Honda e i gettoni, Marc Marquez avrà pure l’aiutino?

Honda  proporrà l’introduzione di “gettoni” sviluppo  come in Formula 1 per avere la possibilità di introdurre modifiche meccaniche a campionato in corso. Marquez con l’aiutino? Sarebbe un altro smacco per la Yamaha campione del Mondo e per il nemico Valentino Rossi. Dopo la fine del Mondiale Marc Marquez ha girato per cinque giorni ed è […]

2 commenti

Honda  proporrà l'introduzione di “gettoni” sviluppo  come in Formula 1 per avere la possibilità di introdurre modifiche meccaniche a campionato in corso. Marquez con l'aiutino? Sarebbe un altro smacco per la Yamaha campione del Mondo e per il nemico Valentino Rossi. Dopo la fine del Mondiale Marc Marquez ha girato per cinque giorni ed è caduto quattro volte senza riuscire a scegliere il motore per la rivincita 2016. La nuova versione del  quattro cilindri Honda non lo convince e il passaggio alle gomme Michelin e l'elettronica Dorna  hanno annebbiato il quadro. Pilota e ingegneri Honda sono andati in vacanza con la testa piena di pensieri, perchè dalla prima gara  i sette motori ammessi  saranno congelati e non si potrà più correre ai ripari. I gettoni sarebbero una manna per MM93.

MM93 coi tecnici Honda HRC durante i test di Jerez, settimana scorsa

SALVAGENTE– La richiesta finirà sul tavolo della MSMA, l'associazione dei Costruttori. E' in quella sede che si definiscono le regole tecniche poi ratificate dalla GP Commission, composta da Federmoto Internazionale e il promoter Dorna. Per la verità i “gettoni” sarebbero un'assicurazione sul miglior spettacolo possibile. La passata stagione, quando i motori disponibili erano appena cinque, con la Honda in crisi tecnica Marc Marquez è caduto sei volte (in diciotto GP!) uscendo dai giochi iridati prima del giro di boa. Col meccanismo F1 l'ex Mondiale avrebbe potuto ricevere aggiornamenti che lo avrebbero rimesso in piena lotta. E' dunque un cambio regolamentare che avrebbe grandissimo impatto. Anche se scontare il gettone dovesse costare penalità, sarebbe sempre meglio che disputare un'intera stagione con l'handicap tecnico. Riguardo ai tempi di attuazione, è quasi impossibile che la MSMA ratifichi una regola così rivoluzionaria con effetto  2016. Ma sul tavolo negoziale la Honda è potente,  non si sa mai…

 “CONGELARE” CIOE'? Significa che i sette motori disponibili devono avere gli stessi identici componenti interni: albero motore, distribuzione, valvole, testate, carter, pistoni, ect. Fa fede il primo esemplare sigillato. Il garante  è il direttore tecnico del campionato e ci sono due sistemi di controllo, a scelta dei cinque costruttori: Honda, Yamaha, Suzuki, Ducati e Aprilia). Si può depositare a un esemplare “tipo”, che funziona da riferimento per i sette impiegati dal primo all'ultimo GP. Oppure si consegna come “modello” il primo motore che esce dalla rotazione, cioè dopo i  duemila chilometri di esercizio previsto per ogni unità. Fino al 2015, con cinque esemplari, ciascun propulsore doveva resistere per almeno 2500 km. Il meccanismo a “gettoni” cambierebbe il quadro in maniera radicale. Marquez ci spera.

Seguitemi su Twitter: https://twitter.com/PaoloGozzi1

Pagina ufficiale Facebook:   https://www.facebook.com/insidesuperbike

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. userID_12070286 - 2 mesi fa

    Ok che marquez è il nome più impopolare del momento e quindi fa sempre gioco sul web buttarlo in mezzo se si parla di scorrettezze o favoritismi (in questo caso, presunte).
    Però io mi chiedo, perché solo lui con l’aiutino?
    Una tale modifica regolamentare varrebbe per tutte le case e quindi a favore di tutti i piloti.
    Dove mi sbaglio?

    marquez è caduto molto nei test e stanno prendendo tempo per deliberare il nuovo motore, mi sembra che purtroppo la situazione sia abbastanza simile anche per gli altri, cadute a gogò e progettisti davanti a scelte da far tremare i polsi.

    questo passaggio alle michelin rimescolerà un po’ le carte, ma penso che piloti di questo calibro impareranno ad usarle come vanno usate queste michelin, cioè diversamente dalle giapponesi cui erano abituati.

    Rispondi Mi piaceNon mi piace
    1. Paolo Gozzi - 2 mesi fa

      Ciao, è chiaro che se introducessero i “gettoni sviluppo” ne usufruirebbero tutti. Si parla di Marquez perchè il 2015 è andato storto proprio causa il motore troppo scorbutico, e anchè perchè i test di Valencia e Jerez pare non abbiano fugato lo stesso pericolo per il 2016. C’è anche da aggiungere che, a mio avviso, in situazione di equilibrio e stabilità tecnica MM93 risulta difficilmente battibile. Sempre che si abitui alle Michelin… Saluti

      Rispondi Mi piaceNon mi piace

Recupera Password

accettazione privacy