SBK 2017: Van der Mark in Yamaha con Alex Lowes. E Davide Giugliano?

SBK 2017: Van der Mark in Yamaha con Alex Lowes. E Davide Giugliano?

L’olandese lascia Honda e approda sulla YZF-R1 con Alex Lowes. Ma in chiave 2017 tante cose restano da chiarire

4 commenti

Sarà Michael van der Mark la soluzione dei problemi Yamaha nel Mondiale Superbike? Manca ancora l’annuncio ma l’arrivo dell’olandese ex Honda è ormai sulla bocca di tutti. Dovrebbe affiancare Alex Lowes, confermato nonostante le deludenti prestazioni di questa stagione. Condizionale d’obbligo perchè a questo punto sorgono parecchie domande. Ci limitiamo a fare l’elenco, sperando – a breve – di fornire qualche risposta.

• Chi gestirà le R1 ufficiali nel 2017? La struttura inglese Crescent ha un accordo di diversi anni con Yamaha Europa ma da Suzuka, dove la marca di Iwata ha dominato per la seconda volta la 8 Ore, arrivano voci che darebbero la posizione di Paul Denning a forte rischio. In ogni caso la gestione tecnica verrà implementata da nuovo personale in arrivo direttamente dal Giappone, dove evidentemente cominciano a chiedersi perchè la YZF-R1 vinca dovunque, mentre nel Mondiale Superbike delude. Anzi, peggio: era partita benissimo in Australia, poi si è spenta.

• Van der Mark è gradito allo sponsor Pata, ancora riconoscente per il Mondiale Supersport conquistato nel 2014. Lo sponsor, dopo aver cercato inutilmente di convincere Yamaha Europa a prendere Melandri, confidava che Alex Lowes vacillasse per proporre la candidatura di Davide Giugliano. Ma adesso che il gemello ha sbancato la 8 ore, la sua posizione è solida come roccia. Quindi verrà riconfermato e Pata non potrà contare neanche nel 2017 sul pilota italiano che avrebbe desiderato.

• Che fine farà Giugliano?  Per tre anni è stato proposto come l’italiano di punta in Superbike, per cui è strano     che – anche a livello Dorna – non sia scattato un piano d’emergenza. Okay, Davide non ha mai vinto una gara e con la Ducati ufficiale non ha convinto. Neanche van der Mark e Alex Lowes hanno mai vinto e nella classifica Mondiale sono dietro anni luce. Ma nel 2017 sono piloti ufficiali di una grande Marca e Giugliano, ad oggi,  rischia di stare a casa.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mrplay - 8 mesi fa

    Io penso che il team milwaukee dovrebbe affidarsi alle rsv4 e ingaggiare silvan e giugliano..entrambi sono a spasso ed entrambi le hanno giá guidate con ottimi risultati…comunque senza nulla togliere a rea,si è davvero trovato nel posto giusto al momento giusto..è vero che sta dominando ma mi ricorda tanto il dominio di doohan in 500..moto migliore e livello degli avversari mediocre…il prossimo anno non sará così facile,con melandri e davis in ducati,bradl e nicky con la nuova cbr,i velocissimi lowes e van der mark in yamaha che ha terminato il suo anno di gavetta e magari un impegno maggiore di aprilia con due team….sará un mondiale molto più equilibrato,e il livello si alza notevolmente…la spunterà jhonny?!?!?vedremo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gyruss - 8 mesi fa

    Ma e Guintoli viene “accantonato” per l’incidente o ha deciso di ritirarsi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 8 mesi fa

      Salve, Guintoli è in cerca di sistemazione come Giugliano. E credo ch entrambi alla fine si sistemano, perchè sono due top rider. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mr.zurrundeddu - 8 mesi fa

    Mi dispiace veramente tanto per Davide.

    Spero per lui che non scelga ne MV ne Aprilia.

    Piuttosto, che fine ha fatto il famoso team che stava organizzando Puccetti per ospitare Melandri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy