Southern 100: Michael Dunlop (con record) trionfa nella prima gara

Southern 100: Michael Dunlop (con record) trionfa nella prima gara

Sul podio Harrison e Martin

Commenta per primo!

Il 2013 è sempre più un anno “magico” per Michael Dunlop. In trionfo a Cookstown, Tandragee e Skerries, vincitore di 4 delle 5 gare disputate al Tourist Trophy, il 24enne figlio e nipote d’arte come già accaduto 12 mesi or sono ha aperto in grande stile l’edizione 2013 della Southern 100, tradizionale evento regolarmente in programma dal 1955 al “Billown Circuit” da 4.250 miglia dell’Isola di Man. Ai comandi della CBR 1000RR Fireblade schierata direttamente da Honda TT Legends, “Micky D” ha fatto sua la vittoria nella “Corlett’s Trophies 600/1000cc Race” con annesso nuovo record del tracciato al culmine di un spettacolare ed accesissimo confronto-a-tre per la vittoria con Guy Martin e Dean Harrison, rispettivamente terzo e secondo sul traguardo. Per conquistare questa ennesima affermazione stagionale, Dunlop ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie sin dalle prime prove a causa dell’exploit di un sempre più convincente Dean Harrison, talento emergente delle corse su strada (già sul podio quest’anno al Lightweight TT con altre prestazioni da rimarcare nelle varie classi), autore in 2’18″790 a 110.238 mph di media della pole position ai comandi della Kawasaki Ninja ZX-10R del team RCExpress Racing con 7/10 di vantaggio rispetto a Guy Martin, oltre 1″ a scapito proprio di MD. Alla partenza è stato tuttavia il portacolori TAS Suzuki ad avere lo spunto migliore, sufficiente per concludere in testa il primo degli otto giri previsti. Preso coscienza del tentativo di fuga di Martin, il buon Michael Dunlop ha prontamente reagito concretizzando il sorpasso al secondo giro su Harrison, dando vita in un lampo al riaggancio con la Suzuki GSX-R 1000 #4 di testa. Con tutte le attenzioni riservate verso questo atteso duello, MD ha dato l’assalto decisivo per il primato al giro di boa della contesa: sorpasso nel tratto di “Cross Four Ways” in quel di Ballasalla, un giro più tardi il nuovo primato della corsa in 2’14″906 a 113.412 mph (182.52 km/h ) di media, sotto al 2’15″892 (112.589 mph) del 2012, non distante dal record assoluto del “Billown Circuit” da lui stesso siglato lo scorso anno in 2’14″702 a 113.584 mph nella finalissima. Con questo ritmo forsennato Michael Dunlop è transitato sul traguardo con 3″7 di vantaggio rispetto a Dean Harrison, bravo nel frattempo a sfilare Guy Martin, terzo a completare un podio nell’ennesima corsa trionfale di MD. Per il nuovo fenomeno delle corse su strada si tratta della dodicesima affermazione in carriera alla Southern 100, la 65esima per la famiglia Dunlop contando i 31 successi dello zio Joey, i 10 del padre Robert, ad ex-aequo con le 12 vittorie conseguite dal fratello William, al via con una Yamaha R6 del CD Racing (seppur vestita con i colori Milwaukee e Monster Energy), 8° assoluto e primo della classe 600cc Supersport con la perla del nuovo primato per la categoria in 2’21″796 a 107.901 mph di media. Da sinistra Harrison, Dunlop, Martin Ennesima corsa trionfale per i fratelli Dunlop, distante dal podio e dal trio di testa in fuga invece Jamie Hamilton, in evidenza nelle prove con la Ninja ZX-10R del team KMR Kawasaki di Ryan Farquhar, quarto assoluto con un buon miglior giro a 109.415 mph riuscendo a vincere di un paio di decimi la volata con Dan Kneen (Suzuki GSX-R 1000 del Marks Bloom Racing) e con il “Re” del Billown Circuit (e della S100 con 32 affermazioni all’attivo) Ian Lougher, sesto assoluto con la propria Fireblade a precedere la BMW S1000RR di Michael Pearson. Costretti al ritiro invece al terzo giro due attesi protagonisti tra 1000 e 600cc quali Davy Morgan e Mark Parrett, decisi a rifarsi nelle restanti gare in programma. Steam Packet Southern 100 International Road Races 2013 Classifica “Corlett’s Trophies 600/1000cc Race” (Gara 1) 01- Michael Dunlop – Honda CBR 1000RR – 8 giri in 18’20.150 (111.258 mph) 02- Dean Harrison – Kawasaki ZX-10R – 8 giri in 18’23.925 (110.877 mph) 03- Guy Martin – Suzuki GSX-R 1000 – 8 giri in 18’24.010 (110.869 mph) 04- Jamie Hamilton – Kawasaki ZX-10R – 8 giri in 18’52.738 (108.057 mph) 05- Dan Kneen – Suzuki GSX-R 1000 – 8 giri in 18’52.957 (108.036 mph) 06- Ian Lougher – Honda CBR 1000RR – 8 giri in 18’53.075 (108.025 mph) 07- Michael Pearson – BMW S1000RR – 8 giri in 18’53.573 (107.977 mph) 08- William Dunlop – Yamaha YZF R6 – 8 giri in 19’19.975 (105.519 mph) 09- Russ Mountford – Kawasaki ZX-10R – 8 giri in 19’35.154 (104.157 mph) 10- Paul Shoesmith – BMW S1000RR – 8 giri in 19’48.100 (103.022 mph) 11- Jamie Coward – Yamaha YZF R6 – 8 giri in 19’48.525 (102.985 mph) 12- Tim Poole – Kawasaki ZX-6R – 8 giri in 19’49.400 (102.909 mph) 13- Ivan Lintin – Kawasaki ZX-6R – 8 giri in 19’55.334 (102.398 mph) 14- Paul Cranston – Honda CBR 1000RR – 8 giri in 20’12.122 (100.980 mph) 15- Keith Pringle – BMW S1000RR – 8 giri in 20’15.563 (100.694 mph) 16- Jochen Van Der Hoek – Yamaha YZF R1 – 8 giri in 20’26.763 (99.775 mph) 17- Ty Jones – Suzuki GSX-R 1000 – 8 giri in 20’26.823 (99.770 mph) 18- Ivan Shanley – Suzuki GSX-R 1000 – 8 giri in 20’28.753 (99.613 mph) 19- Dave Madsen Mygdal – Honda CBR 1000RR – 8 giri in 20’29.225 (99.575 mph) 20- Andy Soar – Suzuki GSX-R 750 – 8 giri in 20’29.435 (99.558 mph) 21- Mark Goodings – Kawasaki ZX-6R – 8 giri in 20’33.182 (99.255 mph) 22- Callum Laidlaw – Honda CBR 1000RR – 8 giri in 20’33.798 (99.206 mph) 23- Dennis Booth – Suzuki GSX-R 1000 – 8 giri in 20’48.318 (98.052 mph) 24- Mark Madsen Mygdal – Yamaha YZF R6 – 8 giri in 20’49.755 (97.939 mph) 25- Olaf Romijn – Suzuki GSX-R 1000 – 7 giri in 18’20.268 (97.340 mph) Foto: News Letter & Honda TT Legends

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy