 per 4/5 giri senza che nessuno del race control facesse nulla.
    Io ho urlato davanti alla tv per 5 minuti prima del fattaccio imprecando contro i commissari.
    MM da due carenate a Rossi, si butta dentro senza senso non per sorpassarlo ma per istigarlo e cercare di frenarlo il più possibile.
    MI domando cosa stessero a guardare i commissari…
    Al secondo giro di scorrettezze palesi di MM poteva dargli un ride trought e evitare quello che , a mio parere, era diventato inevitabile, il fatto che a terra fosse finito uno dei due piloti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, intervenire sui fatti di corsa e’ molto difficile per i commissari. Che invsce avrebbero dovuto parlare coi piloti prina e spiegare bene fin fove era lecito spingersi. Ne parlavamo
      Tutti da giorni che poteva succedere qualcosa tra il 93 e il 46

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. vaisecco - 1 anno fa

    Rossi in Yamaha ha chiuso, a Febbraio farà 37 anni e Lorenzo è nel pieno della carriera.
    In Honda è chiuso da Marquez, oltretutto Pedrosa sta tornando a un buon livello.
    In Ducati ha fallito ed è scappato, la vedo molto dura…
    Forse in Suzuki, dove troverebbe l’amico Davide Brivio. I piloti ufficiali Suzuki sono forti, ma Rossi sarebbe un’altra cosa e, credo, porterebbe sponsor pesanti.
    Ma a 37 anni ricominciare quasi da zero con una moto da sviluppare non ce lo vedo.
    Resta l’ipotesi SBK, a questo punto sempre con Yamaha. Tantopiù che Rossi è già coinvolto:

    http://www.gazzetta.it/Moto/Superbike/23-09-2015/superbike-yamaha-rossi-130233278586.shtml

    Altrimenti, pensione dorata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, la mia idea e’ che Sepang lascera’ molte scorie. Sono completamente daccordo con lei, ad oggi riesce difficile pensare che Lorenzo e Rossi possano dividere il box Yamaha nel 2016. Io
      Sono convinto che Valentimo due-tre stagioni in Sbk le fara’. Resta da vedere quando…salutu

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user_5840759 - 1 anno fa

    secondo me in Yamaha non sono molto contenti di quello che è successo e neppure delle dichiarazioni di Lorenzo. forse Lorenzo vincerà il mondiale ma sarà un perdente comunque. la cosa più oscena è vedere questo bimbo viziato di nome MM per cui hanno cambiato tutte le regole a partire dal fatto di correre con moto ufficiale al primo anno pensando che potesse sostituire Valentino. perchè Lorenzo e Pedrosa si scagliavano contro il Sic ma non fanno lo stesso con MM molto più scorretto?
    Da motociclista penso che guarderò la superbike d’ora in poi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, beh guardare la Superbike non è poi così male: anno prossimo rientra la Yamaha, la Ducati è in crescita e se Melandri trova una buona moto la Kawasaki non dormirà più sonni tanto tranquilli. Sarà un Mondiale bellissimo! :-) saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. AlfonsoGaluba - 1 anno fa

    L’unico ad aver perso la faccia è il sig Rossi (idolatrato vergognosamente da tutti voi giornalisti italiani). é sempre stato così, vincente con scorrettezze (o con moto e gomme fatte solo per lui). Adesso che le cose che faceva lui le fanno gli altri, allora non va bene. Un Motomondiale senza Rossi sarebbe una cosa meravigliosa. Via pagliacci e voi giornalisti che gli sbavate dietro. Magari si vedranno delle gare dove si parla di tecnica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, penso che non hai letto il post di ieri :-) Ti metto qui il link: http://paologozzi.gazzetta.it/2015/10/25/visto-adesso-le-moto-di-scalciano-da-sole/
      Io, tra i molti difetti, ho anche quello di scrivere quello che vedo e quello che penso. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fmdm2b - 1 anno fa

    duelli se ne sono visti tanti e anche tante scorrettezze , ma non ricordo di un campione del mondo in carica che corre in modo così platealmente scorretto per aiutare il pilota di un’altra scuderia a vincere. lo sa Marquez che è la Honda che gli paga lo stipendio.? Glielo paga per correre e vincere per lei, non per Lorenzo..!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, in effetti: sarebbe interessante sapere cosa pensa la Honda del teatrino di Sepang…Hanno investito decine di milioni per correre in MotoGp e Marquez invece di puntare a vincere parte per la resa dei conti con Rossi. Mah…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. eagles72 - 1 anno fa

    Io non vedo così severa la punizione inflitta a Rossi,con questa punizione Rossi può ancora vincere il Mondiale,se la Dorna era spagnola come doite in molti, gli dava la bandiera nera o il ride trough e a Valencia Rossi arrivava dietro Lorenzo, e a quel punto era costretto a battere Lorenzo su una pista dove di solito Lorenzo va meglio di Rossi.
    Io non credo ne a complotti ne a congetture, sono le corse per duelli come quello di ieri ci siamo semptre gasati di brutto e Vale ha sempre vinto, stavolta è andata diversamente.
    la cosa che fa più specie è che gli ultimi duelli Rossi gli ha persi, vs Pedrosa e verso Iannone, The Doctor ha sempre cotto i suoi avversari anche in conferenza stampa, stavolta gli è andata male.
    Comunque la motogp ha perso credibilità, la sanzione andava data a gara in corso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Brian73 - 1 anno fa

    Se lorenzo fosse davvero uomo, non sarebbe andato sotto la race direction a difendere Marquez a squarciagola e dire che la sanzione contro Valentino era troppo leggera…..io ricordo bene cosa fecero gli spagnoli contro il povero Simoncelli, ricordo solo la scorrettezza di Marquez su Pedrosa l’anno scorso tanto per dire, nessuna sanzione, nessuna protesta, due pesi, due misure, tornando a noi…a Lorenzo non deve interessare nulla ne di Marquez ne della sanzione di Valentino, solo correre in pista, ma non è cosi, è coalizzato col bambino93, falso e senza attributi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. canemoltosciolto - 1 anno fa

    perchè? perchè ha visto una ingiustizia e ha detto che non gli sembra giusto? un altro pilota che non fosse rossi avrebbe preso immediatamente una bandiera nera o almeno un ride trough dopo quanto accaduto….
    l altro giorno rossi era l iniziatore di una nuova era perchè in conferenza stampa diceva LA VERITA’ e ora lorenzo che dice che secondo lui è un’ingiustizia perde la faccia? mah!! caro gozzi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, penso che non hai letto il post, e neanche quello di ieri :-) Lorenzo è stato un pò ingenuo a mettersi in mezzo mentre divampava il casino, evidemente il clima è così bollente che le lingue non si tengono più. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. akiraryo - 1 anno fa

    Ciao Paolo.
    è come quando Tomba ha abbandonato la CDM
    addio soldi nello sci alpino…
    speriamo che con il futuro abbandono di vale
    non si verifichi una decadenza simile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, sono anni che parliamo dello scenario post Valentino. Sicuramente è un personaggio globale, che ha dato alla MotoGP un appeal e una notorietà enorme. La sua uscita di scena ovvimente provocherà effetti. Ma sull’effetto Tomba non sono daccordo. Le corse di moto e la MotoGP c’erano prima di Valentino Rossi e ci saranno dopo. Con altri personaggi, nuovi idoli, magari con un pò meno pubblico in circuito e tv, ma è il normale avvicendamento delle cose. A parte che bisogna pure considerare che prima di Valentino avevamo avuto l’epoca Agostini: a quel tempo il successo era più o meno paragonabile, forse superiore come affluenza sui circuiti. Peccato non ci fosse la TV, però Ago ha fatto l’attore in quattro film… :-) Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. akiraryo - 1 anno fa

    Buonagiornata Gozzi
    è sempre stato difficile due galli nel pollaio da sempre…
    ma senza battaglie non ci sarebbe spettacolo…
    in fin dei conti è il nuovo che avanza.
    Rossi come Hayden ha un futuro in SBK…..
    poi è solo contro tutti gli spagnoli. Capo Dorna compreso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, io invece credo che il “Capo Dorna” sia un buon estimatore di Valentino, da parte di portafoglio :-) Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Member_2566433 - 1 anno fa

    Sarà una difficile convivenza chiunque vinca il mondiale 2015 ma non sarà possibile altrimenti; forse si ritornerà al muro, l’unica speranza potrà essere che uno dei due sia chiaramente + veloce dell’altro un altro anno così potrebbe essere esplosivo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 1 anno fa

      Ciao, Lorenzo e Rossi hanno un altro anno di contratto. Per come è messa adesso, mi pare si prospetti una convivenza assai difficile. In Yamaha finora sono stati bravissimi a gestire la situazione, ma nel 2016 sarà ancora più dura tenerli sotto controllo. Vedremo. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy