Ecco chi correrà la Superbike 2014

Ecco chi correrà la Superbike 2014

1 Commento

Siamo in grado di anticiparvi l’elenco definitivo degli iscritti al Mondiale Superbike 2014 che Dorna e Federmoto Internazionale ufficializzeranno nei prossimi giorni.

SUCCESSO – I piloti permanenti ammessi ai 14 round in calendario  sono 24, cui ogni volta si aggiungeranno 4 wild card designate dal Paese ospitante. C’è un significativo miglioramento rispetto al 2013 quando i permanenti erano appena 19.  Merito del  successo che sta incontrando la Evo, la  nuova formula low cost  con motore ed elettronica di serie. Nel 2014 la Evo avrà una classifica a parte, con adeguato risalto televisivo, poi dalla stagione successiva tutte le moto in pista dovranno adeguarsi a questo nuovo regolamento. Oltre a rinfoltire lo schieramento la Evo sta accelerando il ricambio generazionale:  i tre migliori talenti della Superstock 1000 Under 24 (Barrier, Guarnoni e Canepa) approdano in top class con moto e team di livello.

Nel 2013 la Superbike aveva 19 piloti permanenti, nel 2014 saranno 24

GLI ISCRITTI 2014 – Squadre “full Superbike”

Team Kawasaki Racing
Tom Sykes (Gran Bretagna, 28)
Loris Baz (Francia, 20)

Aprilia Racing Team
Marco Melandri (Italia, 31)
Sylvain Guintoli (Francia, 31)

Pata Honda
Jonathan Rea (Gran Bretagna, 26)
Leon Haslam (Gran Bretagna, 30)

Suzuki Crescent
Eugene Laverty (Irlanda, 27)
Alexander Thomas Lowes (Gran Bretagna, 23)

MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport
Claudio Corti (Italia, 25)

Hero EBR
Geoff May (Usa, 33)
Aaron Yates (Usa, 40)

Ducati Corse Superbike
Chaz Davies (Gran Bretagna, 26)
Davide Giugliano (Italia, 24)

Squadre Evo Superbike

Althea Racing Ducati
Niccolò Canepa (Italia, 25)

Kawasaki Provec Evo
David Salom (Spagna, 29)

Kawasaki Pedercini
Alessandro Andreozzi (Italia, 22)
*Mark Aitchison (Australia, 30)

Kawasaki Mahi
Fabien Foret (Francia, 40)

Kawasaki MRS
Jeremy Guarnoni (Francia, 20)

Kawasaki Grillini
Michel Fabrizio (Italia, 29)
Sheridan Morais (Sud Africa, 28)

Bmw Italia
Sylvain Barrier (Francia, 24)

Team Toth Bmw
Imre Toth (Ungheria, 28)
Peter Sebestyen (Ungheria, 19)
*Da confermare

KAWASAKI RECORD – La marca di Akashi avrà ben 9 moto in pista: 2 Superbike e 7 Evo. Ducati e Bmw schierano  3 moto a testa: la marca più titolata (17 Mondiali) avrà le due Superbike ufficiali più la Evo affidata a Niccolò Canepa. Invece Honda, Suzuki, Aprilia e la novità EBR avranno solo 2 moto in pista, tutte Superbike. Completa il quadro l’unica MV di Claudio Corti.

La Kawasaki ha vinto il titolo 2013 con Tom Sykes e avrà 9 moto in griglia la prossima stagione

ITALIA COMANDA – Nazionalità dei piloti: il gruppo più numeroso sarà italiano, con  6 rappresentanti. Avranno 5 piloti  Gran Bretagna e Francia, seguono Ungheria e Usa con 2. Un solo pilota per Irlanda, Australia, Sud Africa e Spagna. Nelle 26 precedenti edizioni del Mondiale Superbike i piloti della Gran Bretagna hanno vinto 133 gare (su 645 totali), seguono Australia e Stati Uniti con 118 a testa. Gli italiani sono a quota 93 successi. E’ una griglia folta e di buon livello tecnico: tra i 13 piloti della “full Superbike” 8 hanno già vinto almeno un GP.
CAMBIAMENTI – Nella lista che pubblichiamo resta un piccolo dubbio legato alla posizione dell’australiano Mark Aitchison che non ha ancora firmato l’accordo con il team Pedercini. Che nel frattempo è stato contattato dallo spagnolo Toni Elias, ex iridato della Moto2 ancora a piedi e fortemente spinto dal promoter Dorna che dopo il ritiro di Carlos Checa non ha  al via spagnoli di peso mediatico. All’elenco potrebbe aggiungersi in extremis il team Alstare intenzionato a riportare in pista la Bimota dopo 14 anni di assenza. Però serve una deroga sugli esemplari necessari per l’omologazione che solo la Federmoto Internazionale può rilasciare. In caso di luce verde sulla BB3 salirà Ayrton Badovini.

PROSSIMI TEST – La stagione 2014 prenderà il via il 16 gennaio quando quasi tutte le squadre scenderanno in pista a Portimao (Portogallo) per gli ultimi collaudi in vista del primo round iridato in programma il 23 febbraio. Sul tracciato di Phillip Island ci sarà l’ultima rifinitura nei giorni 18-19 febbraio.

Intanto buon 2014 a tutti.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. MrGoodkat - 4 anni fa

    Quest’anno tiferò Suzuki.
    E’ ufficiale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy