Macau Grand Prix Prove Libere: Rutter vola in testa, Hutchinson è già terzo

Macau Grand Prix Prove Libere: Rutter vola in testa, Hutchinson è già terzo

Prima ora al Circuito da Guia

Commenta per primo!

Nella primissima mattinata (semaforo verde alle 7:30 locali!), con cielo coperto da nuvoloni minacciosi e pessime previsioni metereologiche per il week-end, è iniziato ufficialmente il 58° Grande Premio de Macau, la 45esima edizione del Macau Motorcycle Grand Prix. Ben 27 Superbike sono scese in pista al Circuito da Guia, budello di 6.200 metri da 150 km/h di media, per un’ora di prove libere che ha rispettato i pronostici della vigilia. Con riferimenti cronometrici a 4″ dal record di Stuart Easton (vincitore delle ultime tre edizioni, grande assente quest’anno per infortunio, Michael Rutter si ritrova subito al comando della classifica in sella alla medesima Ducati 1098R del team Riders Motorcycles adottata nel British Superbike. “The Blade”, alla ricerca della 7° affermazione per staccare Ron Haslam nella classifica dei piloti più vincenti nella storia a Macau (6 trionfi ad ex-aequo), proprio allo scadere ha ritoccato il proprio 2’28″450 scendendo ad un dignitoso 2’27″618, sufficiente per lasciare tutti gli inseguitori a non meno di 1″.

Il primo della lista è l’americano Jeremy Toye, terzo lo scorso anno su BMW, ingaggiato da Paul Bird per correre con la Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale del Mondiale Superbike 2011. Con un veloce giro lanciato Toye si è mantenuto a 1″2 da Rutter, ma la grande notizia della giornata è il ritorno in pista in una competizione ufficiale di Ian Hutchinson, dominatore del Tourist Trophy 2010 con 5 vittorie su 5 gare disputate (senza scordarci dei successi tra North West 200, Ulster Grand Prix e Gold Cup di Scarborough), assente dal settembre dello scorso anno per il brutto crash al via del British Supersport a Silverstone. “Hutchy”, sceso in pista alle 7:31 locali con la R1 di Swan Yamaha vittoriosa nel BSB con Tommy Hill, si è mantenuto nell’arco di tutta la sessione al 2° posto, beffato soltanto nel finale da Toye, pagando 2″ al cronometro rispetto ad uno scatenato Rutter.

Nelle posizioni di vertice non manca un altro americano come Michael Barnes, schierato dal leggendario team Attack Kawasaki con la nuova Ninja ZX-10R, lasciandosi alle spalle con distacchi superiori ai 3″ il vincitore del TT Supersport Gary Johnson (per l’occasione con TAS Suzuki), John McGuinness (SMT Honda, in gara a 10 anni dall’unica affermazione conseguita a Macau nel 2001), Martin Jessopp con la seconda Ducati del Riders Motorcycles e la Kawasaki di James Hillier direttamente dal BSB. Non è andato oltre l’undicesimo crono Conor Cummins, 2° a Macau nel 2009 dopo uno strepitoso duello con Easton, al ritorno dopo l’assenza forzata dello scorso anno sempre con il team Kawasaki PBM.

Inizio “al ralentì” per i fratelli Dunlop, in gara per riportare in famiglia un trofeo che manca dal 1989 (vittoria di Robert su Honda RC30): Michael è 15esimo con la Kawasaki ufficiale tra il Kiwi Bruce Anstey (Padgett’s Honda) ed il campione dell’IRRC Didier Grams (Suzuki Racing Team Germany), William figura invece in 18esima posizione con la Honda del Wilson Craig Racing. Alle 15:50 locali il via alla prima sessione di qualifiche ufficiali.

45th City of Dreams Macau Motorcycle Grand Prix
Classifica Prove Libere

01- Michael Rutter – Riders Motorcycles – Ducati 1098R – 2’27.618
02- Jeremy Toye – IGT Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.269
03- Ian Hutchinson – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.040
04- Michael Barnes – Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – + 2.873
05- Gary Johnson – IGT Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.053
06- John McGuinness – Roadhouse SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 3.678
07- Martin Jessopp – Riders Motorcycles – Ducati 1098R – + 4.169
08- James Hillier – Mocha Club Bournemouth Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 4.521
09- James Storrar – IseeMacau.com BMW by DMR – BMW S1000RR – + 5.691
10- Horst Saiger – Penz13.com Racing – BMW S1000RR – + 5.900
11- Conor Cummins – IGT Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 6.106
12- Steve Mercer – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 6.127
13- Rico Penzkofer – Penz13.com Racing – BMW S1000RR – + 6.650
14- Bruce Anstey – Padgett’s Motorcycles – Honda CBR 1000RR – + 6.963
15- Michael Dunlop – IGT Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 7.553
16- Didier Grames – Heidger RTG Suzuki Muller – Suzuki GSX-R1 000 – + 7.561
17- Stephen Thompson – Roadhouse SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 8.825
18- William Dunlop – Wilson Craig Racing – Honda CBR 1000RR – + 9.658
19- James McBride – PB Motorsport – BMW S1000RR – + 10.260
20- Mark Miller – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 12.054
21- Joao Fernandes – Team of Paris – BMW S1000RR – + 13.122
22- Michal Dokoupil – IseeMacau.com BMW by DMR – BMW S1000RR – + 13.767
23- Sean Dwyer – Locust Lee’s Cycle – BMW S1000RR – + 14.108
24- Sou Sio Hong – Sou Soi Hong Racing – Honda CBR 1000RR – + 16.963
25- Chris Clark – Y.E.S. Pat Clark Sports Graves – Yamaha YZF R1 – + 18.529
26- Paul Shoesmith – PB Motorsport – BMW S1000RR – + 20.383
27- Nuno Caetano – HM Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 22.484

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy