SUPERBIKE*IDM: Remy Gardner con MGM Yamaha nella Superstock

SUPERBIKE*IDM: Remy Gardner con MGM Yamaha nella Superstock

A sorpresa Remy Gardner firma con il Team MGM Yamaha per correre nelle prossime due tappe dell’IDM Superstock tra Zolder e Schleizer Dreieck.

Colpo a sorpresa del Team MGM Yamaha di Michael Galinski, struttura di riferimento Yamaha nella SUPERBIKE*IDM (nuova denominazione dell’IDM, Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft). Con Max Neukirchner in infermeria per il recente infortunio alla gamba destra rimediato nei test privati Dunlop a Mireval, la struttura già riconosciuta con i colori di Yamaha Motor Deutschland ha deciso di rivedere il proprio schieramento di piloti tra le classi Superbike e Superstock. Confermato in SBK l’ex Campione Red Bull MotoGP Rookies Cup con trascorsi nel Mondiale Moto2/Moto3 Florian Alt, tra le Superbike è stato promosso Lukas Trautmann dopo aver corso nella classe Superstock (integrata sempre nella SUPERBIKE*IDM) nei primi round.

Se Trautmann di fatto sostituirà l’infortunato Neukirchner, la YZF-R1M preparata secondo le specifiche STK1000 verrà affidata a Remy Gardner, figlio dell’iridato 500cc 1987 Wayne, pronto al debutto assoluto con una 1000cc e tra le derivate dalla serie. Recente vincitore di Gara 2 del CEV Moto2 a Montmelò con la KALEX del Team Race Experience, Remy ha concluso anzitempo il rapporto di collaborazione con questa squadra per proseguire l’impegno nel Mondiale Moto2 con Tasca Racing (15° all’esordio proprio a Barcellona) e provare questa nuova esperienza nell’IDM Superstock.

Remy Gardner ha firmato con il Team MGM Yamaha per i prossimi due round in agenda tra Zolder (10 luglio) e Schleizer Dreieck (31 luglio). In previsione di questo impegno il giovane pilota australiano ha avuto modo di provare nei giorni scorsi una R1 standard a Schleiz (foto in alto), giusto prima di siglare l’accordo con la compagine di Michael Galinski.

Da sinistra Lukas Trautmann, Remy Gardner, Michael Galinski e Florian Alt.
Da sinistra Lukas Trautmann, Remy Gardner, Michael Galinski e Florian Alt.

Non ho mai corso con una 1000cc, ma la prima presa di contatto con la R1 è andata bene“, ha ammesso Remy Gardner. “L’obiettivo è di conquistare il podio, ma non sarà facile. Yamaha Germany mi ha chiesto se volevo correre nell’IDM e quando un costruttore ti presenta una simile opportunità non puoi dire di no. Conosco Zolder solo dai videogiochi, so che ha tante curve, ma ho solo una vaga idea. In compenso ho già girato a Schleiz con una R1 standard, ho cercato di non forzare perchè con una moto praticamente stradale i rischi sono dietro l’angolo. E’ stato comunque divertente ed i tempi non sono stati affatto male…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy