Macau Grand Prix: tre settimane all’edizione 2011, fervono i preparativi

Macau Grand Prix: tre settimane all’edizione 2011, fervono i preparativi

Test per Hutchinson con la R1

Commenta per primo!

Poco meno di 3 settimane e al Circuito da Guia si disputerà la 45° edizione del Macau Motorcycle Grand Prix, una delle principali corse su strada del pianeta, classico evento di chiusura della stagione per il motociclismo. Nell’ex colonia portoghese fervono i preparativi per non lasciare nulla al caso in un evento che ospiterà non solo le potenti Superbike (dallo scorso anno “bandite” le 600cc Supersport), ma anche il tradizionale Gran Premio di Formula 3, l’ultima prova del Mondiale Turismo WTCC, GT Cup e vari campionati monomarca di contorno.

Tornando alle due ruote, se mancherà il vincitore delle ultime tre edizioni Stuart Easton (fuori per infortunio a seguito del drammatico crash nelle prove della North West 200), ci sarà una serie di pretendenti alla vittoria per uno schieramento di partenza mai così competitivo: Michael Rutter andrà alla caccia della 7° affermazione a Macau, i fratelli Michael e William Dunlop faranno di tutto per riportare “in famiglia” un trofeo che manca dal 1989, senza scordarci di John McGuinness (vincitore nel 2001), Bruce Anstey e Gary Johnson in gara con Relentless Suzuki by TAS.

Il video promozionale del Macau Grand Prix 2011

Macau rappresenterà anche la gara dell’attesissimo rientro di Ian Hutchinson, dominatore del Tourist Trophy 2010 con 5 vittorie su 5 gare disputate, finalmente di nuovo in sella dopo il tremendo infortunio rimediato nel settembre dello scorso anno alla partenza del British Supersport a Silverstone. “Hutchy” correrà con la stessa Yamaha YZF R1 Superbike vittoria nel BSB con Tommy Hill ed il team Swan Yamaha, adattata con inediti accorgimenti per consentirgli di guidare nonostante la gamba sinistra infortunata: cambio sul semimanubrio destro, leva del freno posteriore a pollice.

Hutchinson ha avuto modo già di provare in pista prima una R1 Superstock a Cadwell Park, successivamente la R1 in configurazione Superbike tra Mallory e Donington Park, mostrandosi fiducioso di disputare al meglio la 45° edizione del Macau Grand Prix, una delle classiche del Road Racing che manca nella propria bacheca personale di successi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy