Blog MotoGP Bravo Dovi, ma la Ducati quando vincerà?

Blog MotoGP Bravo Dovi, ma la Ducati quando vincerà?

Bella prestazione di Andrea 1, ma non basta per battere lo strepitoso Lorenzo. Eppure la Ducati vola. Serve un super asso come Casey Stoner

1 Commento

Tenere botta contro questo Jorge Lorenzo e rimettere a cuccia Marc Marquez all’ultimo giro è roba da pilota top. Per cui l’Andrea Dovizioso del Qatar merita sicuramente un voto molto alto. Però…

Anche stavolta la Ducati era un razzo sul rettilineo e la partenza alla garibaldina dei due Andrea ha fatto sognare un esito diverso. Cioè quella vittoria che manca dall’Australia 2010.  Ovvero da quando Casey Stoner era il condottiero del popolo Ducati e l’unico a far vincere con la regolarità quella belva furiosa che era la Rossa dell’epoca.

Losail era il jolly da non sprecare perchè si tratta di una delle piste (forse la migliore) più consone alle caratteristiche tecniche Ducati. Pochi circuiti hanno un rettilineo da oltre un chilometro e sul dritto la Desmosedici vola. Per cui vincere era possibile.

Dovizioso è un bravissimo pilota che però nella sua lunga carriera MotoGP ha vinto un solo GP, sul bagnato. Iannone è veloce, talvolta velocissimo. Ma non ha mai primeggiato e stavolta ha sprecato per troppa precipitazione la prima grande chance della carriera. Che Andrea 2 fosse oltre le righe si è capito quando ha rischiato, in curva uno, di stendere il compagno. Poco dopo ha fatto tutto da solo e addio sogni.

Il podio va bene, è un risultato da festeggiare. Ma ormai i piazzamenti non bastano più, la Ducati a trazione Audi (e con lo sponsor più munifico della MotoGP…) vuole vincere. Subito. Ma serve l’asso da mettere sul tavolo.

Domani e dopo, sempre a Losail, Casey Stoner proverà la Desmosedici. Sarà interessante vedere che livello sarà. Ma ancora più elettrizzante sarebbe vederlo correre fra due settimane in Argentina. Altro che special tester, per battere Lorenzo alla Ducati serve uno special rider. Oppure prendere Jorge direttamente. Ma, sempre che sia possibile,  prima del prossimo anno non si può….

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Duca - 10 mesi fa

    Innanzitutto Grande Dovi per aver portato a spinta la moto oltre la linea del traguardo dopo essere stato buttato giu dal compagno. Non contava terzo o secondo, contavano le due Ducati sul podio, ma Iannone ha pensato prima alla gloria personale invece di pensare alla cosa piu importante per un pilota, che e’ quello che guida. Spero in un ritorno di Stoner !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy