Troy Bayliss che mito! A Phillip Island vince ancora lui

Troy Bayliss che mito! A Phillip Island vince ancora lui

Il tre volte campione del Mondo si è aggiudicato gara 1 dell’evento di contorno al GP. E sono tre…

di Redazione Corsedimoto
Troy Bayliss

Il popolo ducatista avrebbe voluto vedere Troy Bayliss in MotoGP ma gli hanno preferito l’allievo Mike Jones, che  ha archiviato il venerdi sconsolatamente ultimo  con la GP17 del team Angel Nieto. Ma a Phillip Island il mitico tre volte campione del mondo c’è comunque, e non per fare semplicemente il turista. Per correre, e vincere.

Troy Bayliss si è imfatti imposto in gara 1 dell’evento Superbike che fa da contorno alla MotoGP. E’ la terza vittoria in stagione per Baylisstic, dopo Hidden Valley e di nuovo a Phillip Island, due settimane fa nell’ultima prova dell’Australian Superbike. Nella gara di appena otto giri Troy ha messo in riga Glenn Allerton, con la BMW, che scattava dalla pole. Battuto senza appello anche Troy Herfoss, pilota di riferimento Honda e neo campione dell’ASBK 2018.

Con la Panigale 1299 Limited Edition schierata da DesmoSport, la squadra di sua proprietà, Bayliss ha stabilito anche il giro veloce della gara in 1’33″011. Niente male per un pilota di 49 anni, tornato in pista a tempo pieno in questo 2018 dieci anni dopo il ritiro ufficiale, da campione del Mondo e dominatore dell’ultima recita a Portimao. A proposito, con la Ducati MotoGP (80 cavalli di differenza, senza contare tutto i lresto…) Mike Jones ha chiuso le prove del venerdi girando in 1’33″633.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy