Ryuichi Kiyonari torna a correre in Giappone con Moriwaki

Ryuichi Kiyonari torna a correre in Giappone con Moriwaki

Dopo una lunga militanza in Europa, Ryuichi Kiyonari tornerà nel 2017 a correre a tempo pieno in madrepatria: nell’All Japan Superbike (e 8 ore di Suzuka) con Moriwaki.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

Eccezion fatta per la (trionfale) parentesi del 2012 nell’Asia SuperSports 600cc, dal 2003 a questa parte Ryuichi Kiyonari ha sempre corso a tempo pieno in Europa. Tra MotoGP (nel 2003 in sostituzione dell’impianto Daijiro Kato in Honda Gresini), World Superbike (biennio 2008-2009) e soprattutto British Superbike (titolo nel 2006, 2007 e 2010 con HM Plant Honda), ‘King Kiyo‘ ha militato nelle più prestigiose categorie del Vecchio Continente, ma nel 2017 tornerà definitivamente a correre in madrepatria.

Archiviato un difficile 2016 nel BSB passando da Bennetts Suzuki a Smiths BMW, l’anno prossimo Ryuichi Kiyonari sarà al via dell’All Japan Superbike affiancando Yuki Takahashi con il team ufficiale Moriwaki Racing in sella ad una Honda CBR 1000RR Fireblade SP2 con la grande novità rappresentata dalle gomme Pirelli. ‘The Dragon‘, a lungo con 3 titoli e 50 vittorie recordman del BSB, ha trovato l’intesa con Moriwaki non soltanto per la JSB1000, ma anche per la 8 ore di Suzuka: insieme allo stesso Takahashi difenderà i colori del glorioso brand nipponico, di ritorno alla maratona Endurance del Sol Levante a distanza di 9 anni dall’ultima partecipazione risalente al 2008 (6° con l’equipaggio formato da Cal Crutchlow, Tatsuya Yamaguchi e Jason O’Halloran).

Kiyonari, Campione 2002 dell’All Japan ST600 (la Supersport del Sol Levante), farà così il suo ritorno in Giappone e con Honda dopo il divorzio di fine 2013 con un duplice obiettivo: ben figurare tanto nell’All Japan Superbike quanto alla 8 ore di Suzuka dopo i successi maturati nel 2005, 2008, 2010 e 2011.

Sono davvero entusiasta di tornare a correre nell’All Japan e con Honda“, ha ammesso Kiyonari. “Ho preso del tempo prima di decidere: ho corso per tanto tempo nel Regno Unito ed il BSB è diventata la mia seconda casa. Ho ricevuto tante offerte dal BSB e dall’All Japan per la stagione 2017, tra tutte ho ritenuto quella di Moriwaki più stimolante“.

Ryuichi Kiyonari aveva preso parte alle prove del conclusivo round dell’All Japan Superbike 2016 a Suzuka con una Suzuki GSX-R 1000 del Team Kagayama, salvo infortunarsi alla clavicola in seguito ad una caduta. Proprio con la compagine dell’amico Yukio ha concluso 3° nelle ultime due edizioni della 8 ore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy