North West 200: Simon Andrews non ce l’ha fatta, tragica scomparsa alla NW200

North West 200: Simon Andrews non ce l’ha fatta, tragica scomparsa alla NW200

Caduto sabato alla NW200

Commenta per primo!

Simon Andrews, 31enne pilota britannico protagonista del British Superbike e da diversi anni impegnato nelle Road Races, ha perso la vita in seguito al drammatico incidente di sabato scorso a “Metropole” nel corso di Gara 2 della classe Superstock alla North West 200. Miglior “Newcomer” del TT 2011 (un giro veloce a 125.174 mph di media con la BMW S1000RR del team Ice Valley), già portacolori del team Honda TT Legends e quest’anno tornato nel BSB con RAF Reserves Honda, è morto oggi al Royal Victoria Hospital di Belfast dove si trovava sin dal pomeriggio di sabato 17 maggio. In evidenza nelle prove con la BMW S1000RR del Penz13 Racing Team di Rico Penzkofer, Andrews aveva perso il controllo della moto a “Metropole”. Trasportato in elicottero al Royal Victoria Hospital di Belfast, Simon è rimasto nel reparto di terapia intensiva in condizioni gravissime sin dal pomeriggio di sabato. Oggi, alle 17:52 locali, gli organizzatori della North West 200 hanno comunicato la tragica scomparsa del forte pilota britannico. A darne la notizia sono stati i suoi genitori, Stuart e Dee, la compagnia Lisa ed il suo miglior amico Breakers. “Simon amava le corse su strada e ha sempre voluto correre alla North West 200“, ha dichiarato Stuart Andrews, padre di Simon. “E’ salito in sella ad una piccola moto a 4 anni e ha iniziato a correre a 16. Siamo sempre stati orgogliosi dei suoi traguardi conseguiti in carriera: le corse su strada erano tutto per lui, preferiva le road races rispetto alle gare sui circuiti tradizionali. Una volta mi disse che non c’era nulla come le Road Races, come il TT o la North West 200 dove aveva esordito nel 2011. Amava queste gare ed il pubblico, l’atmosfera rilassata, la competenza degli appassionati“. La famiglia di Simon Andrews, come voluto dallo stesso pilota (da sempre attivamente impegnato in associazioni di beneficenza), ha voluto procedere per la donazione degli organi del compianto 31enne di Evesham.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy