Blog La mitica 500 due tempi torna a ruggire e sfida le Superbike!

Blog La mitica 500 due tempi torna a ruggire e sfida le Superbike!

La 500 risorge e sfidera’ le Suoerbike al TT. E perche’ in MotoGP no?

Commenta per primo!

La notizia anticipata qui http://www.corsedimoto.com/in-pista/tourist-trophy-la-suter-mmx-500-al-via-del-tt-2016/ ha suscitato l’entusiasmo dei nostalgici del motociclismo di una volta: una 500 Gran Premio correrà il Tourist Trophy 2016. Non sarà un’esibizione, ma sfida vera. L’idea di Eskil Suter, ingegnere svizzero con buon trascorsi da pilota, è battere le Superbike di oggi. Che hanno il doppio della cilindrata (1000, con la Ducati che arriva addirittura a 1200 cc) e il ciclo del motore a 4 tempi, invece che 2.

GUERRA – Per gli appassionati duri e puri, meglio se over 30, l’annuncio suona come la dichiarazione di una guerra di religione. Perchè l’assassinio del motore 2T non è mai andato giù. Dal 1949 al 2002 la 500 è stata la classe regina del Motomondiale, finchè un giorno il monopolista Dorna con l’avallo dei costruttori giapponesi non ha deciso di passare al 1000 4 tempi. Un po’ per ragioni commerciali, visto che il 2T è stato messo al bando per eccessive emissioni, soprattutto per mettere un bastone tra le ruote all’emergente Superbike che invece faceva correre fin dall’inizio le derivate dalla serie, cioè le maxi 4T. Per i non iniziati: “tempi” allude al ciclo utile del motore. I 2T, assai più semplici, hanno due fasi di esercizio, l’altro il doppio (aspirazione, compressione, scoppio e scarico). In breve: il 2T è un motore semplice, ma potentissimo: con la metà della cilindrata può andare più forte del 4T, meccanicamente assai più complesso.

POTENZIALE – La Suter MMX 500 ha un motore quattro cilindri a “V” (come le ultime 500 da GP) con cilindrata portata a 576 cc. A 14 mila giri minuto eroga 195 cavalli, meno delle Superbike (220), senza considerare le MotoGP che ne hanno 270. Ma con appena 127 chili di peso (contro 165 della 1000) la partita potrebbe essere apertissima. Minor peso significa frenare dopo, maneggevolezza super, ridotti consumi di benzina e di gomma. Si, perchè a differenza delle 500 “fine ciclo”, che erano alimentate a carburatori, questa ha l’iniezione elettronica, come tutte le moto da corsa di oggi. Al TT, col pilota giusto, potrebbe far vedere i sorci verdi anche agli squadroni di Kawasaki, Yamaha, Honda e BMW. Quindi conoscere il nome di chi la guiderà diventa fondamentale. La Suter MMX 500 non farà solo il Senior, la gara top aperta alle moto di tutti i tipi, ma pure la Superbike, su deroga degli organizzatori.

E NEL MONDIALE? – Il TT di quest’anno rischia di cambiare la storia. Perchè se la Suter MMX500 andasse forte, che motivo resterebbe per non riportare la vecchia “bestia” a due tempi nella massima serie del motomomondiale? Le moto della “Golden Era”, cioè le 500 2T, contro le MotoGP di oggi: non vi luccicano già gli occhi? Sarà difficile, per chi regge il motociclismo di oggi, pieno di computer e di affari, impedire che la passione torni a sibiliare dalle espansioni, i particolari sistemi di scarico “sfida-orecchie” delle 2T. Grazie Eskil Suter, facci sognare!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy