Velocità in Salita: i risultati della Sillano Ospedaletto 2012

Velocità in Salita: i risultati della Sillano Ospedaletto 2012

41esima edizione della gara

Commenta per primo!

La quinta prova del campionato Italiano di Velocità in Salita si è disputata in provincia di Lucca nella bellissima Garfagnana più precisamente a Sillano. Il piccolo paese ha così accolto, come oramai fa da 41 anni, il circus della velocità in salita sullo storico tracciato Sillano – Ospedaletto. La realizzazione dell’evento si deve al motoclub True Riders assieme alla collaborazione della pro loco di Sillano che come sempre è presente in maniera massiccia. Ottimo il numero degli iscritti, ben 172 i piloti, per questa classica gara in salita. Due giornate di bellissimo sole hanno anche accolto il numerosissimo pubblico accorso, e come sempre ne hanno approfittato per godersi un po’ al fresco, pescare e rilassarsi con il sottofondo dei rombi dei motori. Molto suggestiva la vista dall’alto della curva del laghetto dove si è registrata la maggiore concentrazione di pubblico. La vittoria assoluta è andata a Stefano Bonetti con il tempo di 1’40”18 in sella alla sua Honda. Con una gara d’anticipo sono stati assegnati anche tre titoli nazionali di categoria, in classe 250 a Cristian Olcese, nella Naked a Stefano Manici e nella 600 Open a Giuseppe Tarquini. Le varie classi hanno visto la vittoria di Carmine Sullo nella 125 Open, Cristian Olcese nella 250 Open, Francesco Curinga nella 600 Stock, Stefano Manici nella Naked, Stefano Bonetti nella 600 Open, Luca Gottardi nella Supermotard, dell’equipaggio Dente – Mignogna nella categoria Sidecar e nella categoria riservata agli scooter non valida per il campionato italiano vince Filippo Tognarelli. Presenti come di consueto e per l’occasione di Sillano anche numerose con 57 piloti le bellissime e affascinanti moto d’epoca nelle varie categorie gruppo 4 e gruppo 5.

In classe 125 con 18 piloti al via la vittoria è andata al ligure Carmine Sullo che grazie a due vittorie di manche vince la prova di Sillano e si porta in solitaria in testa alla classifica di campionato. Seconda piazza per Enrico Tognocchi che precede un velocissimo Davide Belletti, che nonostante la rottura in prova, riesce a mettere la sua Cagiva sul terzo gradino del podio. Quarto posto finale per Marco Ginesini ritornato brillantemente a correre dopo qualche anno di stop. Infine in quinta posizione troviamo il pilota di casa Simone Bertoncini. Da citare anche il ritiro nella prima manche di Marco Queirolo autore di un bellissimo primo tempo in prova. In campionato Sullo così passa in testa con201 punti seguito da Tognocchi a 191, Neri a 130, Bertoncini a 114 e Lombardi a 105.

Nella categoria 250 Open Cristian Olcese centra un altro successo stagionale e conquista anche il titolo nazionale con una gara di anticipo. Secondo gradino del podio per il Bergamasco Roberto Erba che si dimostra ancora una volta veloce ma non al punto di battere il forte Olcese. Molto bella la lotta per la conquista del terzo gradino del podio dove a spuntarla è il pilota di Como Guido Testoni. Infatti termina la gara a pari punti con Pierluigi Mutti ma grazie ad un buon tempo fatto registrare in gara 2 sale sul terzo gradino del podio. A seguire poi troviamo i piloti di casa Dario Montalti e Davide Spadoni. In campionato così Cristian Olcese vince il titolo 2012 salendo a 241 punti e a seguire troviamo Testoni che resta saldamente in seconda posizione a 147, Roberto Erba sale in terza piazza con 113 punti, Spadoni passa in quarta con 96 punti e Mutti va in quinta con80 punti.

Nella 600 Stock vittoria e in questa occasione possiamo dire di prepotenza per il ligure Francesco Curinga. Arrivato a Sillano con il durissimo compito di dover vincere per forza Curinga è riuscito nel suo intento realizzando due vittorie di manche. Secondo gradino del podio per Stefano Nari che in sella alla Triumph ha dato il 100 per 100 di se nella gara di casa ma non è riuscito a battere il forte Curinga. Ottimo terzo posto finale per Davide Martini che sul tracciato di Sillano conquista per la prima volta il terzo gradino del podio. A seguire poi troviamo Claudio Gazzolo quarto e Alessandro Tutino quinto. Sottotono la gara di David Lignite che conclude la competizione con un anonimo sesto posto. In campionato con il risultati di Sillano Nari resta sempre in testa con 220 punti ma si vede diminuire nettamente il suo vantaggio nei confronti di Curinga che sale a 213 punti, Lignite resta terzo con 143 e precede Gazzolo a 140 e Aigor un po’ più distaccato a 95 punti.

Nella categoria Naked Stefano Manici arrivato a Sillano leggermente influenzato è riuscito nel suo intento centrando la quinta vittoria stagionale e così si vede suo anche il titolo di campione con una gara d’anticipo salendo così a 12 titoli nazionali in carriera. Ottimo il secondo posto finale per Marco Monforti Ferrario che conclude tutte e due le manche di gara saldamente in seconda posizione. Terzo gradino del podio per il pilota della Versilia Franco Federigi che precede Stefano Roascio quarto e Riccardo Marchelli quinto. In campionato così Stefano Manici è campione 2012 con 250 punti e a seguire troviamo Federigi a 156, Marchelli a 146, Roascio a 142 e Musso a 104 punti.

Per la classe 600 Open Stefano Bonetti partito un po’ in sordina durante le prove si e poi fatto vedere in gara deliziando tutto il pubblico con due manche spettacolari fermando i crono con il tempo assoluto di 1’40”18. Secondo gradino del podio per Giuseppe Tarquini che grazie ai punti conquistati diventa il nuovo Campione della 600 Open. Terzo gradino del podio per Stefano Zanoli che precede di un soffio Paolo Rossini quarto. Infine troviamo Hannes Engl quinto. In campionato così troviamo Tarquini campione con 220 punti seguito da Engl Hannes a 155, Bonetti a 150, Zanoli a 138 e Sacco a 101 punti.

Nella categoria Supermotard è arrivata la prima vittoria in carriera per Luca Gottardi. Scivolato, per fortuna senza brutte conseguenze il sabato durante le prove, il giovane pilota di Verona si è messo subito in luce durante la prova cronometrata del mattino. Poi nel pomeriggio si è ripetuto vincendo entrambe le manche infliggendo oltre un secondo e mezzo a Giuliano Covezzi che conclude la sua gara in seconda posizione. Terzo gradino del podio per il capoclassifica Loris Pedriali che da il meglio di sé, vista anche la sua posizione in campionato, ma non riesce ad andare oltre un terzo posto finale. A seguire poi troviamo Marco Lippi quarto e Andrea Averame quinto. In campionato con i risultati di Sillano Pedriali resta in testa salendo a 214 punti ma si vede diminuire il suo vantaggio nei confronti di Gottardi che va a 210 punti. Leggermente distaccati poi troviamo Covezzi a 178, Lippi a 124 e Roversi a 96 punti.

Nella categoria Sidecar l’equipaggio Dente – Mignogna alla loro prima gara stagionale vincono e infiammano il pubblico con le loro bellissime intraversate. Il secondo gradino del podio va agli svizzeri Pauli – Cavadini che in gara due riescono a migliorarsi nettamente ma non abbastanza per infastidire il sidecar di Dente. Terza piazza finale per l’equipaggio di casa Barbi – Doratori che precede nell’ordine il sidecar delle coppie Cerrone – Ascierto e Reolon – Merlo. In campionato la coppia Pauli – Cavadini resta sempre in testa salendo a 205 punti, in seconda posizione resta sempre la coppia Cerrone -Ascierto con 168 punti, in terza piazza la coppia Barbi – Doratori sale a 165 punti e a seguire Reolon – Merlo a 129 e Ribechini – Casalini a 85 punti.

Infine per le Moto d’Epoca nella classe GR4 Classiche/Epoca con ben 28 piloti al via vittoria del pilota Gianni Cecconi che precede nell’ordine Ermanno Bragagna,Cristian Pavi, Franco Bort e Ambrogio Berrino, mentre per la classe GR5 GP 175 4T la vittoria è andata a Mario Dolfi che precede Gianni Finelli secondo e Lorenzo Innocenti terzo. Nella GR5 GP 250 2T/4T vittoria per Giovanni Lombardi che precede Andrea Tardelli e Luciano Adami. Per le Classiche GP vittoria di Carlo Leoncini, che in sede di verifica tecnica risulta essere regolare, secondo posto per Alessio Mezzone e terzo gradino del podio per Marco Burlando. Nella classe Vintage con l’esclusione della moto di Anichini vince Aurelio Lofredda. da ricordare per le moto d’epoca che con l’annullamento della gara Castione Bazzano si vede modificato il suo calendario con l’introduzione della gara Gorno Oneta – Passo Zambla nel suo calendario.

Archiviata anche la quinta prova di questo Campionato Italiano di Velocità in Salita il circus si sposterà in provincia di Bergamo con la terza edizione della Gorno Oneta – Passo Zambla in programma nei giorni 1 – 2 settembre 2012. Non mancate.

Enrico Carlo Vivianiwww.velocitainsalita.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy