SBK, la BMW ripropone il forcellone super-special

SBK, la BMW ripropone il forcellone super-special

Nei test di Jerez la BMW ha riproposto il forcellone factory già usato da Melandri nel 2013. I tedeschi fanno sul serio.

Commenta per primo!

La BMW sta ritirando fuori l’artiglieria pesante. Nei test di Jerez dei giorni scorsi il team britannico Milwaukee ha montato sulla S1000R di Josh Brookes il forcellone super special realizzato dalla Suter a fine della stagione 2013, l’ultima del team interno con Marco Melandri.

Si tratta di una unità realizzata su specifiche BMW dall’engineering svizzera, ricavata dal pieno, per un costo (approssimativo) intorno ai 40 mila €. Per questo motivo era rimasto per due anni sugli scaffali del reparto corse: nel 2015 la BMW Italia avevano chiesto di poterlo utilizzare con Ayrton Badovini ma la richiesta si era scontrata con la pretesa economica. BMW in questo momento è un “racing supplier”, cioè fornisce assistenza e materiale ai clienti in base a quanto sono in grado di sborsare. Evidentemente Shaun Muir, proprietario della struttura che ha dominato il BSB (con Yamaha), ha messo sul tavolo un assegno con parecchi zeri….
Nelle foto qui sotto la BMW 2013 di Melandri, la versione di BMW Italia 2015 con il forcellone standard e la S1000R Milwauke vista in azione sul tracciato andaluso.

BMW Factory 2013 di Melandri
BMW Factory 2013 di Melandri
La BMW Italia utilizzata da Badovini nel 2015
La BMW Italia utilizzata da Badovini nel 2015
Dettaglio del forcellone BMW Factory
Dettaglio del forcellone BMW Factory
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy