Blog Jorge Lorenzo va di fretta: Yamaha e Ducati, per il 2017 bisogna decidere

Blog Jorge Lorenzo va di fretta: Yamaha e Ducati, per il 2017 bisogna decidere

Il maiorchino sempre più stella in pista e, di riflesso, sul mercato. Le prestazioni di Losail agitano il mercato piloti 2017. Yamaha e Ducati non hanno tempo da perdere

A Sepang quasi un secondo di vantaggio, a Losail (per adesso…) sono cinque decimi: Jorge Lorenzo non sta facendo prigionieri in questo precampionato MotoGP. Ritenevamo che  sarebbe stata una stagione ricca di colpi di scena, con l’avvento dell’elettronica uguale per tutti e l’arrivo delle Michelin. Invece il campione del Mondo sta facendo la differenza come prima, più di prima. Un Lorenzo così in forma mette enorme pressione sulla Yamaha, già  spronata dal pilota a decidere in fretta circa la riconferma. Ma anche  sulla Ducati che è alla finestra. Chi farà la prima mossa?

TOP – Jorge Lorenzo non è una star globale come Valentino Rossi, né giovane e arrembante come Marc Marquez. Ma è  lui, in questo momento, il meglio che c’è sulla piazza. Aldilà delle simpatie di tifosi e media, è chiaro che la priorità Yamaha sia riconfermare, o provare a farlo, il numero uno. Prima che la Ducati ci metta le mani sopra. I dirigenti di Borgo Panigale sostengono che JL99 interessi ma che una vera trattativa debba ancora iniziare. Ma è più probabile che a due settimane all’inizio del Mondiale le pedine di mercato siano già in vorticoso movimento. Che Jorge sia così ostinatamente veloce, sempre davanti e consistente vantaggio su tutti, è un messaggio forte e chiaro. Lorenzo vuole sistemare il futuro prima possibile. E chi sta trattando con lui lo sa.

RESTERA’? – Nelle ultime settimane è stato scritto e detto da più parti che Lorenzo finirà per andare in Ducati. Ma, se ci pensate bene, chi glielo fa fare? Sta guidando la moto migliore, la Yamaha, ha un team fantastico che aldilà di tutto è riuscito a gestire alla grande l’enorme tensione originata dalla coabitazione con Rossi, cioè il rivale diretto (forse anche in ottica 2016…) per il Mondiale. Perchè dovrebbe lasciare questo ben di Dio per andare su una moto che non vince dal 2010? Certo per Rossi potrebbe essere un enorme vantaggio se Lorenzo si togliesse dai piedi. Ma è proprio per questo che sarà difficile succeda.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy